giovedì 26 dicembre 2019

CAPODANNO A TEATRO: ALL' OPEN JOB METIS SI FESTEGGIA CON CON KATIA FOLLESA E ANGELO PISANI


GRAN CAPODANNO CON ANGELO PISANI e KATIA FOLLESA in FINCHÉ BUON ANNO NON CI SEPARI
MARTEDÌ 31 DICEMBRE 2019 ORE 22:00 OPEN JOB METIS VARESE

di Angelo Raffaele Pisani e Katia Follesa, in collaborazione con Luciano Federico.
regia di Angelo Raffaele Pisani e Katia Follesa

Hai mai detto a tuo marito che non sopporti che la sera venga a letto con le calze antiscivolo?

Hai mai confessato alla tua fidanzata che ti piacerebbe che si ricordasse che “sesso” non è solo una parola del nostro vocabolario, ma anche un qualcosa che andrebbe praticato?

Sei mai riuscito a dire al tuo compagno che prima di baciarti al mattino dovrebbe lavarsi i denti?
Sei in grado di dire alla tua Lei che il lavandino servirebbe per lavarsi e non come recipiente per i suoi trucchi?

Pensi di poter dire a Lui che “Ordine” non è un giocatore della sua squadra del cuore?

A Lei lo dirai mai che una volta all’anno potrebbe portare vostra figlia a scuola?

Queste e tante altre sono le domande che spesso un Lui e una Lei non hanno il coraggio/ la voglia di porre al rispettivo partner in nome di una convivenza silenziosa ma non felice, sempre più vicina al finale dal titolo “ la coppia che scoppia”. Angelo e Katia, coppia sul palco ma soprattutto nella vita, hanno scelto di dirsi tutto, anche le cose meno belle, e per farlo si sono affidati all’ironia che smorza i toni senza sminuire l’importanza di ciò che ci si dice.

Tutto parte da una lista dei difetti. Katia scrive quelli di Angelo e lui fa altrettanto con quelli di lei.
La lista viene subito mostrata al pubblico che non solo assisterà per tutto lo spettacolo allo scambio comico tra i due a suon di difetti, ma sarà anche chiamato a dire la propria. Come? Per la prima volta i telefonini rimarranno accesi perché verrà dato un numero di telefono al quale ogni spettatore potrà inviare un messaggio recante il difetto del rispettivo partner: molti di questi verranno letti e commenti da Katia e Angelo durante lo spettacolo.

Un percorso comico a tappe nella convivenza tra l’uomo e la donna per sottolineare che la bellezza sta appunto nella diversità dei due emisferi a confronto: quello maschile dove calcio, birra e sesso la fanno da padroni, e quello femminile con le sue infinite e incomprensibili, per lui, sfumature.

Al termine dello spettacolo, come da tradizione, vi aspettiamo nel foyer per brindare insieme al nuovo anno, con un bicchiere di bollicine, panettone e pandoro!

BIGLIETTI

INTERI: Platea 1 € 57,50 | Platea 2 € 52,00 | 1° Galleria € 46,00 | 2° Galleria € 41,00
Acquista on-line su TicketOne

CAPODANNO A TEATRO: SI BRINDA CON GABRIELE CIRILLI AL CONDOMINIO DI GALLARATE


SPECIALE ULTIMO DELL’ANNO- GABRIELE CIRILLI LIVE ”
“chi ride a capodanno, ride tutto l’anno” 
 Di GABRIELE CIRILLI e MARIA DE LUCA con Dj Panico e Gama sul palco 
Teatro condominio gallarate-31 DICEMBRE  ORE 21:30 
                                     

“Chi ride a Capodanno, ride tutto l'anno”. È con questo titolo che il Teatro Condominio di Gallarate (Varese) saluta il 2019 per dare il benvenuto al 2020 in allegria: lo show vede in scena il noto attore/cantante e collaudatissimo comico Gabriele Cirilli, con la partecipazione di Dj Panico e Gama. Cirilli ha avuto la fortuna e la determinazione di imparare il mestiere dai più grandi artisti del teatro e del cinema Italiano, sempre con umiltà. Inizia la formazione al Laboratorio di Esercitazioni Sceniche di Roma, diretto da Gigi Proietti. Da qui mille collaborazioni in teatro, al cinema e nelle fiction grazie alle sue doti di attore (non solo comico) con nomi prestigiosi e pietre miliari come Flavio Bucci, Lina Sastri, Michele Placido, Lino Banfi, Paolo Villaggio, Nino Manfredi, Alberto Sordi, più tante giovani promesse oggi divenute celebri. L'appuntamento è per martedì 31 dicembre 2019, con inizio h. 21.30.

Lo show, i cui testi sono di Cirilli e Maria De Luca, attraversa tutti generi del teatro comico; dalla commedia degli equivoci al cabaret, dai racconti di vita vissuta che toccano le corde del cuore alle canzoni e immancabili imitazioni, che Gabriele interpreterà con maestria, oltre ai suoi famosi medley (lo ha già dimostrato su RaiUno, in: “Tale & quale Show”). Spettacolo arricchito, per l’occasione, da nuovi monologhi e spassose battute. Cirilli porterà con sé alcune persone, quelle che fanno parte della sua vita. Il pubblico non le vedrà da subito, ma durante lo spettacolo prenderanno corpo all’interno di monologhi e racconti a sorpresa. Allo scoccare della mezzanotte, nell’elegante foyer del teatro ci sarà il consueto brindisi con panettone, pandoro, spumante e bibite varie.

I biglietti per la serata hanno prezzi convenienti, variano dai 40 ai 50 euro compreso il brindisi al nuovo anno. Il tutto allietato dai selfie che Cirilli farà con tutti, fra l’allegria della musica di sottofondo per un'altra oretta insieme a festeggiare. “Gabriele Cirilli-live” è uno show vero e completo, adatto a tutti i tipi di età: espressione della maturità artistica di un mattatore della risata, che ha conquistato il grande pubblico grazie alle capacità camaleontiche che ha dimostrato di avere. Un suo breve commento, per chi legge: “Venite a teatro, sarà un Capodanno di risate. Amo coloro che abitano in questa città e nei paesi limitrofi, in questo produttivo territorio del Nord di gente che lavora sodo, senza per questo rinunciare al teatro per staccare e divertirsi: ci torno volentieri, contento di festeggiare con le amiche e amici che aspetteranno con me il 2020. E poi, è ormai un motto di buon auspicio al Condominio: chi ride a Capodanno, ride tutto l’anno.  Insomma, porta buono!”. Gabriele”.

Poltronissima: Euro 50/45 ridotto (under 20, over 65) poltrona Euro 45/40 rid, galleria Euro 40/35 rid.Biglietteria teatro Condominio: giovedì (h.16/18) sabato (h.16/19) domenica (h.10/12) da Piazza Garibaldi, via pedonale al Teatro- Gallarate.
Online sul il sito del teatro: www.teatrocondominio.it e su TICKETONE: www.ticketone.it
info: Tel. 392 8980187 – biglietteria@condominioteatro.it 

EVENTI: TUTTO IL RICCO PROGRAMMA FINO A FINE GENNAIO DELLE CANTINE COOPUF


Programma fine dicembre e gennaio Cantine Coopuf Varese
via Carlo De Cristoforis, 5 Varese


VEN. 27/12 – GLI IMBROGLIONI Live!(IN FOTO)
Conte, Buscaglione, Jannacci, Cochi e Renato... ma anche Celentano, Carosone, Arigliano e Tony Renis. Nel DNA de Gli Imbroglioni c'è soprattutto il grande amore per la musica italiana d'autore degli anni '50 e '60. Il repertorio spazia tra una selezione dei pezzi senza età dei grandi interpreti del genere e le canzoni originali della band. Gli imbroglioni hanno all'attivo due dischi: "Swing a Trattoria" (2016) e "L'Orchestra dell'amore" presentato quest'anno. Dal 2009 hanno girato in lungo e in largo il Nord Italia spingendosi fino all'Austria, Sicilia e Sardegna, e calcando prestigiosi palchi quali Carroponte di Sesto San Giovanni, Alcatraz di Milano, Hiroshima Mon Amour di Torino, Live Club di Trezzo sull'Adda, Parco Tittoni di Desio.
Inizio ore 22.00
Ingresso 5€ consumazione compresa
info@madboys.it

SAB. 28/12 – 2004 SGRANG PARTY
Le buone tradizioni non muoiono mai nemmeno alle Cantine Coopuf. Infatti come ogni fine dicembre torna a trovarci Ben Belward, amico del cuore e cantautore ormai residente nel Regno Unito che, però, ama regalarci tutti gli anni un party insieme agli amici di sempre, che ormai è diventato un vero e proprio evento di riferimento. Dalla semplice reunion con la band si è passati a tirare dentro amici vari ed eventuali nella grande jam session di fine anno, tra cui il celebre Generic Animal o anche dei format già assodati come Srang Party!
Inizio ore 22.00
Ingresso 5€ consumazione compresa
info@madboys.it

DOM. 29/12 – KARMINANTES TRIO
Musiche popolari del sud Europa e dell’america latina, danze popolari. Il tutto in una magica e calda atmosfera fatta di suoni e sapori di terre lontane. Mariachiara Ferraro  -  VOCE, VIOLINO; Lino Sei – CHITARRA; Paolo Crugnola - PERCUSSIONI
Inizio ore 22.00
Ingresso 5€ consumazione compresa
info@madboys.it

SAB. 04 GENNAIO | Electrophania 2020 / guest: Joe D. Palma, Lumache Rosse
torna Electrophania, l’evento organizzato da C.o.v.o. che dà il via al nuovo anno con la migliore musica live emergente e i dj-set che spaziano dall’elettronica al vintage.
Inizio ore 22.00 - ingresso 7€ consumazione compresa


VEN. 10 GENNAIO | MODULAAR + BRAZZO + Save The Tape
La musica elettronica / sperimentale dei Modulaar, band tra le migliori del varesotto con un curriculum invidiabile, incontra i temi sociali di Brazzo, rapper e attivista sordo che con le sue parole vuole abbattere le barriere sociali. Aftershow con Save The Tape.
Inizio ore 22.00 – ingresso 7€ consumazione compresa


SAB. 11 GENNAIO | Teatro con “Ed Recovery”
Racconti sulla bulimia e l’anoressia con uno spettacolo teatrale scritto ed interpretato da Lia Locatelli ed in collaborazione con l’Ass. Jonas
Inizio ore 21.00 – ingresso 10€ intero, 7€ per associati Coopuf I.c. e 5€ per gli allievi della STCV Anna Bonomi


GIO. 16 GENNAIO | Teatro con “Falsi Amici”
è una commedia brillante basata sul caso, sull’incompresione, su una chiamata partita dal cellulare, sulle parole dette quando si pensava che nessuno le ascoltasse… In coll.ne con CCR Teatro Ispra
Inizio ore 21.00 – ingresso 10€ intero, 7€ per associati Coopuf I.c. e 5€ per gli allievi della STCV Anna Bonomi


VEN. 17 GENNAIO | #LocalHeroes w/ EXPLICIT + Host Rock + Hevals
Contro l’attacco della noia e della depressione, i nostri eroi varesini si armano di chitarre e batterie per combattere il nemico! Explicit, Host Rock e Hevals pronti a dare battaglia!
Inizio ore 22.00 – ingresso 5€ consumazione compresa


SAB. 18 GENNAIO | RONIN in “Bruto Minore Tour” + Taured
Dopo molti anni tornano i Ronin alle Cantine Coopuf per presentare “Bruto Minore”, l’ultima fatica discografica che vede collaborare anche Nicola Manzan (Bologna Violenta). In apertura i varesini Taured.
Inizio ore 22.00 - ingresso 7€ consumazione compresa


VEN. 24 GENNAIO | DANCEHALL NIGHT 0.1 w/ IntoTheGroove Sound System
Prima di una serie di serate in collaborazione con IntoThe Groove, giovane sound system che ci terrà compagnia all’insegna della migliore reggae music e delle #goodvibez
Inizio ore 22.00 – ingresso 3€


SAB. 25/01 | MOUNTAINS OF THE SUN (Release Party)
Tornano i Mountains of The Sun dopo un anno di distanza alle Cantine Coopuf. Li avevamo lasciati nl 2018 con la registrazione dal vivo del loro album, mentre questa volta li attendiamo per presentarne un secondo.
Inizio ore 22.00 - ingresso 7€ consumazione compresa


VEN. 31/01 | LE PRIMARIE CORTISONICI nel Terzo Venerdì da Povery
La selezione dei cortometraggi in gara a Cortisonici 2020, l’open mic, il Dj Set “che vuoi tu”, il baratto scambio di CD-DVD brutti nel terzo “Venerdì da Povery”.
Inizio ore 22.00 – ingresso 7€ consumazione compresa

domenica 15 dicembre 2019

MUSICA: A VARESE "LA NOTTE DEL GOSPEL" CON DEXTER WALKER & ZION MOVEMENT GOSPEL CHOIR


LA NOTTE DEL GOSPEL A VARESE

DEXTER WALKER & ZION MOVEMENT GOSPEL CHOIR 

TEATRO OPEN JOB METIS VARESE
MERCOLEDÌ 18 DICEMBRE 2019 ORE 21:00


Uno dei capisaldi delle ultime stagioni del Teatro di Varese è stato senza dubbio l’appuntamento prenatalizio con il Gospel, un momento molto atteso dal pubblico varesino, che ogni anno partecipa numeroso a quello che è diventato ormai una tradizione. Una serata in cui puntualmente assistiamo con profonda emozione alla celebrazione dell’amore e dello spirito natalizio, nella quale bambini e adulti si lasciano trasportare dalla potenza della musica dell’anima in un abbraccio collettivo, che li avvolge in un’atmosfera festosa a pochi giorni dal Santo Natale.

Quest’anno salutiamo un gradito ritorno, quello del Dexter Walker & Zion Movement Gospel Choir che ci ha molto emozionato poche stagioni fa: dopo lo straordinario successo delle scorse edizioni, questa fantastica corale di 27 elementi proveniente direttamente da Chicago/U.S.A., tornerà in Europa a Dicembre 2019 per una nuova indimenticabile tournée che attraverserà quattro nazioni toccando le città e i teatri più importanti.

I loro splendidi arrangiamenti sono un meltin’pot di toni musicali ed interpretazioni nuove e particolari che riescono sempre a creare un’atmosfera calda e coinvolgente, quasi senza pari nel panorama internazionale. Fondato a Chicago nel 2003 dal Rev. Dexter Walker, Zion Movement è una formazione di 27 artisti, divenuta in poco tempo una delle più ammirate e richieste nel panorama musicale internazionale. Con diversi anni di esperienza nell’arena della musica Gospel, Dexter Walker ha saputo rinnovare con maestria lo stretto legame tra il Coro e il suo pubblico, sfruttando anche arrangiamenti nuovi, ma soprattutto preservando la forma di quegli inni e quegli spirituals che appartengono alla più ricca tradizione della musica Gospel.

Il motivo fondante che guida ognuna delle scelte musicali del Dexter Walker & Zion Movement è il credere fermamente che la musica possa rappresentare qualcosa di più di semplici parole in melodia e che sia, anzi, una forza in grado di incoraggiare e coinvolgere chiunque si trovi ad ascoltare, diventando per ciascuno una preziosa fonte di ispirazione.

Negli anni, il Coro ha potuto condividere il palcoscenico con artisti di grande calibro come Albertina Walker & The Caravans, Dr. Bobby Jones, Chicago Mass Choir, Bishop Walter Hawkins, Dewayne Woods, Ricky Dillard, New Direction, LaShun Pace, Donald Lawrence, Angie Spivey, Clark Sisters, Charles G. Hayes & The Warriors, Darius Brooks, Pastor Marvin Sapp, Evelyn Turrentine-Agee, Byron Cage, The Singletons e Tye Tribett & GA per citarne alcuni.

Inoltre, i Dexter Walker & Zion Movement gareggiano in numerose competizioni a livello internazionale, raggiungendo sempre i più alti traguardi grazie al tono autentico ed appassionato delle loro esibizioni. Nel 2012 vincono il prestigioso concorso gospel Verizon’s How Sweet The Sound e ricevono un contratto discografico con eOne/Light record. Realizzano subito un album dal titolo “Greater Than Before” che riceve unanimi consensi sia dal pubblico che dalla critica. Nel 2014 vengono nominati “Miglior Coro Gospel dell’Anno” agli Stellar Awards e lo scorso novembre 2015 scalano le classifiche con il loro nuovo singolo, “God’s Got Me”.

MUSICA: JAZZ’APPEAL A GALLARATE CON ERIOS JUNIOR JAZZ ORCHESTRA DIRIGE MARIO BIASIO


ERIOS JUNIOR JAZZ ORCHESTRA
Diretta da MARIO BIASIO 

JAZZ’APPEAL 2019/2020 XX STAGIONE 

Venerdì 20 dicembre, ore 21.30,Sala Planet, via Magenta 3, Gallarate 

Venerdì 20 dicembre, alle ore 21.30, presso la Sala Planet di Gallarate, in via Magenta 3, prosegue la rassegna JAZZ’APPEAL, storico appuntamento per tutti gli appassionati del grande jazz, giunta alla XX stagione. Per l’occasione, si esibiranno sul palco di Gallarate gli eccezionali ragazzi della Erios Junior Jazz Orchestra, diretti dal maestro Mario Biasio.

La EJJO (Erios Junior Jazz Orchestra) è il fiore all’occhiello del Progetto Erios, la prima e unica Big Band del Piemonte formata da ragazzi di età compresa tra i 7 e i 20 anni. Tra questi giovani talentuosi artisti figurano alcune eccellenze del prossimo futuro come, ad esempio, il pianista Simone Locarni, vincitore di diverse borse di studio tra cui l’ultima al Festival Internazionale del Jazz di La Spezia, aggiudicandosi la partecipazione all’ Italian Jazz Day di  New York, la bravissima trombettista Camilla Rolando, anche lei vincitrice di borse di studio, e che nonostante la giovanissima età è una veterana di numerose Big Band e Jazz Festival,  e il trombonista Didier Yon, vincitore della borsa di studio a Umbria Jazz 2018, aggiudicandosi la frequenza di 5 settimane di studio al Berklee Music College di  Boston. Uno spettacolo assicurato.

JAZZ’APPEAL 2019/2020

c/o Sala Planet, via Magenta 3, Gallarate (VA) Tel. 0331 708224,
e-mail: segreteria@jazzappeal.it, sito web www.jazzappeal.it


Prossimo appuntamento: Venerdì 10 gennaio con il Diego Borotti trio

sabato 14 dicembre 2019

MUSICA: DOLCENERA DIVERSAMENTE POP LIVE A VARESE


Dolcenera in concerto a Varese
La meravigliosa cantautrice conclude il suo tour “Diversamente pop”
TEATRO OPENJOBMETIS DI VARESE
SABATO 14 DICEMBRE ORE 21

Vulcanica, energica, potente, magica, travolgente, Dolcenera è una cantautrice di grande talento e professionalità, un’artista che la musica la conosce molto bene e le cui capacità vocali e interpretative sono eccellenti. In una panorama italiano ingolfato da pseudo-talent e noto per il maschilismo cantautoriale, Dolcenera rientra tra le principali e deliziose cantanti e autrici di grande spessore, purtroppo non abbastanza valorizzate e considerate da discografici, mass media e pubblico. L’occasione per apprezzarla dal vivo in tutte le sue capacità di interprete, musicista e autrice è stasera, sabato 14 dicembre 2019, ore 21, al Teatro Openjobmetis di Varese dove conclude il suo live tour “Diversamente pop” prodotto e organizzato da Joe & Joe, che l’ha portata anche nei teatri di Spoleto, Roma, Firenze fino al Teatro della Luna di Assago. Reduce dal successo del singolo “Amaremare” che l’ha vista sui palchi delle principali rassegne estive, Dolcenera si meriterebbe di tornare sul palco del sanremese Ariston per un rilancio in grande stile come si merita. Una splendida carriera iniziata nel 2003 con la vittoria alla 53a edizione del Festival di Sanremo con il brano “Siamo tutti là fuori”, contenuto nel suo primo album “Sorriso Nucleare” pubblicato nello stesso anno, che contiene “Piccola stella senza cielo” di Ligabue e la bellissima “Ansia metafisica”.

Nel 2005 partecipa e vince la trasmissione musicale “Music Farm” (in onda su Raidue) con il brano “Mai più noi due” che verrà inserito nel suo secondo album “Un Mondo Perfetto” (disco di platino che rimarrà in classifica per un anno) nel quale omaggia Loredana Bertè e Patty Pravo, a cui seguirà una “Special Edition” dell’album “Un Mondo Perfetto” in cui duetta con la Bertè e Claudio Baglioni e riceve diversi riconoscimenti tra cui il Premio De Andrè, il premio come “Miglior artista emergente” al M.E.I. e il Leone d’argento come “Rivelazione musicale dell’anno”. Nel 2006 Dolcenera decide di partecipare nuovamente al Festival di Sanremo dove presenta il brano “Com’è straordinaria la vita” a cui segue la pubblicazione del suo terzo album, “Il popolo dei Sogni“, album che ottiene un altro disco di platino, che contiene gli omaggi a Gianna Nannini e Battisti e la potentissima “L’Amore (il mostro)”. L’anno prosegue tra premi (“The best voice” ai “Venice Music Awards“) concerti, la pubblicazione in Germania, Austria e Svizzera del suo album “Un mondo Perfetto” e, dal successo che scaturisce da un tour di oltre due mesi nelle principali città tedesche. Con la partecipazione al Festival di Sanremo del 2009 con il brano “Il mio amore unico“,  premiato al Premio Lunezia per il valor letteral-musicale, Dolcenera pubblica il meraviglioso album “Dolcenera nel paese delle meraviglie” realizzato in collaborazione con le prestigiose firme di Avogadro, Pacco, Imerico, Pelù, Monti, Chiaravalli  e l’immancabile Francesco Sighieri. “Il mio amore unico” viene trasmesso anche dalle radio inglesi e in Sud America nel riadattamento spagnolo dal titolo “Único” interpretato da Alejandra Guzman che si aggiudica il disco di Platino. Nel 2011, il nuovo album “Evoluzione della specie”, con un duetto sulle note della hit “Read all about it (Tutto quello che devi sapere)” con il rapper inglese Professor Green e nel 2012 di nuovo al  Festival di Sanremo con la canzone di grande successo “Ci vediamo a casa”. L’ultimo album risale al 2016, “Le stelle non tremano”, che contiene la cover de “La voce del silenzio”, un classico di Mina. L’intero disco ruota intorno alla paura del futuro e si focalizza sui sentimenti che possono combatterla: il coraggio, l’amore sincero, la lealtà, la caparbietà e la resistenza, in una visione sempre positiva. Da uno sguardo sulla realtà governata dall’incertezza nasce così il bisogno di cercare sentimenti, valori e strade per poter esprimere la propria personalità”.

L’album, interamente scritto, arrangiato e prodotto da Dolcenera, ha un sound “synth dance oriented” spesso contaminato con suoni primitivi, primordiali, che richiamano antiche culture orientali e africane. Il concept della cover e del booklet dell’album sono una vera e propria “opera d’arte”, nata dalla collaborazione con l’artista internazionale Guido Daniele, pittore, artista multimediale e body painter. Nello stesso anno anche la sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo, con il sublime brano “Ora o mai più (le cose cambiano)”. Nel 2016 Dolcenera è la coach protagonista e vincitrice della 4a edizione di The Voice of Italy in onda in prima serata su Rai 2. Dal 25 maggio 2018 Dolcenera è tornata in radio e sulle piattaforme digitali con il singolo inedito, “UN ALTRO GIORNO SULLA TERRA”, brano scritto e arrangiato da lei stessa, che anticipa il suo nuovo progetto discografico il cui cuore batte forte con le percussioni tribali del sud del mondo, a cui è seguito il brano ‘Più Forte‘ e lo scorso luglio il nuovo singolo “AMAREMARE”, un progetto artistico in collaborazione con GreenPeace, un inno in difesa del mare da una delle minacce ambientali più gravi dei nostri tempi: l’inquinamento da plastica.

«Il teatro, il posto che per antonomasia mette in scena una finzione, è il luogo che invece riesce a rendermi più vera che mai, riesce ad abbattere qualsiasi forma di pudore o, all’opposto, di finta comunicazione che l’epoca della spettacolarizzazione di una falsa umanità impone su social e media – dichiara Dolcenera –. Dalla ragazzina che, circa 17 anni fa, si faceva conoscere dal grande pubblico vincendo Sanremo suonando un pianoforte in modo intenso e viscerale, alla donna di oggi definita da tanti “artista eclettica e diversamente pop” (definizione che ho sempre voluto prendere come un complimento!),il mio percorso musicale è stato fatto di verità e di pura e semplice voglia di creare ed esplorare mondi sonori incentrati sulla contaminazione musicale per accompagnare una parte letteraria che invece trae le sue fondamenta dal cantautorato italiano. Ho esplorato talmente tanto che, oltre ad aver messo insieme synth electro nordici e moderni con ritmiche e tamburi ancestrali del sud del mondo, ed aver raccontato di temi importanti per me come la difesa dei diritti civili in “Ci vediamo a casa”, “Com’è straordinaria la vita” e della difesa dell’ambiente in “Amaremare”, alla fine sono anche riuscita a mettere insieme la musica classica con quella trap suonando Bach nella “folle” reinterpretazione pubblicata su YouTube di pezzi significativi del genere. Ecco, sono un’aliena diversamente pop che in teatro porterà in scena tutto questo condito da un’intimità, una umanità e un’energia personale difficilmente descrivibili a parole».

Biglietti disponibili sul sito Ticketone www.ticketone.it e in biglietteria del Teatro di Varese biglietteria@teatrodivarese.it - www.teatrodivarese.it

SERVIZIO A CURA DI PAOLO FRANZATO

lunedì 9 dicembre 2019

MAGIA : AL CONDOMINIO UNA GRANDE SERATA MAGICA PER TUTTI CON “ MAGIC CHRISTMAS SHOW ”


 MAGIC CHRISTMAS SHOW
KERMESSE DI MAGIA E ILLUSIONISMO 
Teatro Condominio Gallarate- SABATO 14 DICEMBRE  ORE 21 
                                                                   
Si terrà sabato 14 dicembre alle ore 21, al Teatro Condominio di Gallarate, “Magic Christmas Show”: uno spettacolo di magia che vedrà sul palco famosi apprezzati artisti, selezionati per l’evento tra esperti professionisti e giovani di talento da Assokappa di Varese. Grandi e piccoli potranno scoprire le meraviglie di Gianfranco Preverino (del quale il prestigiatore Walt Lees, nel suo editoriale per la rivista inglese ”Abra”, ha scritto: “ He fooled me completely!”). E, come lui, chiunque sia appassionato di magia non può non conoscere Diego Allegri,  volto e mani su Youtube nella  “Sezione Aurea”, uno dei più seguiti canali web di magia, di formazione magica e cartomagia. 

Le soprese continueranno con il mago Trabuk, che nella sua carriera è stato in centinaia di piazze, locali, teatri, applaudito da migliaia di persone. "Senza che nemmeno me ne rendessi conto – ha dichiarato - fare il mago divenne la mia professione: weekend fuori casa,  settimane all'estero, tante strade percorse: ma leggere la meraviglia negli occhi dei bambini mi fa dire, ogni giorno, che fu la scelta giusta. La kermesse continua con l’illusionista Ale Bellotto (medaglia d’argento al Campionato Italiano di magia) e con il giovane Filippo Cerra: il suo talento per il palco lo ha già visto come protagonista nel videoclip di Raphael Gualazzi, “L’estate di John Wayne”, mentre Rai Uno a sua volta lo ha scelto per una fiction con Fabio Troiano e Vanessa Incontrada. La sua vera passione oltre a questo è tuttavia quella che vedrete sabato sera sul palco: Filippo ha studiato per anni acrobazia, giocoleria e clowneria presso il Circo Fortuna di Ponte Tresa. Amerigo Della Vedova ha invece girato tutta Italia ed è noto come giocoliere di livello, mentre Cristopher Castellini, illusionista della mente, si è esibito persino a “Tu si que vales”/Canale 5, ottenendo il 98% di favore dal pubblico e la stima dei noti conduttori del programma. Presentato dal bravo Matteo Ballarati, il 14 dicembre saranno due ore di incanto e magia in un clima arricchito dall’atmosfera natalizia,  grazie alle spettacolari performance d’illusionismo e  prestidigitazione dei tanti artisti presenti. Altre sorprese? Tutto può essere, quando si parla di magia! L’atteso evento è organizzato da Assokappa, che di talenti e maghi è da anni la numero 1: dal suo esordio a Varese e  affermatasi ovunque, oggi, in Italia.

Poltronissima: Euro 32/30, poltrona Euro 30/26, galleria Euro 26/22.
Biglietteria: teatro Condominio ogni giovedi (h.16/18) sabato (h.16/19) domenica (h.10/12)
da Piazza Garibaldi, via pedonale al Teatro Gallarate centro
Online sul il sito del teatro: www.teatrocondominio.it e su TICKETONE: www.ticketone.it
info: Tel. 392 8980187 – biglietteria@condominioteatro.it

TEATRO: AL GIUDITTA PASTA TRE GRANDI APPUNTAMENTI PER PREPARARSI AL NATALE


AL TEATRO GIUDITTA PASTA PREPARATIVI DI NATALE 

Teatro Giuditta Pasta (Saronno – VA)

giovedì 12 dicembre 2019 | ore 21.00
SPIRIT OF NEW ORLEANS GOSPEL CHOIR in WHEN THE SAINTS GO MARCHIN IN
concerto Gospel organizzato in collaborazione con CRA FNM e Sezione Sorriso - SOLD OUT



venerdì 13 dicembre 2019 | ore 21.00
Balletto Accademico di Ryazan - JUG Rossia in RUSSIAN DANCES
Direttore Artistico e coreografo principale: Tatyana Mironova
Musica dal vivo con strumenti popolari eseguita dall'ensemble del balletto
Biglietti: intero 30 euro, ridotto over70 25 euro, ridotto under26 20 euro.




domenica 15 dicembre 2019 | ore 16.00
Teatro Crest presenta LA BOTTEGA DEI GIOCATTOLI
testo e regia Sandra Novellino e Delia De Marco
con Delia De Marco, Giuseppe Marzio, Sara Pagliaro
una produzione Teatro CREST
Biglietti: intero 8 euro, ridotto under12 6 euro.


Il Natale si avvicina e al teatro di via I Maggio si respira la consueta atmosfera natalizia. Questa settimana sono in programmazione ben tre spettacoli.

Si comincia giovedì 12 dicembre, alle ore 21.00, con il Gospel. Sul palco gli Spirit Of New Orleans Gospel Choir che presentano lo spettacolo When the Saints Go Marchin In. Gli Spirti of New Orleans sono un’originale, numerosa e spettacolare formazione composta da alcuni tra i migliori musicisti provenienti dai gruppi gospel delle chiese battiste di New Orleans e della Louisiana. Il loro è un concerto di grande impatto e notevole caratura artistica; l’esuberanza, il calore e la tradizione musicale della Louisiana esploderà nel loro fantastico show. I biglietti sono esauriti da tempo.

Venerdì 13 dicembre ci spostiamo dagli Stati Uniti alla Russia con il Balletto Accademico Statale Russo che porta sul palco Russian Dances. La compagnia di balletto vanta una lunga storia di oltre 50 anni con tournée in tutto il mondo che hanno riscosso grandissimo successo. La musica è eseguita dal vivo con strumenti popolari dall’ensemble del balletto. Uno spettacolo capace di catturare il cuore e l’anima dello spettatore, ricco di emozione, meraviglia e magia. Il repertorio proposto è quello originale tipicamente russo, da notare la grande ricchezza dei costumi, tutte creazioni artigianali con oltre 45 metri di ricami.

Ancora pochi i biglietti disponibili.

Concludiamo il trittico pre-natalizio con lo spettacolo dedicato ai bambini e alle loro famiglie.

Il grande libro delle fiabe si apre e le sue pagine scorrono su uno spettacolo sospeso tra meraviglia e incanto. La bottega dei giocattoli, una storia delicatissima che riempirà di magia il Teatro Giuditta Pasta, domenica 15 dicembre, a partire dalle ore 16. Un racconto di giocattoli provvisti di voce e anima, di notti incantate in cui ad un giovane commesso è permesso di varcare le soglie dell’impossibile e farsi paladino di un universo minacciato da un oscuro padrone senza volto da sconfiggere. E dopo lo spettacolo, come di consueto, merenda per tutti gentilmente offerta da Galli al Teatro.

Ricordiamo che sono già in vendita le speciali Card Natalizie per chi volesse portare un po’ di teatro sotto l’albero. Un dono speciale, originale e carico di emozioni. Consulta il nostro sito o passa in Biglietteria per scoprire tutte le nostre proposte.

www.teatrogiudittapasta.it

domenica 8 dicembre 2019

DANZA: AL TEATRO OPEN JOB METIS VARESE "IL LAGO DEI CIGNI" BALLETTO CLASSICO RUSSIAN BALLET


IL LAGO DEI CIGNI
BALLETTO CLASSICO RUSSIAN BALLET 

TEATRO OPEN JOB METIS VARESE
VENERDÌ 13 DICEMBRE 2019 ORE 21:00 

NUOVO TEATRO VERDI SRL

La Compagnia “Ballet from Russia” è stata fondata nel 1980 dal coreografo e solista del Teatro Bolshoi Stanislav Konstantinovich Vlasov, ed è attualmente diretta dall’étoile ed insegnante Ekaterina Shalyapina. Esperta prima ballerina, più volte interprete dei ruoli principali nei più celebri balletti classici e vincitrice di numerosi riconoscimenti internazionali, Ekaterina Shalyapina ha saputo coniugare la sua indole artistica e il suo talento con il ruolo di leader che ha assunto all’interno della compagnia in virtù delle sue doti organizzative. I suoi numerosi anni di esperienza nel campo dell’arte del balletto le hanno consentito di ampliare notevolmente il repertorio artistico della Compagnia e di arricchire il cast con professionisti di altissimo profilo ed esperti insegnanti.

All’atto della sua nascita, la Compagnia assunse il nome di “Moscow Chamber Ballet” per poi venire ribattezzata nel 1991 con l’attuale nome di “Ballet from Russia”. Inizialmente, il corpo di ballo era stato concepito con lo scopo di divulgare l’arte della musica e della tradizione coreutica russa, sia classica che moderna, ma col tempo abbandona il progetto iniziale in favore di un repertorio di carattere accademico. Il fondatore della Compagnia, Stanislav Vlasov, incluse nel programma alcuni frammenti, atti e balletti del patrimonio classico.

Nel 1987, la Compagnia ha portato nuovamente alla luce uno dei balletti più conosciuti del coreografo Mikhail Fokin, “Bluebeard”, con le musiche di Jacques Offenbach. Nel 1962 aveva già messo in scena il balletto “The Firebird” sempre di Mikhail Fokin) Durante la direzione di Vlasov, nel repertorio artistico erano presenti balletti come: “Firebird”, “Parsley” “Blue Beard”. Al giorno d’oggi, invece, il repertorio si è espanso e include spettacoli di balletto classico come: “Il Lago dei Cigni”, “La bella addormentata”, “Giselle”, “Lo Schiaccianoci”, “Cenerentola”, “Don Chisciotte”.
Con ben 39 anni di esperienza, La Compagnia ha ottenuto fama sia in Russia che all’estero.

BIGLIETTI:

INTERI: Platea € 39,00 | 1°Galleria € 33,00 | 2°Galleria € 25,00
NOTA: per questo evento presso il botteghino è richiesto pagamento in contanti.

TEATRO CABARET : AL TIRINNANZI DI SCENA "CAVEMAN" CON MAURIZIO COLOMBI REGIA DI TEO TEOCOLI


“CAVEMAN – l’uomo delle Caverne”
di e con Maurizio Colombi
regia Teo Teocoli

Venerdì 13 dicembre ore 21.00 Teatro Tirinnanzi Legnano

Venerdì 13 dicembre  h. 21.00, approda al Teatro Tirinnanzi il più famoso spettacolo a livello planetario: CAVEMAN, l’uomo delle caverne. Un evento che registra costantemente “sold out”, programmato in più di 30 paesi in contemporanea che vanta già decine di milioni di spettatori all’attivo. La stagione italiana di CAVEMAN è condotta da Maurizio Colombi, amato “One man show” che, con sguardo comico e esilarante ironia, affronta  uno dei temi più complicati e comuni: il rapporto fra uomini e donne. La versione italiana registra ogni volta lo stesso successo riscosso a Broadway, ove CAVEMAN (con 702 repliche in soli 2 anni) è stato il monologo più longevo della storia: così apprezzato al punto che, l’allora sindaco Giuliani della città di New York, gli volle dedicare la 43° strada. Il successo si è diffuso ovunque con cifre di tutto rispetto e più di  15 traduzioni in lingue diverse. E’ stato anche vincitore del PREMIO LAURENCE OLIVER quale miglior spettacolo d'intrattenimento.

Tutto ciò ha trasformato CAVEMAN, da semplice successo teatrale, a un vero e proprio fenomeno di costume mondiale. Adattamento e traduzione - per volontà di Rob Becker, creatore della versione originale - sono stati curati dallo stesso Maurizio Colombi (già regista del record d'incassi “Peter Pan il Musical”, di  “We Will Rock You” ispirato ai Queen e dell’attuale “Pinocchio”), nonché dei fortunati “Family Show” già amati a Legnano dai bambini e dalle loro famiglie, che la domenica pomeriggio  registrano sempre il tutto esaurito. La regia è di un altro campione delle risate, Teo Teocoli. Con CAVEMAN si ride (sino alle lacrime), ci si diverte, “ci si riconosce”, piace. Lo dicono i dati: Maurizio Colombi registra il suo settimo anno di gradimento, più le continue le richieste da teatri di ogni città: per la gioia di chi non l’ha  visto e per quella di chi  ( e sono in tanti), lo vuole rivedere.

Biglietti: poltronissima € 25, poltrona € 22, galleria € 18. Biglietteria a teatro mercoledì, venerdì, sabato dalle 16 alle 19 e un’ora prima dello spettacolo- Teatro Tirinnanzi Piazza IV Novembre 4/A Legnano 

On line: www.melarido.store, www.teatrotirinnanzilegnano.it (senza costi aggiuntivi)
Su www.vivaticket.it (con piccolo costo aggiuntivo per scelta posto).
Info: biglietteria@melarido.it  - Telefono teatro-mobile: 331 7189086

MUSICA: TANTI CONCERTI NATALIZI TRA IL VARESOTTO E L'ALTOMILANESE FINO ALL'EPIFANIA


CONCERTI NATALIZI 
TRA IL VARESOTTO E L'ALTOMILANESE

Un mese di Concerti di Natale: dodici appuntamenti in musica tra l'Altomilanese e il Varesotto con la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Dal 7 dicembre al 6 gennaio con l’associazione Ensemble Amadeus, la scuola di musica Niccolò Paganini, Spiritual Original Brothers e le bande “Santa Cecilia” di Busto Garolfo e “Verdi” di Capolago 

Un mese di concerti per augurare buon Natale. Dal 7 dicembre al 6 gennaio sono dodici gli appuntamenti in musica che la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate propone dall’Altomilanese al Varesotto in collaborazione con scuole e associazioni musicali del territorio, in una proposta unica non solamente per capacità di coinvolgimento, ma anche per qualità dove grandi protagoniste saranno le eterne arie natalizie. «È la prima volta che riusciamo a presentare un programma così vasto e così diffuso», premette il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «È il risultato del rapporto costante con il territorio che coltiviamo da oltre 120 anni e della rete che, quale Credito Cooperativo, abbiamo costruito con le eccellenze musicali della provincia di Milano e Varese sostenendo quanti diffondono la musica quale strumento educativo e di crescita culturale. Il nostro miglior modo di augurare buon Natale alla nostra comunità di riferimento».

Protagoniste sono: l’associazione Ensemble Amadeus, all’interno del progetto MoSaiC cofinanziato dalla Commissione Europea per la diffusione della musica come veicolo di integrazione; la scuola di musica Niccolò Paganini; il corpo musicale “Santa Cecilia” di Busto Garolfo; la storica banda “Giuseppe Verdi” di Capolago e Spiritual Original Brothers.

Il programma si è aperto sabato 7 dicembre a Parabiago: in occasione della festività di Sant’Ambrogio, l’associazione La Fabbrica di Sant’Ambrogio organizza in collaborazione con il gruppo Spiritual Original Brothers - SOB e il Lions Club Parabiago Host il concerto “At Christmas”. Inizio alle 21 nella chiesa di Sant’Ambrogio della Vittoria in via Spagliardi.

Si prosegue a Castellanza domenica 8 dicembre con il Concerto dell’Immacolata con i solisti, il coro e l’orchestra sinfonica Amadeus diretti dal maestro Marco Raimondi che proporranno un repertorio di brani inediti ed originali, composti per Amadeus da Enrico Raimondi (inizio alle 21 nella chiesa di San Giulio). L’orchestra sinfonica Amadeus con il coro e i solisti è in scena anche giovedì 12 dicembre a Busto Arsizio per il Concerto di Natale nella basilica di San Giovanni (inizio alle 21).

Sabato 14 dicembre, alle 21, nella basilica San Magno di Legnano saranno invece gli allievi della scuola di musica Paganini a dare vita al Concerto di Natale. Domenica 15, la scena si sposta a Buguggiate per il Concerto di Natale della banda “Giuseppe Verdi” di Capolago diretta dal maestro Giuliano Guarino. Inizio alle 20.45 nel teatro dell’oratorio San Giovanni Bosco.

Il coro e l’orchestra dell’Accademia Amadeus sono invece i protagonisti del Concerto di Natale in programma mercoledì 18 dicembre alle 21 all’auditorium dell’Istituto Tosi di Busto Arsizio. Venerdì 20 dicembre è l’auditorium Don Besana di Busto Garolfo ad ospitare il Concerto di Natale del corpo musicale “Santa Cecilia” di Busto Garolfo diretto dal maestro Fulvio Clementi con inizio alle 21. La banda bustese replicherà domenica 22 sempre alle 21 (l’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria).

Sabato 21 dicembre, gli allievi della scuola di musica Paganini saranno invece protagonisti di uno “street music”: dalle 16.30 nel centro cittadino di Legnano prederanno vita diverse postazioni musicali per allietare gli ultimi giorni prima del Natale.

Domenica 22 dicembre nella chiesa di San Gaudenzio a Fagnano Olona tornano il coro Amadeus e l’orchestra dell'Accademia per il Concerto di Natale (inizio alle 21).

Il Concerto di Capodanno viene in vece proposto a Somma Lombardo mercoledì 1 gennaio. Alle 17, nel teatro San Luigi con i solisti, il coro e l’orchestra sinfonica Amadeus diretta dal maestro Marco Raimondi. Come vuole la tradizione, il Concerto dell’Epifania chiude le festività: lunedì 6 gennaio, alle 16.30, nella chiesa dei SS. Magi a Legnano con il coro sinfonico Amadeus.

DOCUMENTARIO: A CURA DELL'ASSOCIAZIONE "LE VIE DEI VENTI" IL DOCUMENTARIO DI PATRICK ROUXEL A VARESE


"Green e Alma" - documentario di Patrick Rouxel

Sabato 14 dicembre alle ore 21 presso la Sala Montanari di Varese 
a cura dell' Associazione culturale Le Vie dei Venti

Associazione culturale Le Vie dei Venti di Varese, che dal 1994 organizza con il patrocinio del Comune di Varese, una serie di incontri con conosciuti fotografi, documentaristi, scrittori, ambientalisti, giornalisti, reporter e viaggiatori che mirano a farci conoscere meglio le dinamiche del Mondo che ci circonda.  I temi trattati vanno dalla geopolitica all'ambiente, dall'antropologia al viaggio. La prossima serata avrà luogo sabato 14 dicembre alle ore 21 presso la Sala Montanari di Varese con "Green e Alma" - documentario di Patrick Rouxel, regista indipendente dedicato alla conservazione della foresta pluviale e al benessere degli animali.

GREEN pluripremiato film che racconta un commovente viaggio attraverso gli occhi e i ricordi di una orangutan femmina, vittima della deforestazione per la produzione di olio di palma nel Borneo, in Indonesia, e ALMA, una denuncia della deforestazione brasiliana, che chiama in causa il settore industriale dell'allevamento bovino. Dove l'avidità ed il consumismo stanno trasformando l'Amazzonia in un luogo altro. Non più foresta, ma pascoli per milioni di mucche destinate alla macellazione.
Campi di soia per poter alimentare anche i capi bovini di altre parti del mondo.
I suoi film danno voce alla foresta pluviale e alle vittime della deforestazione. Sono sia un tributo alla bellezza della foresta pluviale e della sua fauna selvatica, sia un mezzo per aumentare la consapevolezza della sofferenza e della perdita inflitte dallo sviluppo umano, dall'avidità corporativa e dal consumismo


Dal 2003, Patrick Rouxel ha speso tutte le proprie energie per la realizzazione di film legati alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica sui temi della deforestazione, della lenta ed inesorabile perdita di biodiversità del pianeta, e sul trattamento etico degli animali. Dopo GREEN pluripremiato film che racconta un commovente viaggio attraverso gli occhi e i ricordi di una orangutan femmina, vittima della deforestazione per la produzione di olio di palma nel Borneo, in Indonesia, verrà proposto ALMA, una denuncia della deforestazione brasiliana, che chiama in causa il settore industriale dell'allevamento bovino. Dove l'avidità ed il consumismo stanno trasformando l'Amazzonia in un luogo altro. Non più foresta, ma pascoli per milioni di mucche destinate alla macellazione. Campi di soia per poter alimentare anche i capi bovini di altre parti del mondo.
I suoi film danno voce alla foresta pluviale e alle vittime della deforestazione. Sono sia un tributo alla bellezza della foresta pluviale e della sua fauna selvatica, sia un mezzo per aumentare la consapevolezza della sofferenza e della perdita inflitte dallo sviluppo umano, dall'avidità corporativa e dal consumismo.

INGRESSO LIBERO

LIBRI: NUOVO LIBRO DI BRUNO BELLI DEDICATO ALLA CELEBRE CONTRALTO VARESINA GIUSEPPINA GRASSINI


GIUSEPPINA GRASSINI
Del canto più soave e drammatico inimitabile modello.
Autore: Bruno Belli
Pagg. 568, Varese, Macchione Editore, 2019
Presentazione martedì 10 dicembre 2019 alle ore 18,00 a Varese, presso il «Salone Estense»

Presentazione martedì 10 dicembre 2019 alle ore 18,00 a Varese, presso il «Salone Estense» di Palazzo Estense di "GIUSEPPINA GRASSINI" Del canto più soave e drammatico inimitabile modello, autore Bruno Belli, Macchione Editore, la prima biografia critica documentata moderna in lingua italiana dedicata al celeberrimo contralto varesino, famoso nel mondo e citato in tutte le storie della musica e nelle biografie napoleoniche, la quale fu nota anche per essere stata amante ed amica di Bonaparte.

Durante l’ appuntamento, patrocinato dal Comune di Varese, alla presenza del Sindaco Davide Galimberti, dell’Editore Pietro Macchione e dell’Autore, vi saranno anche un intermezzo musicale con pagine inerenti alla carriera di Giuseppina Grassini, interpretate dal soprano Mariachiara Cavinato con l’accompagnamento pianistico di Paola D’Ambros e qualche lettura tratta dai documenti riportati nel volume, a cura della regista ed attrice Serena Nardi

Quando l’editore Pietro Macchione mi propose di scrivere la biografi a di Giuseppina Grassini ne fui veramente lusingato per la fiducia che mi offriva: accettando, conscio di dovere elaborare appunti, note, ricerche che ho effettuato privatamente, spesso nei momenti liberi, almeno in quindici anni, e di doverli aggiornare ed approfondire, mi posi subito il problema di quale impostazione
dare al lavoro. Trattandosi della prima biografi a moderna dedicata alla celeberrima cantante varesina, mi interessava, soprattutto, raccontarne la figura sia dal punto di vista umano, sia artistico, non dimenticando che il secondo aspetto è quello che l’ha posta in primo piano nella Storia della musica occidentale, pertanto, non dimenticando i richiami all’ evoluzione della società tra i secoli XVIII e XIX. Ho inteso scrivere un volume certamente su base scientifica, ma che fosse fruibile anche da un pubblico di «non addetti ai lavori», sapendo che moltissimi sono gli appassionati d’opera che amano approfondire le vicende biografi che ed artistiche dei cantanti........

Giuseppina Grassini (1773-1850), varesina, fu un contralto tra i più celebri ed apprezzati dell’«Età Napoleonica», la cui arte trasmise alle nipoti Giuditta e Giulia Grisi ed al soprano Giuditta Pasta, stelle del «belcanto» ottocentesco. Famosa per la sua bellezza, per l’arte drammatica e per un «nuovo» modo d’intendere il canto, funzionale all’ effetto scenico ed al valore drammatico-musicale, di lei parlarono molto anche le cronache mondane per la sua vita sentimentale varia e burrascosa....


MUSICA: AL TIRINNANZI DI LEGNANO NATALE IN MUSICA CON LA CHORUS BAND


CHORUS BAND in "NATALE IN MUSICA"
domenica 15 dicembre ore 18.30
con SPUMANTE, PANETTONE e PANDORO per tutti
Domenica 15 dicembre alle h. 18,30, al Teatro Tirinnanzi di Legnano

Rosy Bolis: solista, armonia e ritmi Cristina Castoldi: solista, armonia e ritmi
Ramona Acquistapace: solista, armonia e ritmi Sara Bonadei: solista,  armonia e ritmi
Angelo Accorsi: solista, armonia e ritmi Filippo Urbano: solista, armonia e ritmi
Salvatore Sorgiovanni: solista, armonia e ritmi Stefano Gargiulo: batteria vocale, effetti speciali
Marco Scotti: basso e  contrabbasso vocale
Direttore Artistico: Mario Marelli

Domenica 15 dicembre alle h. 18,30, al Teatro Tirinnanzi di Legnano, l’appuntamento è con la musica natalizia più amata, e non solo: il teatro Tirinnanzi offrirà a tutti un brindisi con spumante, panettone, pandoro e succhi di frutta per i bimbi, per festeggiare il Santo Natale in arrivo.  Ad animare il bel pomeriggio in musica i ragazzi della Chorus Band, ma è meglio avvisarvi: in sala non guardatevi intorno, i musicisti non sono nascosti dietro le quinte o chissà dove… Sono gli artisti della Chorus Band a fare tutto, e lo fanno benissimo, essendo un’orchestra vocale “a cappella” unica nel genere. Con l’utilizzo della sola voce, infatti, “cantano e “suonano” riproducendo sia la melodia che gli  accompagnamenti strumentali: lo fanno divertendosi e divertendo ogni tipologia di spettatori, dai più piccoli ai più grandi.  Il  mix di canzoni ed emozioni ne fanno il gruppo vocale più intrigante, coinvolgente e replicato di tutti i teatri italiani. L'Organico, di 9 elementi, vede l’alternarsi di 7 solisti con accompagnamento di sezione armonica, ritmica, basso e batteria, tutti ovviamente a cappella. Nel vasto repertorio che ascolterete, non potevamo mancare: SILENT NIGHT, OH COME ALL, THE LITTLE DRUMMER BOY, WHITE CHRISTMAS, THE PRAYER, YOU RAISE ME UP, WILL YOU BE THERE, AMAZING GRACE, WHEN THE SAINTS, ALL I WANT FOR CHRISTMAS, OH HAPPY DAY e altri celebri brani, in inglese e italiano. A proposito: sulla pagina Facebook del teatro Tirinnanzi c’è un karaoke per i bimbi, da imparare divertendosi. Potranno cantarlo con la Chorus Band, domenica... genitori compresi, se lo vorranno! L’atmosfera del Natale si avvicina!

Biglietti in Platea: da 17 Euro
Prevendita: Teatro Tirinnanzi Piazza IV Novembre Legnano- mercoledì, venerdì, sabato h.16,00/19,00 
E presso Disco Stores  Galleria Ina, Piazza San Magno 4 Legnano- nei giorni non festivi da lunedì a sabato.
On line: www.melarido.store, www.teatrotirinnanzilegnano.it (senza costi aggiuntivi)
Su www.vivaticket.it (con piccolo costo aggiuntivo per scelta posto).
Info e prenotazioni: biglietteria@melarido.it  - Telefono teatro-mobile: 331 7189086

domenica 1 dicembre 2019

TEATRO: ONE MAN SHOW DI ARTURO BRACHETTI A VARESE


ARTURO BRACHETTI in SOLO
di e con Arturo Brachetti.

TEATRO OPEN JOB METIS VARESE SABATO 7 DICEMBRE 2019 ORE 21:00
ARTE BRACHETTI PRODUZIONI E SPETTACOLI presenta:

SOLO. The legend of quick-change.

Dopo il trionfale debutto in Francia, Italia e Svizzera (oltre di 300.000 biglietti venduti in 300 repliche, di cui moltissimi sold out) ritorna a grande richiesta sui palcoscenici europei Arturo Brachetti nel suo coinvolgente one man show SOLO, the Legend of quick-change. Un vero e proprio assolo del grande artista, dopo il trionfo dei suoi precedenti one man show L’uomo dai mille voli e Ciak!, applauditi da 2.000.000 di spettatori in tutto il mondo.
Un ritorno alle origini per Brachetti che, in questo spettacolo, apre le porte della sua casa, fatta di ricordi e di fantasie; una casa senza luogo e senza tempo, in cui il sopra diventa il sotto e le scale si scendono per salire.
Dentro ciascuno di noi esiste una casa come questa, dove ognuna delle stanze racconta un aspetto diverso del nostro essere e gli oggetti della vita quotidiana prendono vita, conducendoci in mondi straordinari dove il solo limite è la fantasia. È una casa segreta, senza presente, passato e futuro, in cui conserviamo i sogni e i desideri… Brachetti schiude la porta di ogni camera, per scoprire la storia che ne è contenuta e che prende vita sul palcoscenico.
Reale e surreale, verità e finzione, magia e realtà: tutto è possibile insieme ad Arturo Brachetti, il grande maestro internazionale di quick-change che mette in scena un varietà surrealista e funambolico, in cui immergersi lasciando a casa la razionalità.
Nello spettacolo protagonista è il trasformismo, quell’arte che lo ha reso celebre in tutto il mondo e che qui la fa da padrone con oltre 60 personaggi, molti ideati appositamente per questo show. Ma in SOLO Brachetti propone anche un viaggio nella sua storia artistica, attraverso le altre affascinanti discipline in cui eccelle: grandi classici come le ombre cinesi, il mimo e la chapeaugraphie, e sorprendenti novità come la poetica sand painting e il magnetico raggio laser. Il mix tra scenografia tradizionale e videomapping, permette di enfatizzare i particolari e coinvolgere gli spettatori nello show.
Dai personaggi dei telefilm celebri a Magritte e alle grandi icone della musica pop, passando per le favole e la lotta con i raggi laser in stile Matrix, Brachetti tiene il ritmo sul palco: 90 minuti di vero spettacolo pensato per tutti, a partire dalle famiglie. Lo spettacolo è un vero e proprio as-SOLO per uno degli artisti italiani più amati nel mondo, che torna in scena con entusiasmo per regalare al pubblico il suo lavoro più completo: SOLO.

BIGLIETTI:

INTERI:     Platea 1 € 55,00 | Platea 2 € 51,75 | 1° Galleria € 45,00 | 2° Galleria € 39,00
6 LIBERO: Platea 1 € 51,00 | Platea 2 € 47,75 | 1° Galleria € 41,00 | 2° Galleria € 35,00
Acquista on-line su TicketOne

http://teatrodivarese.altervista.org/

TEATRO: AL MANZONI DI BUSTO "IL SILENZIO GRANDE" DI ALESSANDRO GASSMANN


IL SILENZIO GRANDE

Di Maurizio De Giovanni. Regia di Alessandro Gassmann
Giovedì 5 dicembre alle 21.00 Teatro Manzoni Via Calatafimi, 5 - 21052 Busto Arsizio VA

Dopo aver interpretato l'ispettore Lojacono nella fortunatissima serie televisiva I bastardi di Pizzofalcone, Alessandro Gassmann torna a lavorare con lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, ma questa volta lo fa a teatro e nella veste di regista.

Giovedì 5 dicembre va in scena al Manzoni Il Silenzio Grande con Massimiliano Gallo e Stefania Rocca. Un’inedita commedia in due atti sulla complessità dei rapporti familiari e sulla vita. La vicenda – secondo l’ideazione scenica di Gianluca Amodio – è ambientata all’interno di una casa borghese di Napoli, nello studio dello scrittore Valerio Primic. Tutto ruota attorno alle dinamiche familiari. “Tra tante parole, protagonista è il Silenzio. Quel territorio senza pace, quel luogo terribile e buio che nasce dalla comodità di non discutere, dall’apparente serenità del rimandare e differire argomenti dolorosi o anche solo malinconici, dall’alzare il tappeto e gettare la polvere sotto, sperando che non torni fuori a riempire ogni spazio. Il Silenzio Grande, quello che moltiplica e sviluppa tutti i silenzi piccoli di cui ci rendiamo colpevoli all’inseguimento di una pace familiare che diventa così facilmente una terribile guerra, ben peggiore di quella che crediamo di combattere all’esterno di un
luogo che riteniamo sicuro e che invece non dobbiamo mai dimenticare di coltivare, e cioè la  famiglia. Perché può diventare il più terribile dei campi di battaglia” (M. De Giovanni).

“Quando in una pausa a pranzo con Maurizio parlammo de Il Silenzio grande – racconta Gassmann – vidi l'idea nascere lì in pochi minuti. Ebbi subito la sensazione che, nelle sue mani, un tema importante come quello dei rapporti familiari, del tempo che scorre, del luogo dove le nostre vite scorrono e mutano negli anni, ovvero la casa, avrebbe avuto una evoluzione emozionante e sorprendente. Ho immaginato uno spettacolo dove le verità che i protagonisti si dicono, a volte si urlano o si sussurrano, possano farvi riconoscere, dove, come sempre accade anche nei momenti più drammatici, possano esplodere risate, divertimento, insomma la vita”.

Titolo: IL SILENZIO GRANDE
Data: giovedì 5 dicembre 2019 ore 21.00
Genere: Prosa
Produzione: Diana Or.i.s
Autore: Maurizio De Giovanni
Regia: Alessandro Gassmann

Cast: Massimiliano Gallo (Valerio Primic) e Stefania Rocca (Rose), con Monica Nappo (Bettina), Paola Senatore (Adele) e Jacopo Sorbini (Massimiliano) Ideazione scenica: Gianluca Amodio
Costumi: Mariano Tufano
Musiche: Pivio & Aldo De Scalzi
Disegno Luci: Marco Palmieri

Biglietti: Poltronissima Euro 33,00 - Poltrona Euro 30,00 - Poltrona ridotto Euro 27,00 - Galleria Euro 28,00 -
Galleria ridotto Euro 25,00
Prevendita: dal 28 novembre 2019
Botteghino: via Calatafimi, 5 - da lunedì a venerdì dalle 17.00 alle 19.00 - tel. 0331677961
Vendita biglietti online: www.cinemateatromanzoni.it

MUSICA: "MACCIANTI TRIO" APRE LA NUOVA STAGIONE DI JAZZ’APPEAL A GALLARATE


"MACCIANTI TRIO"
JAZZ’APPEAL 2019/2020 XX STAGIONE

FRANCESCO MACCIANTI
ARES TAVOLAZZI
ROBERTO GATTO

Venerdì 6 dicembre, ore 21.30, Sala Planet, via Magenta 3, Gallarate (VA) 

Venerdì 6 dicembre, alle ore 21.30, presso la Sala Planet di Gallarate, in via Magenta 3, prende il via la rassegna JAZZ’APPEAL, storico appuntamento per tutti gli appassionati del grande jazz, giunta alla XX stagione. Ad aprire la programmazione 2019/2020 saranno degli artisti a dir poco straordinari: Francesco Maccianti al piano, Ares Tavolazzi al contrabbasso e Roberto Gatto alla batteria.

Formatosi con Franco D’Andrea a Siena, Francesco Maccianti (fiorentino di nascita) ha avuto modo di intrattenere una straordinaria attività concertistica insieme a colossi italiani (Pietro Tonolo, Maurizio Giammarco, Larry Nocella, Paolo Fresu, Luca Flores, Sandro Gibellini, Giovanni Tommaso, Flavio Boltro) e stranieri (Eddie Lockjaw Davis, Harry Sweets Edison, Sal Nistico, Joe Chambers etc.). Ha fatto stabilmente parte del Quartetto di Massimo Urbani (con Enzo Pietropaoli e Giampaolo Ascolese) e dell’Orchestra del C.A.M. sotto la direzione di Bruno Tommaso e di Enrico Rava. Il trio di cui è ideatore e titolare lo vede accanto a due maestri dei rispettivi strumenti, come Ares Tavolazzi (contrabasso) e Roberto Gatto (batteria), protagonisti indiscussi della musica italiana. Pianoforte, basso e batteria: meccanismo delicatissimo, non solo sul fronte strumentale, ma soprattutto mentale, dove gli equilibri e il feeling risultano elementi funzionali alla piena riuscita dell’esecuzione. E in questo tutto funziona benissimo, lasciando un senso di sincerità, di pulizia, lontano da sperimentazioni e freddi intellettualismi, ma valorizzando la melodia senza banalizzarla, ottenendo così un lirismo meditativo vitale. Il tocco di Maccianti – anche raffinato compositore - è limpido e non nascondendo amori che vanno da Ellington e Monk fino a Jarrett. Meriti tutti condivisi con una ritmica impeccabile, solida, creativa. Tavolazzi e Gatto condividono con Maccianti un percorso ricco di idee e cura dei dettagli, così da rendere ogni esibizione altamente godibile.

Prossimo appuntamento: Venerdì 20 dicembre con Erios Junior Jazz Orchestra

JAZZ’APPEAL 2019/2020
c/o Sala Planet, via Magenta 3, Gallarate (VA) Tel. 0331 708224,
e-mail: segreteria@jazzappeal.it, sito web www.jazzappeal.it – FB

EVENTO: UNA GRANDE FESTA ASPETTANDO IL NATALE CON “SANT’AMBROGIO IN STRADA”


“SANT’AMBROGIO IN STRADA” – Aspettando il Natale
SABATO 7 DICEMBRE 2019 RIONE SANT'AMBROGIO VARESE

L’Associazione Coopuf Iniziative Culturali, in collaborazione con Madboys Eventi&Concerti ed il comitato dei cittadini e delle imprese di Sant’Ambrogio Olona, propone per SABATO 7 DICEMBRE 2019 l’organizzazione di un dell’edizione invernale di “Sant’Ambrogio in Strada”, per l’occasione associata alle festività del Santo Patrono e del Natale, che si svolgerà dalle ore 12.00 alle ore 21.00; 
l’ormai consueto e consolidato appuntamento serale con la distribuzione della Pasta e Fagioli del Circolo, coinvolgerà anche tutte le attività limitrofe che esporranno i loro prodotti, mentre nel borgo dal pranzo al tardo pomeriggio saranno programmate svariate attività artistiche, teatrali e musicali, nonché le esposizioni di foto d’epoca e artigianato locale. Inoltre, sarà previsto il passaggio dei Re Magi “il Dono” nel momento cruciale della festa. Questo spettacolo (che si svolge in varie tappe nei rioni varesini) è volto non solo a celebrare il viaggio biblico dei tre personaggi, ma è soprattutto volto a raccogliere beni di prima necessità da donare in beneficenza.

Il ricchissimo programma (sempre in aggiornamento) fino al giorno prima della festa vede, oltre alla presenza del mercatino degli artigiani e degli hobbisti, quello della Scuola Elementare G. Canetta organizzato dall’Associazione Genitori. Due grandi novità anche dal punto di vista musicale: la prima è quella che vede molte quote rosa grazie alla presenza delle Babylonish e di Carmen et Les Papillons che nel pomeriggio proporranno un repertorio tutto al femminile; diverse quote rosa anche tra le insegnanti dell’Accademia Papillons che intratterrà il pubblico con due momenti di grande musica sempre nel pomeriggio. La seconda novità è quella dell’Open Mic organizzato dall’Ass. Covo che vedrà i tre spazi dedicati all’intrattenimento riempirsi di giovani talenti che potranno esibirsi per un massimo di tre brani a testa. Musica e artigianato saranno accompagnati dalle iniziative culturali come la conferenza su Guttuso a cura di Albertina Galli, ed in programma al Circolo l’Avvenire nel pomeriggio (16.30) e naturalmente dal buon cibo proposto dalle attività locali (Salumaio, Tonino, Vecchia Osteria, Bar Albiati, Circolo, C’Era Una Volta Ristò) che porteranno “in strada” le loro specialità.

Si ringraziano anche tutte le attività del borgo che pur non proponendo articoli culinari o artistici contribuiscono sempre e comunque alla buona riuscita dell’evento.

PROGRAMMA COMPLETO ALL’INTERNO DELL’EVENTO UFFICIALE:
https://www.facebook.com/events/524607375047039/

OPERA: AL CONDOMINIO DI GALLARATE DI SCENA IL “RIGOLETTO” DI GIUSEPPE VERDI


“RIGOLETTO” 
OPERA COMPLETA DI GIUSEPPE VERDI
Associazione culturale g.verdi-orchestra giovanni testori  regia: Rocco Anelli
Teatro Condominio Gallarate-6 DICEMBRE  ORE 21 

PERSONAGGI E INTERPRETI:

Duca di Mantova: Valeriy Georgiev
Rigoletto: Mauro Bonfanti - Gilda: Irene Celle - Sparafucile: Simone D’Eusanio
Maddalena: Eleonora Filipponi - Giovanna: Luisa Allegrini - Il Conte di Monterone: Giancarlo Razionale
Marullo: Andrea Corbetta - Matteo Borsa: Matteo Castrignano - Il Conte di Ceprano: Angelo Bencivenga
La Contessa: Emma Caccia - Paggio della Duchessa: Cristina Pattini
Appuntamento con la grande opera al Teatro Condominio, venerdì 6 dicembre h.21,00, con uno dei capolavori di Giuseppe Verdi, “RIGOLETTO”: melodramma in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave (autore di molti melodrammi verdiani), tratto da un dramma di Victor Hugo “Il re si diverte”. Rappresentato per la prima volta al Teatro La Fenice nel 1851, fu un successo. Realizzato rigorosamente in forma completa, con coro e la nota orchestra Giovanni Testori, RIGOLETTO è realizzato e promosso dall’Associazione Giuseppe Verdi di Mesero, fondata nel 2014 da Mauro Bonfanti (Presidente) e Nan Zheng Bonfanti (Art director), onde promuovere la cultura musicale e l’opera lirica, sostenendo in parallelo giovani promesse italiane e straniere. L’Associazione ha inaugurato nel 2016 a Mesero il Concorso Lirico Internazionale Santa Gianna Beretta Molla, giunto oggi con successo alla 4° edizione. L’opera verdiana apparirà, sul palco del Condominio, in una veste completamente rinnovata nel cast e nell’allestimento mentre la regia, curata da Rocco Anelli, ha voluto un’ambientazione d’impronta caravaggesca sublime anche per la scenografia e le luci. L’opera, in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Stato di Varna, in Bulgaria, vedrà inoltre la partecipazione del bravo tenore Valeriy Georgiev (Duca di Mantova). Il melodramma è ambientato nel XVI secolo a Mantova: Gilda è la figlia di Rigoletto, gobbo buffone di corte, il quale tenta di mantenere segreta l’esistenza della fanciulla ai cortigiani di palazzo che, oltre a deriderlo, vorrebbero rifarsi per le beffe ricevute. Gilda si invaghisce del frivolo duca di Mantova, introdottosi da lei per corteggiarla, che Gilda crede un povero studente.  I cortigiani del duca, per vendicarsi di Rigoletto, rapiscono Gilda (pensando che lei sia l’amante, non la figlia del buffone). Quando Rigoletto riuscirà a rivedere Gilda nel palazzo, ove è tenuta e già sedotta dal Duca, giurerà di vendicarne l’onta e ingaggerà un sicario (Sparafucile) per la sua vendetta. Ma all’ultimo Gilda, pur di salvare il Duca che ormai suo malgrado ama, si sostituirà a lui…
Tra i brani più amati: «Cortigiani, vil razza dannata», «La donna è mobile», più l’incontro di Rigoletto con Sparafucile e il toccante quartetto dell’ultimo atto.

Poltronissima: Euro 32/30, poltrona Euro 30/26, galleria Euro 26/22.
Biglietteria: teatro Condominio ogni giovedi (h.16/18) sabato (h.16/19) domenica (h.10/12)
da Piazza Garibaldi, via pedonale al Teatro Gallarate centro
Online sul il sito del teatro: www.teatrocondominio.it e su TICKETONE: www.ticketone.it
info: Tel. 392 8980187 – biglietteria@condominioteatro.it

LIBRI: LO ZIO BERGOMI PRESENTA IL SUO NUOVO LIBRO A LUVINATE


"BELLA ZIO"
EDITO MONDADORI ELECTA
AUTORI: GIUSEPPE BERGOMI E ANDREA VITALI

PRESENTAZIONE GIOVEDI' 5 DICEMBRE ALLE 19.30 
GOLF CLUB LUVINATE

Sport, letteratura e solidarietà. Sarà una fusione di temi, dalla storia del Calcio alla voglia di fare qualcosa di buono per chi soffre, a rendere indimenticabile la serata del 5 dicembre, alle ore 19,30 presso il Golf Club Varese di Luvinate, dedicata ai bambini affetti da patologie onco-ematologiche, di cui la Fondazione Giacomo Ascoli si prende cura. 

L’evento avrà come protagonista Beppe Bergomi, l'ex calciatore dell’Inter oggi commentatore di Sky, con il suo libro “Bella Zio” (Mondadori Electa), scritto a quattro mani con il noto scrittore Andrea Vitali che, insieme allo psicologo sportivo Samuele Robbioni, presenteranno la biografia al pubblico.

“Viviamo in una società che non ha bisogno di eroi, ma di esempi”. Il libro è la voce di Bergomi tradotta in parole. Racconta i primi, ineguagliabili 18 anni di vita del campione del Mondo, dalla prima infanzia alla svolta del Mundial di Spagna, vinto dagli azzurri nel 1982.  Il titolo non è a caso. Bergomi era per tutti “Zio”, senza “Bella”, appellativo dovuto a quei suoi baffi neri che gli davano un aspetto superiore a quanto non dicesse la carta d’identità.

A Vitali il merito di essere riuscito a trasformare la vita dello storico terzino neroazzurro in un racconto letterario. Durante la presentazione,infatti, lo scrittore ci parlerà della genesi e dello sviluppo del libro. Mentre lo psicologo Roboni si soffermerà sul significato culturale di un volume e di una vita che si fondano su valori autentici quali amicizia, sacrificio, impegno, solidarietà, gioco di squadra, genuinità.

Il tutto si concluderà con una cena, che gli ospiti condivideranno con i protagonisti della serata. Il costo complessivo della cena più il libro è di 70 euro.  I fondi raccolti saranno devoluti alla Fondazione Giacomo Ascoli, attiva sul territorio nella lotta contro il cancro infantile dal 2006, anno successivo alla scomparsa di Giacomo Ascoli, a cui è dedicato il Day Center Onco-ematologico Giacomo Ascoli, al quinto piano dell’Ospedale del Ponte di Varese. Le somme realizzate serviranno a finanziare un nuovo progetto della Fondazione: la realizzazione di tre camere sterili per la lunga degenza protetta dei piccoli ospiti.



BIOGRAFIA by https://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Bergomi

Giuseppe Raffaele Bergomi, detto Beppe (Settala, 22 dicembre 1963), è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, campione del mondo con la nazionale italiana nel 1982.

Considerato uno dei migliori difensori della sua generazione,[1][2][3][4] nel corso della sua carriera professionistica ha sempre militato nell'Inter, con cui ha vinto una Coppa Italia (1981-1982), un campionato di Serie A (1988-1989), una Supercoppa italiana (1989) e tre Coppe UEFA (1990-1991, 1993-1994 e 1997-1998).

Per la squadra milanese, di cui è stato capitano dal 1992[5] al 1999,[6] è secondo — dietro Javier Zanetti — tra i giocatori con più presenze totali (757), in campionato (519) e nelle coppe europee (117), mentre è in testa per quanto riguarda le apparizioni in Coppa Italia (119) e Coppa UEFA (96);[7] in quest'ultima competizione, oltre a essere il giocatore più presente in assoluto,[8] è il calciatore italiano con più vittorie finali (3, a pari merito con Dino Baggio e Luigi Sartor).[9] In Coppa Italia è secondo per partite disputate al solo Roberto Mancini, che ne ha giocata una in più.[10]

Ha collezionato 81 presenze nella nazionale italiana (della quale è stato capitano dal 1988 al 1991), con cui ha disputato quattro campionati del mondo (Spagna 1982, Messico 1986, Italia 1990 e Francia 1998) e un campionato d'Europa (Germania Ovest 1988, al termine del quale è stato inserito nella formazione ideale del torneo);[11] la vittoria del Mondiale 1982 lo ha reso, a 18 anni, il più giovane calciatore italiano ad aver vinto la rassegna iridata, nonché il secondo più giovane in assoluto dopo Pelé.[12] Conta 7 presenze anche nell'Italia Under-21, con cui ha preso parte a due Europei di categoria (1982 e 1984).

È stato incluso tre volte consecutive, dal 1989 al 1991, nella formazione ideale della rivista Onze Mondial,[13] mentre nel 1997 ha vinto il Premio Scirea.[14] Dopo il ritiro, è stato inserito nella FIFA 100 nel 2004[15] e nella Hall of Fame del calcio italiano nel 2016.[16]


Per prenotare la serata telefonare al numero O332.232379 oppure scrivere a info@fondazionegiacomoascoli.it

TURISMO: BEN TORNATA ITALIA CON IL FAI

ITALIA IN FESTA INSIEME  ALLE BELLEZZE DEL FAI VISITE A CONTRIBUTO LIBERO VOLONTARIO SOLO SU PRENOTAZIONE SU WWW.IBENIDELFAI.IT Celebriamo i...