MUSICA: DOLCENERA DIVERSAMENTE POP LIVE A VARESE


Dolcenera in concerto a Varese
La meravigliosa cantautrice conclude il suo tour “Diversamente pop”
TEATRO OPENJOBMETIS DI VARESE
SABATO 14 DICEMBRE ORE 21

Vulcanica, energica, potente, magica, travolgente, Dolcenera è una cantautrice di grande talento e professionalità, un’artista che la musica la conosce molto bene e le cui capacità vocali e interpretative sono eccellenti. In una panorama italiano ingolfato da pseudo-talent e noto per il maschilismo cantautoriale, Dolcenera rientra tra le principali e deliziose cantanti e autrici di grande spessore, purtroppo non abbastanza valorizzate e considerate da discografici, mass media e pubblico. L’occasione per apprezzarla dal vivo in tutte le sue capacità di interprete, musicista e autrice è stasera, sabato 14 dicembre 2019, ore 21, al Teatro Openjobmetis di Varese dove conclude il suo live tour “Diversamente pop” prodotto e organizzato da Joe & Joe, che l’ha portata anche nei teatri di Spoleto, Roma, Firenze fino al Teatro della Luna di Assago. Reduce dal successo del singolo “Amaremare” che l’ha vista sui palchi delle principali rassegne estive, Dolcenera si meriterebbe di tornare sul palco del sanremese Ariston per un rilancio in grande stile come si merita. Una splendida carriera iniziata nel 2003 con la vittoria alla 53a edizione del Festival di Sanremo con il brano “Siamo tutti là fuori”, contenuto nel suo primo album “Sorriso Nucleare” pubblicato nello stesso anno, che contiene “Piccola stella senza cielo” di Ligabue e la bellissima “Ansia metafisica”.

Nel 2005 partecipa e vince la trasmissione musicale “Music Farm” (in onda su Raidue) con il brano “Mai più noi due” che verrà inserito nel suo secondo album “Un Mondo Perfetto” (disco di platino che rimarrà in classifica per un anno) nel quale omaggia Loredana Bertè e Patty Pravo, a cui seguirà una “Special Edition” dell’album “Un Mondo Perfetto” in cui duetta con la Bertè e Claudio Baglioni e riceve diversi riconoscimenti tra cui il Premio De Andrè, il premio come “Miglior artista emergente” al M.E.I. e il Leone d’argento come “Rivelazione musicale dell’anno”. Nel 2006 Dolcenera decide di partecipare nuovamente al Festival di Sanremo dove presenta il brano “Com’è straordinaria la vita” a cui segue la pubblicazione del suo terzo album, “Il popolo dei Sogni“, album che ottiene un altro disco di platino, che contiene gli omaggi a Gianna Nannini e Battisti e la potentissima “L’Amore (il mostro)”. L’anno prosegue tra premi (“The best voice” ai “Venice Music Awards“) concerti, la pubblicazione in Germania, Austria e Svizzera del suo album “Un mondo Perfetto” e, dal successo che scaturisce da un tour di oltre due mesi nelle principali città tedesche. Con la partecipazione al Festival di Sanremo del 2009 con il brano “Il mio amore unico“,  premiato al Premio Lunezia per il valor letteral-musicale, Dolcenera pubblica il meraviglioso album “Dolcenera nel paese delle meraviglie” realizzato in collaborazione con le prestigiose firme di Avogadro, Pacco, Imerico, Pelù, Monti, Chiaravalli  e l’immancabile Francesco Sighieri. “Il mio amore unico” viene trasmesso anche dalle radio inglesi e in Sud America nel riadattamento spagnolo dal titolo “Único” interpretato da Alejandra Guzman che si aggiudica il disco di Platino. Nel 2011, il nuovo album “Evoluzione della specie”, con un duetto sulle note della hit “Read all about it (Tutto quello che devi sapere)” con il rapper inglese Professor Green e nel 2012 di nuovo al  Festival di Sanremo con la canzone di grande successo “Ci vediamo a casa”. L’ultimo album risale al 2016, “Le stelle non tremano”, che contiene la cover de “La voce del silenzio”, un classico di Mina. L’intero disco ruota intorno alla paura del futuro e si focalizza sui sentimenti che possono combatterla: il coraggio, l’amore sincero, la lealtà, la caparbietà e la resistenza, in una visione sempre positiva. Da uno sguardo sulla realtà governata dall’incertezza nasce così il bisogno di cercare sentimenti, valori e strade per poter esprimere la propria personalità”.

L’album, interamente scritto, arrangiato e prodotto da Dolcenera, ha un sound “synth dance oriented” spesso contaminato con suoni primitivi, primordiali, che richiamano antiche culture orientali e africane. Il concept della cover e del booklet dell’album sono una vera e propria “opera d’arte”, nata dalla collaborazione con l’artista internazionale Guido Daniele, pittore, artista multimediale e body painter. Nello stesso anno anche la sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo, con il sublime brano “Ora o mai più (le cose cambiano)”. Nel 2016 Dolcenera è la coach protagonista e vincitrice della 4a edizione di The Voice of Italy in onda in prima serata su Rai 2. Dal 25 maggio 2018 Dolcenera è tornata in radio e sulle piattaforme digitali con il singolo inedito, “UN ALTRO GIORNO SULLA TERRA”, brano scritto e arrangiato da lei stessa, che anticipa il suo nuovo progetto discografico il cui cuore batte forte con le percussioni tribali del sud del mondo, a cui è seguito il brano ‘Più Forte‘ e lo scorso luglio il nuovo singolo “AMAREMARE”, un progetto artistico in collaborazione con GreenPeace, un inno in difesa del mare da una delle minacce ambientali più gravi dei nostri tempi: l’inquinamento da plastica.

«Il teatro, il posto che per antonomasia mette in scena una finzione, è il luogo che invece riesce a rendermi più vera che mai, riesce ad abbattere qualsiasi forma di pudore o, all’opposto, di finta comunicazione che l’epoca della spettacolarizzazione di una falsa umanità impone su social e media – dichiara Dolcenera –. Dalla ragazzina che, circa 17 anni fa, si faceva conoscere dal grande pubblico vincendo Sanremo suonando un pianoforte in modo intenso e viscerale, alla donna di oggi definita da tanti “artista eclettica e diversamente pop” (definizione che ho sempre voluto prendere come un complimento!),il mio percorso musicale è stato fatto di verità e di pura e semplice voglia di creare ed esplorare mondi sonori incentrati sulla contaminazione musicale per accompagnare una parte letteraria che invece trae le sue fondamenta dal cantautorato italiano. Ho esplorato talmente tanto che, oltre ad aver messo insieme synth electro nordici e moderni con ritmiche e tamburi ancestrali del sud del mondo, ed aver raccontato di temi importanti per me come la difesa dei diritti civili in “Ci vediamo a casa”, “Com’è straordinaria la vita” e della difesa dell’ambiente in “Amaremare”, alla fine sono anche riuscita a mettere insieme la musica classica con quella trap suonando Bach nella “folle” reinterpretazione pubblicata su YouTube di pezzi significativi del genere. Ecco, sono un’aliena diversamente pop che in teatro porterà in scena tutto questo condito da un’intimità, una umanità e un’energia personale difficilmente descrivibili a parole».

Biglietti disponibili sul sito Ticketone www.ticketone.it e in biglietteria del Teatro di Varese biglietteria@teatrodivarese.it - www.teatrodivarese.it

SERVIZIO A CURA DI PAOLO FRANZATO

Commenti

Post popolari in questo blog

MAGIA: APPUNTAMENTO DOMENICALE PER TUTTA L'ESTATE CON IL BOSCO SEGRETO DI WALTER MAFFEI

NEWS: ANCORA SOSPESE LE ATTIVITA' RICREATIVE A CAUSA DEL CORONA VIRUS IN VIGORE NUOVO DECRETO LEGGE

ARTE: LE ARMONIE DI ANA ELENA SASU IN MOSTRA IN SALA NICOLINI A VARESE