martedì 17 settembre 2019

TEATRO: "IL GRANDE TRASLOCO" FORUM TEATRALE DEL MOVIMENTO CONSUMATORI SUL PALCO DELLE CANTINE COOPUF


Il Grande Trasloco:dovremo andare su Marte?
Sabato sera Movimento Consumatori porta il teatro forum alle Cantine Coopuf. Per diventare consumatori consapevoli

Passa da Varese l'iniziativa di Movimento Consumatori "We Like, We Share, We Change, Percorsi di Educazione e Informazione al Consumo", realizzato in collaborazione con Cies Onlus. Il progetto, aperto con la mostra "SottoilCosto - Un percorso da ConsumAttori", prosegue con la formula del Teatro Forum per coinvolgere anche i varesini in un percorso di riflessione sulla società dei consumi.

L'appuntamento è quindi sabato 21 settembre, alle 20.45 alle Cantine Coopuf in via De Cristoforis 5, per una serata che offre molto più di un "normale" spettacolo teatrale.

In collaborazione con la compagnia Parteciparte gli attori, grazie alla tecnica del teatro forum (dove il pubblico può intervenire per provare delle soluzioni ai problemi inscenati), cercheranno di coinvolgere i cittadini in una riflessione sui diritti di chi consuma, lavora, produce o di chi subisce la voracità di un sistema che mira ad un’espansione totale impossibile, dove il potere è in mano a pochissimi soggetti che indirizzano il "mercato". L’obiettivo sarà di far emergere il punto di vista dei singoli consumatori su questioni molto complesse e attuali che vedono il consumatore al centro della complessità.
Lo spettacolo parte dal presupposto che le risposte sui nostri bisogni fondamentali hanno cambiato indirizzo. Le decisioni che ci riguardano sono prese sempre più lontano, da Bruxelles a Washington. Le nostre vite, i nostri consumi, la storia dei nostri affetti potrebbero finire in un cloud in California.

Come possiamo contribuire ad accelerare i tempi del mutamento, “traslocando” dalla società dei consumi alla società dei consumatori, dove il consumo sostenibile e consapevole diventa un atto politico? Quali decisioni riguardano l'individuo, incidono sulla qualità di quello che mangia, su come si muove, su come si relaziona con il suo territorio? Prima di dover prenotare un biglietto per Marte come possiamo abitare il nostro pianeta in modo sostenibile?

“Stiamo vivendo - afferma Alessandro Mostaccio, segretario generale di Movimento Consumatori - un momento storico che ci chiede di schierarci, di prendere posizione, di uscire allo scoperto rispetto a un modello economico dove tutto e tutti sono stati ridotti a pedine di un gioco in cui non hanno nessun potere di controllo.
Alla globalizzazione economica non è stata affiancata una governance globale istituzionale, democratica e gli effetti li vediamo e li subiamo tutti con più o meno consapevolezza. E' il momento di riflettere e, se ancora possibile, cambiare strada!”

"Un'iniziativa con tale funzione educativa va sicuramente sostenuta - dice Roberto Molinari, assessore ai Servizi Sociali del comune di Varese - la consapevolezza nelle scelte di consumo è un aspetto importante, perché implica educazione alla responsabilità. Per questo siamo in prima linea nel sostenere questo tipo di interventi".

"Siamo fieri di ospitare questo spettacolo a Varese - dice l'avvocato Barbara Cirivello, presidente di Movimento Consumatori Varese - Invitiamo i cittadini a partecipare e ringraziamo il Comune per il sostegno dato alla promozione dell'evento"

Lo spettacolo vuole attrezzarci a "traslocare" nel nuovo millennio con la capacità di lottare per non soccombere, con la volontà di raddrizzare gli equilibri in questo mondo, con la tenacia nel conoscere per superare le disuguaglianze. ll pubblico potrà intervenire e allenarsi sia su scene quotidiane molto semplici sia sull'organizzazione di campagne ambiziose, potrà cambiare la storia e...non comprare un biglietto per Marte!

BASKET: LE NUOVE MAGLIE DELLA PALLACANESTRO VARESE


LE NUOVE MAGLIE DEL BASKET VARESE

In attesa della prima partita di campionato contro Sassari giovedì 26 settembre alle 20.30 a Varese, diretta su Eurosport Player, la Pallacanestro Varese e Macron, brand italiano leader internazionale nel settore del teamwear e sponsor tecnico del club biancorosso, hanno presentato le nuove maglie che la squadra di coach Attilio Caja indosserà nella stagione che sta per iniziare.

La maglia “Home”, con collo sagomato in tessuto bordato di rosso, è bianca con tre bande verticali formate da fini righe rosse con effetto sfumato verso il basso. Il backneck è personalizzato con etichetta rossa, il logo della squadra varesina e la scritta NOI SIAMO VARESE. Gli sbracci, in maglieria, hanno bordi biancorossi. Sul petto, a destra, in stampa sublimatica, il Macron Hero, logo del brand italiano, al centro la stella, simbolo dei 10 scudetti vinti, a sinistra, lato cuore, il logo della Pallacanestro Varese. Gli shorts sono bianchi con coulisse piatte bianche e hanno due righe rosse sui fianchi.

Insieme alla “Home” è stata svelata anche l’“Away” che rispecchia il design della versione casalinga ma è nera con le tre bande verticali composte da fini righe rosse in texture sublimata ed effetto sfumato. Il collo in tessuto nero è sagomato con una sottile riga bianca sul bordo, il backneck è personalizzato con etichetta rossa, il logo della Pallacanestro Varese e la scritta NOI SIAMO VARESE. Sul petto, a destra il Macron Hero, al centro, in giallo, la stella, a sinistra il logo del club. Il kit è completato da shorts neri con coulisse bianche e righe laterali rosse.

A caratterizzare e identificare i capi tecnici realizzati per la Pallacanestro Varese è la nuova icona del brand italiano: il Macron Hero. Il logo, che rappresenta la figura umana, si ispira alla punta della lancia che per definizione è dinamismo e rapidità. Il Macron Hero simboleggia in modo ancora più efficace la gioia alla fine della sfida. Il raggiungimento di un obiettivo. Fatica, passione e determinazione. La filosofia Macron: “Work hard. Play harder”.


TEATRO: AL TEATRO GIUDITTA PASTA DI SARONNO “70 ANNI DI RISATE” CON I LEGNANESI


I LEGNANESI TORNANO AL TEATRO GIUDITTA PASTA CON “70 ANNI DI RISATE”

Teatro Giuditta Pasta (Saronno – VA)
Venerdì 20, sabato 21 settembre | ore 21.00
Domenica 22 settembre | ore 15.30

I LEGNANESI in 70 ANNI DI RISATE

con Antonio Provasio, Enrico Dalceri e Luigi Campisi
testi di Antonio Provasio
regia di Antonio Provasio
direttore Artistico Sandra Musazzi - direttore di produzione Enrico Barlocco
una produzione CHI.TE.MA.
regia Antonio Provasio

70 anni che raccontano una storia, fatta di ringhiere che si snodano sui ballatoi, di vicini così vicini da avere la sensazione che vivano con te, dove si condividono gioie e preoccupazioni.

La ringhiera che corre nell’anima, che non è “passato”, ma ormai è un modo di essere, dal 1949 quando Felice Musazzi e Tony Barlocco, metalmeccanici della Franco Tosi insieme a Luigi Cavalleri, diedero vita all’oratorio di Legnanello a questa esperienza ancora oggi unica, costretti da una disposizione del Cardinale Schuster che vietava le rappresentazioni teatrali promiscue, a far interpretare i ruoli femminili da uomini: da qui ha origine la composizione esclusivamente maschile della Compagnia.

Con il nuovo spettacolo, I LEGNANESI festeggiano un anniversario importante, in cui passato e futuro si legano per celebrare – naturalmente a teatro – tradizioni e risate in compagnia della famiglia più divertente d’Italia! Sì, d’Italia: chi avrebbe mai potuto immaginare, 70 anni fa, che il dialetto lombardo potesse diventare vera e propria lingua universale, capace addirittura di decifrare e comunicare trasformazioni sociali in atto e di collezionare numeri da rockstar con oltre 160.000 spettatori ogni stagione (lo scorso anno è stato record a Milano con più di 60.000 presenze al Teatro della Luna e ogni anno gli spettacoli de I Legnanesi sono tra i 10 più visti nel nostro Paese).

Dura da 70 anni questa favola “con i piedi per terra”, fatta di lavoro di giorno e di evasione sul palcoscenico la sera e nei weekend, interpreti della tradizione teatrale italiana con un tuffo nel passato per ricordare (o riscoprire) la cultura popolare e raccontare, nello stesso tempo, storie di tutti i giorni attraverso una comicità pulita, dedicata alla gente comune.

Un trio collaudatissimo, quello composto da Antonio Provasio (Teresa), Enrico Dalceri (Mabilia) e Luigi Campisi (Giovanni), che con talento e una capacità unica di tenere gli spettatori incollati alle poltrone, regalano risate senza sosta portando in scena quelle che ormai sono vere e proprie “maschere”, con un gioco di squadra perfetto, di grande affiatamento. Personaggi resi più moderni, con una comicità attuale, senza perdere mai di vista l’insegnamento originario di Musazzi, con cui Provasio ha lavorato per nove anni, entrato giovanissimo, appena maggiorenne, nella compagnia.

Quello dei Legnanesi è un mondo coloratissimo che prende vita ogni sera, una grande famiglia operosa e generosa che aprirà a Saronno la Stagione dei 30 anni del Teatro Giuditta Pasta.



Teatro Giuditta Pasta
via I maggio snc - 21047 Saronno VA

domenica 15 settembre 2019

EVENTO: NUOVA EDIZIONE DI NATURE URBANE A VARESE CON TANTI MOMENTI DI SPETTACOLO


NATURE URBANE 
bellezza, spettacolo ed emozione a Varese

Dal 20 al 29 settembre 2019 torna a Varese NATURE URBANE, Festival del Paesaggio.22 parchi di dimore private aperte in esclusiva, 8 parchi pubblici, più di 200 appuntamenti, per scoprire le bellezze della città, tra visite guidate, iniziative di educazione al paesaggio per adulti e bambini, percorsi tra arte e natura, conversazioni, degustazioni e spettacoli.Un appuntamento ricco di emozioni, grandi eventi, spettacoli ed appuntamenti di primissimo livello negli straordinari contesti paesaggistici della città giardino

TANTE LE PERFORMANCE E GLI OSPITI DI QUESTA EDIZIONE: I KATAKLO', I SONICS, MONI OVADIA, ANNA BONAIUTO, LAURA CURINO, FEDERICA FRACASSI, LUCILLA GIAGNONI, PAOLO HENDEL, ANNAGAIA MARCHIORO, ROBERTO ANGLISANI
Tutto è pronto a Varese per dare il via a NATURE URBANE, il Festival del Paesaggio della città giardino giunto alla sua terza edizione. Dal 20 al 29 settembre 2019 saranno più di 200 gli appuntamenti che faranno scoprire al pubblico le bellezze della città, tra visite guidate ai parchi delle dimore private aperte in esclusiva per il Festival, iniziative di educazione al paesaggio per adulti e bambini, percorsi tra arte e natura, conversazioni, degustazioni e spettacoli negli straordinari contesti paesaggistici della città giardino.

La nuova edizione del Festival, sotto la direzione organizzativa diTarpini Production e con la direzione artistica di Silvia Priori (Teatro Blu), ha un programma ricco di eventi e artisti di fama internazionale tra cui i Kataklò, i Sonics, Moni Ovadia, Anna Bonaiuto, Laura Curino, Federica Fracassi, Roberto Anglisani, Lucilla Giagnoni, Paolo Hendel, Annagaia Marchioro ; gli architetti Andreas Kipar eMarco Martella, il giornalistaMatteo Bordone e l'antropologo Franco La Cecla. Questi sono solo alcuni dei protagonisti che parteciperanno a NATURE URBANE. Ad ognuno di loro è stato chiesto di confrontarsi con una tematica di attualità legata a Varese e al suo territorio o di creare spettacoli e performance dedicate al patrimonio paesaggistico, artistico ed architettonico della città.

Dalla Cittadella di Scienze della Natura "Salvatore Furia" all'Isolino Virginia - cui è dedicata la giornata del 28 settembre -, dai musei Villa Mirabello, Castello di Masnago, Villa Panza-FAI al Birrificio Poretti, saranno più di 40 i luoghi del Festival che accenderanno per 10 giorni i riflettori sulla città giardino.

«Con la terza edizione, vogliamo far compiere a NATURE URBANE un ulteriore salto di qualità - afferma il sindaco di Varese Davide Galimberti - Ventidue ville private aperte, numerosi spazi pubblici, la possibilità di ammirare negli stessi giorni due mostre dal richiamo internazionale come quelle di Renato Guttuso e Sean Scully. Vogliamo rendere Varese sempre più attrattiva e la cultura, come dimostra quanto fatto su diverse iniziative, è un asset importante in questo percorso. Il tema scelto per questa edizione di NATURE URBANE ci porta a chiederci come la bellezza che ci circonda possa cambiare noi e il nostro modo di rapportarci con gli altri, una sfida entusiasmante rivolta a ciascuno di noi. Ci saranno ovviamente arte e natura, cultura, cibo e tanto altro. Saranno dieci giorni di grandi eventi, spettacoli e appuntamenti di primissimo livello. Dieci giorni rigorosamente verdi».

«Ho immaginato un programma artistico sollecitando la creatività dei migliori artisti della scena contemporanea italiana per creare nuove performance teatrali dedicate a ciò che Varese sa regalare, grazie al suo immenso patrimonio paesaggistico, artistico e architettonico - spiega Silvia Priori, direttrice artistica dell'edizione 2019 di NATURE URBANE - Varese diviene così luogo di ispirazione, spazio per produrre nuove idee, la magnifica tela su cui spargere intuizioni creative. E per fare questo abbiamo scelto i migliori talenti pluripremiati nell'ambito del teatro, del cinema e della musica»

«L'organizzazione di un Festival come NATURE URBANE è cosa assai complessa - ha spiegato Paolo Tarpini, CEO di TARPINI PRODUCTION - Oserei dire che siamo un po' come l'olio che ha permesso ai vari meccanismi di ruotare agevolmente, nonché la benzina che ha alimentato costantemente la macchina. I partecipanti ad un Festival sono persone estremamente diverse tra di loro, con gusti, età ed aspettative diverse. La grande sfida per un organizzatore è cercare di soddisfare tutti: il nostro lavoro è stato quello di sviluppare un progetto composto di eccellenze italiane enormemente diverse tra loro, eppure incredibilmente coese al tema del Natura ed allo spirito del Festival»

PRENOTAZIONI
dalle ore 14.00 del 14 settembre 2019 sul sito www.natureurbane.it

WELCOME AREA NATURE URBANE
piazza Monte Grappa, 5 - Varese
14 settembre dalle ore 14.00 alle 17.30
15 - 29 settembre dalle ore 9.30 alle 17.30

MUSICA: IL CARTELLONE DELLA NUOVA STAGIONE MUSICALE COMUNALE DI VARESE

Stagione Musicale Comunale di Varese 2019-2020



IL CARTELLONE

domenica 20 ottobre, ore 19.30
Salone Estense
Orchestra Barocca Zefiro
Alfredo Bernardini direzione e oboe
musiche di J.S. Bach

domenica 10 novembre, ore 20.30
Salone Estense
Giovanni Sollima violoncello
«Folk Cello»

domenica 24 novembre, ore 20.30
Salone Estense
Jan Lisiecki pianoforte
musiche di J.S. Bach,Mendelssohn Bartholdy Beethoven,Rubinstein, Chopin

mercoledì 11 dicembre, ore 20.30
Basilica di San Vittore
Coro di Voci Bianche dell'Accademia Teatro alla Scala
Bruno Casoni direttore
«Natale in Basilica»
musiche di Alain, Mendelssohn Bartholdy,Verdi, Rossini

domenica 26 gennaio, ore 20.30
Salone Estense
I percussionisti della Scala
Gianni Arfacchia
Gerardo Capaldo
Francesco Muraca
Elio Marchesini
Fabrizio Meloni clarinetto
musiche di Montalbetti, Capogrosso, Friedman e Samuels, Marchesini e Meloni, Brodmann,
Boccadoro

domenica 9 febbraio, ore 20.30
Salone Estense
Grigory Sokolov pianoforte
programma da definire

sabato 15 febbraio, ore 20.30
Salone Estense
Hespèrion XXI
Jordi Savall viola da gamba
Rolf Lislevand vihuela e chitarra
Andrew Lawrence-King arpa doppia
«L'Europa musicale dal Rinascimento al Barocco»

venerdì 13 marzo, ore 20.30
Salone Estense
Trio di Parma
Alberto Miodini pianoforte
Ivan Rabaglia violino
Enrico Bronzi violoncello
musiche di Beethoven e Kagel

domenica 5 aprile, ore 20.30
Basilica di San Vittore
Kremerata Baltica
Gidon Kremer violino e concertatore
Peppe Servillo voce recitante
musiche di Haydn e Šostakovic


Concerto fuori abbonamento

domenica 17 maggio, ore 21.00
Basilica di San Vittore
Gruppo Polifonico Josquin Despréz
Coro da Camera Sine Nomine
Orchestra da Camera Canova
Enrico Saverio Pagano direttore
musiche di Mozart

venerdì 13 settembre 2019

ARTE: AL PARCO DI VILLA TATTI TALACCHINI COMERIO L'ENERGIA DELLE DIFFERENZE


DIFFERENZE
La diversità è il motore del mondo

SABATO 14 SETTEMBRE 2019 
AL PARCO DI VILLA TATTI TALACCHINI COMERIO

Opere d’arte, mostre fotografiche e concerti. Il parco di Villa Tatti Talacchini si trasforma in un museo a cielo aperto e lo fa in occasione di un nuovo appuntamento di Microcosmi, il festival che nell’edizione 2019 ha visto come filo conduttore il tema “Differenze, la diversità è il motore del mondo”. L’appuntamento è per sabato 14 settembre, quando il bellissimo parco di Comerio e la Coffe House diventeranno il luogo in cui sarà possibile scoprire un nuovo “microcosmo”, tutto dedicato all’arte, tra incontri, musica ed esposizioni.

È proprio nel segno dell’arte infatti, che continua il festival. Iniziato a maggio, ha visto serate dedicate al cinema, ai libri, al teatro, alla musica e alle scienze. Ora, gli instancabili componenti dell’Associazione Microcosmi, propongono una serata dove l’arte troverà espressione tra commistioni di stili artistici ed esperienze.

Ad aprire la serata sull’arte sarà il grande Giorgio Robustelli, artista e testimonianza storica, proprietario delle Fornaci Ibis di Cunardo, terrà una conferenza dal titolo “Grandi del ‘900 a Varese e Provincia”, oltre ad esporre alcune sue opere nel parco. Alle 21 e 30 poi, verrà lasciato spazio alla musica con pianoforte by Marius.

Pianista, compositore ed artista audiovisivo Italo-Britannico, Marius è laureando in Nuove Tecnologie dell’Arte e Sound Art presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano. Ha pubblicato come artista indipendente il suo primo EP ufficiale “The Sun and the Moon”, un album per pianoforte solo del quale ha curato anche il video ufficiale, una breve animazione chiamata “The dance of the Sun and the Moon", che ha rilasciato in occasione dell’eclissi solare totale del 21 agosto 2017. In Febbraio 2018 firma un contratto editoriale con la società SOUNDIVA SRL grazie al quale la sua musica viene fatta girare in film, serie tv e spot pubblicitari e distribuita negli store digitali di tutto il mondo. Lavora come compositore e sound designer per film, videogiochi, balletti e spettacoli teatrali. La sua ricerca si focalizza sul trovare una fusione tra il mondo musicale e quello delle nuove tecnologie e le arti visive.

A seguire si terrà la conferenza "Di cosa parliamo quando parliamo di liberty?” con Francesca Ricardi. Docente di storia dell'arte al liceo classico di Varese, da anni si occupa di divulgazione con conferenze di storia dell’arte; durante la serata di Comerio porterà il pubblico nell’affascinante mondo del Liberty.

Spazio ancora alla musica con Caveleon. Il progetto nasce nel Gennaio 2018 dall’incontro fra il polistrumentista e cantautore Leo Einaudi, la cantautrice Giulia Vallisari, il musicista elettronico Federico Cerati e il batterista Agostino Ghetti. Da questa unione scaturisce un sound inedito e suggestivo, in bilico tra atmosfere folk, indie e rock, accompagnate da sonorità elettroniche. Il risultato di questa ricerca sonora accompagna chi ascolta in un mondo difficile da definire, ma sorprendente nella sua semplicità e raffinatezza. Due voci, chitarra acustica, ritmiche d’avanguardia, pianoforte, tastiere, e degli arrangiamenti pieni di suggestione, ci portano a immaginare di essere in luoghi al contempo familiari e inesplorati.

Durante la serata inoltre, ci saranno opere esposte in tutto il parco create da giovani artisti dell'accademia di Brera e Bologna, oltre alla proiezione dei film dedicati a grandi artisti: James Turrell, Alexander Calder, Panamarenko, Antony Gormley, Amish Kapoor. Presente alla serata anche Never Was Radio.

Attivo lo stand gastronomico. La serata è ad ingresso ingresso libero e gratuito.
Il programma in continuo aggiornamento su: https://www.facebook.com/Microcosmi/

MUSICA: CONCERTI ALLA CHIESA DI LORETO A VARESE


"MUSICA E POESIA CHIESA LORETO"

Domenica 22 settembre alle 16.30, la Comunità Pastorale Maria Madre Immacolata con ingresso libero, organizza il secondo concerto della stagione estiva di Musica e Poesia alla Chiesa di Loreto” manifestazione giunta ormai alla “XXI Stagione”.

Questi concerti grazie anche al notevole concorso di pubblico e, costituiscono ormai un classico appuntamento del pomeriggio domenicale con la musica da camera eseguita da artisti eccellenti.
Anche la chiesa della Santa Vergine di Loreto che è un importante sito storico-artistico rinascimentale ricco di pregevoli affreschi contribuisce a dare a questi concerti la giusta suggestione per fruire compiutamente della musica eseguita.

DOMENICA 22 settembre 2019

ore 16,30
Trio Bosch
Fulvio Liviabella violino
Cristiana Vianello viola
Gabriele Garofano violoncello


Musiche di
Wolfgang Amadeus Mozart
Johann Sebastian Bach
Franz Schubert


Varese - Chies a di Loreto
Via Gasparotto 132

INGRESSO LIBERO


ALTRI APPUNTAMENTI

2^ Concerto 
29 settembre ore 16,30

Concerto di pratica del basso continuo
Paola Barbieri clavicembalo – Ugo Nastrucci –tiorba e chitarra barocca
Soprano: Claudia Manusardi – Anna Rita Pili
Flauto traverso: Giulia Cerboni 
Violino: Davide Tadé
Chitarra: Alessandro Amati – Luca Cabella 
Clavicembalo: Denise Alcaro – Simone Allegranza – Matteo Stella

3^ Concerto 
13 ottobre 2019 ore 16,30
Giuliano Bellorini clavicembalo
J. S. Bach - Dal Clavicembalo ben temperato libro 2