MUSICA: CONCERTO NEL SEGNO DI JOHANN SEBASTIAN BACH AL MELO DI GALLARATE


CONCERTO AL MELO DI GALLARATE
per violino, violoncello e clavicembalo
in ricordo di INNOCENZO ANTONIO GRANDIS
musiche di JOHANN SEBASTIAN BACH
Con
Cinzia BARBAGELATA, violino
Valentina CANGERO, violoncello
Enrico BARBAGLI, clavicembalo
Stefano MAFFEI, voce narrante

Venerdì 21 giugno 2019, ore 17.30
Sala Dragoni, via Magenta 3, Gallarate (VA)

Appuntamento speciale con la musica dal vivo all’Università del Melo di Gallarate (VA). Venerdì 21 giugno, alle ore 17.30 in Sala Dragoni, si terrà uno speciale concerto, in ricordo di Innocenzo Antonio Grandis, che vedrà tre musicisti di prim’ordine esibirsi sul palco di via Magenta, a Gallarate (VA), in un programma dedicato alle opere di Johann Sebastian Bach, con l’accompagnamento di alcuni brani in lettura tratti dalla “Piccola Cronaca di Anna Magdalena Bach”.

CINZIA BARBAGELATA, violino solista e direttore, ospite di importanti Festival, repertori dal barocco al novecento, ha registrato per etichette e emittenti radio. Al violino barocco, attività sottolineata dal consenso della critica internazionale e premi discografici, affianca il violino contemporaneo, prime esecuzioni e dediche (Scelsi, Fedele...). Fonda Aglàia Ensemble (1992 strumenti storici); incide per Amadeus opere di Vivaldi (Stravaganza-Estro armonico), Bach (Arte della Fuga-Concerti per Violino) e per Stradivarius, di Bonporti, Galuppi, Sammartini, Mozart. Insegna violino al Conservatorio di Milano, tiene corsi. Dalla docenza nasce Arcantico (2004), accreditato gruppo barocco giovanile.

ENRICO BARBAGLI, diplomato in pianoforte (Conservatorio di La Spezia 1998), clavicembalo e organo (Conservatorio di Milano 2007 e 2015), si è specializzato presso l’Accademia Chigiana di Siena, l'Accademia internazionale di musica antica di Milano, il Conservatoire National Superieur di Parigi e come professore d’orchestra presso il Teatro alla Scala. È docente di ruolo di Teoria Analisi e Composizione presso il liceo musicale di Busto Arsizio. Tra le varie incisioni ha realizzato, in veste di maestro al cembalo, la “Dirindina” di D. Scarlatti e di P.G.B. Martini (ed. Bongiovanni). Vincitore di vari premi e concorsi svolge attività concertistica soprattutto come continuista.

VALENTINA CANGERO ha conseguito, nel luglio 2018, la Laurea Triennale in Violoncello al Conservatorio di Milano alla guida del m° Matteo Ronchini col quale frequenta il 1º anno del Biennio Superiore. Ha iniziato lo studio del violoncello col m° Ernesto Tretola, a Latina, e seguito lezioni, master class e corsi di Musica da Camera coi maestri Francesco Pepicelli, Enrico Bronzi, Patrizio Serino, Francesco Macrì, Andrea Nannoni. Ha vinto numerosi Primi Premi in Concorsi Nazionali ed Internazionali ed attualmente svolge attività concertistica nei più prestigiosi teatri d’Italia con l’Orchestra Giovanile Italiana in qualità di Primo Violoncello e con la Young Talents Orchestra - Ernst&Young di Roma.

L’ingresso è libero e gratuito.

Per informazioni: 0331 708224 – udm@melo.it 

Commenti

Post popolari in questo blog

NEWS: ANCORA SOSPESE LE ATTIVITA' RICREATIVE A CAUSA DEL CORONA VIRUS IN VIGORE NUOVO DECRETO LEGGE

ARTE: LE ARMONIE DI ANA ELENA SASU IN MOSTRA IN SALA NICOLINI A VARESE

MAGIA: APPUNTAMENTO DOMENICALE PER TUTTA L'ESTATE CON IL BOSCO SEGRETO DI WALTER MAFFEI