domenica 15 marzo 2020

TEATRO E SOLIDARIETA' : IL TEATRO OPEN JOB METIS LANCIA LA PROPOSTA DI DEVOLVERE IL RIMBORSO DEI BIGLIETTI A "IL CIRCOLO DELLA BONTA' ONLUS"


TEATRO OPEN JOB METIS : DEVOLVERE IL RIMBORSO DEI BIGLIETTI A "IL CIRCOLO DELLA BONTA' ONLUS" A SOSTEGNO DEGLI OSPEDALI VARESINI

Devoluzione dell’importo dei biglietti rimborsabili a casusa di annullamento spettacoli presso il Teatro Openjobmetis di Varese in favore della Fondazione Il Circolo della Bontà a sostegno della Asst dei Sette Laghi (Ospedali di Varese)

Care Spettatrici e spettatori,
Come Voi stiamo vivendo queste ore con grande apprensione e sacrificio, la totale sospensione delle attività di spettacolo sta mettendo a dura prova i teatri di tutta Italia, gli artisti, e l'intero settore della Cultura. Non vi nascondiamo però che accettiamo gli ultimi provvedimenti con grande senso di responsabilità, in questo momento siamo chiamati tutti a fare il nostro dovere per sconfiggere al più presto la minaccia che incombe su di noi.
Ma oggi vorremmo vi uniste a noi in un unico, immenso, applauso verso chi da settimane è in prima linea, combatte ogni giorno e si espone a rischi notevoli, e davvero sta spendendo ogni ora della sua vita in questa battaglia, ovvero il personale ospedaliero ed ogni struttura sanitaria della nostra Nazione, Regione, Città. Loro hanno davvero bisogno di tutto il nostro sostegno e collaborazione.
Per questo abbiamo deciso di condividere l'appello della Fondazione "Il Circolo della Bontà" che ha già attivato una raccolta fondi a favore dell’Asst dei Sette Laghi, titolare dei sette ospedali della nostra provincia tra i quali l'Ospedale di Circolo di Varese, l'Ospedale della nostra Città.
Il Teatro abbraccia lo slogan della Fondazione #PRENDITICURADICHITICURA, proponendovi di rinunciare, se vorrete, al rimborso dei biglietti per gli spettacoli annullati a causa delle ordinanze governative, e devolvendo, per il tramite del teatro, gli importi dei biglietti (*esclusivamente quelli acquistati presso il botteghino del teatro) a favore della raccolta fondi della Fondazione.
Sarà nostra cura segnalare pubblicamente il nome di ogni spettatore, e l'importo dei suoi biglietti, che deciderà di devolvere tramite il Teatro Openjobmetis di Varese a favore di questa causa.
Da parte nostra speriamo di poter registrare molte vostre adesioni a questo appello e sopratutto di poterVi rivedere ancora al Teatro Openjobmetis di Varese in un unico ed immenso abbraccio in nome del Teatro e della Cultura, unica vera medicina per guarire le ferite di questo terribile periodo.
Il Direttore Organizzativo
Filippo De Sanctis

L'adesione a questa campagna è libera e non vincolante, se deciderete di riscuotere direttamente il rimborso dei biglietti sarà comunque possibile farlo secondo le indicazioni fornite dalla biglietteria.
*E’ possibile lasciare al Teatro per la donanzione esclusivamente i biglietti acquistati presso il botteghino del Teatro degli spettacoli organizzati direttamente dal Teatro, per i biglietti acquistati presso Ticketone, o di altri organizzatori, si dovranno seguire le altre indicate modalità di rimborso effettivo.

#PRENDITICURADICHITICURA: iniziativa della Fondazione che sostiene l’Asst dei Sette Laghi
Coronavirus, Circolo della Bontà
Apre una preziosa raccolta fondi
------------------------------------------------------------------------------
“E’ il momento dalla mobilitazione delle cittadinanze, oltre che del rispetto intransigente delle regole d’emergenza. La Fondazione Circolo della Bontà ha deciso di aprire una raccolta fondi a favore dell’Asst dei Sette Laghi, titolare dei sette presidi del circondario. Lo fa con senso di appartenenza a questo territorio e in omaggio alla sua missione trasversale, oserei dire comunitaria, che si riassume nello slogan: “Prenditi cura di chi ti cura”, dice il presidente Gianni Spartà che guida un consiglio di amministrazione composto da noti imprenditori e professionisti delle varie branche.
La Onlus è nata nel 2011 sulla spinta di un comitato di fondatori, tra i quali spiccano eredi delle famiglie che tra Otto e Novecento si distinsero per donazioni e lasciti a favore dei nostri ospedali e dei loro reparti.
“Abbiamo fatto questa scelta l’8 marzo, mediante consulto a distanza, pensando, nel giorno della Festa della donna, alle centinaia di infermiere, dottoresse, specialiste e specializzande che da quando è scoppiata la crisi hanno dimenticato orologio e famiglie, spesso con il rischio di infettarsi nell’assistenza a pazienti contagiati o positivi. Non è femminismo di facciata. In queste ore drammatiche, non tragiche, persone e aziende ci hanno contattato per chiederci che cosa potevano fare per aiutare la sanità pubblica in obiettive difficoltà a causa della farraginosità delle pratiche burocratiche e delle limitatezze di manovra. La nostra risposta è questa iniziativa che può essere sicuro punto di riferimento. Sono già attive le procedure per donare sui nostri siti e sui social. La comunicazione pro bono non fa danni, al contrario contribuisce a mandare subito a bersaglio messaggi utili”.
La Fondazione Circolo della Bontà si è fin qui preoccupata di migliorare la qualità del tempo trascorso dai pazienti e loro familiari nei nostri ospedali: Varese Circolo, Varese Del Ponte, Cittiglio, Luino, Angera e Tradate. Suoi i televisori e il wifi installati nelle degenze, suo il servizio “Un libro in camera” effettuato con le biblioteche interne, sue le carrozzine per i trasferimenti di pazienti anziani e fragili. Suoi, infine, un contributo iniziale al progetto Dama e il pianoforte che, nella hall dell’ospedale di Circolo di Varese utilizza la musica come sicura terapia dello spirito. “Tutto pura gratuità, in collaborazione con gli splendidi collaboratori di Avo che fino a prima dell'emergenza hanno prestato servizio come Volontari per l’Accoglienza nei padiglioni dell’Ospedale di Circolo”, aggiunge Gianni Spartà. “Ogni centesimo che entrerà nella raccolta fondi sarà tracciato e monitorato nel suo percorso. In questo ci mettiamo la faccia e offriamo garanzie assolute avendo precisi accordi con la Direzione generale di Asst Sette Laghi. Mancano non solo mascherine, anche aiuti per ottimizzare l’accoglienza di pazienti colpiti dall’infezione. Daremo conto periodicamente dell’utilizzo delle somme che entreranno nel portafoglio della Fondazione e da lì usciranno sotto rigido controllo”.
Fondazione “Il Circolo della Bontà”

MUSICA: GRANDE CONCERTO DI LIGABUE A CAMPOVOLO PER FESTEGGIARE I SUOI 60 ANNI

BUON COMPLEANNO LIGA! 
IL ROCKER EMILIANO COMPIE 60 ANNI 

Buon compleanno LIGA! Il rocker emiliano spegne 60 candeline e ripercorre 30 anni di straordinaria carriera. Per celebrare tutto questo e non solo, il 12 settembre Ligabue sarà protagonista alla RCF Arena Reggio Emilia (Campovolo) con “30 ANNI IN UN GIORNO”, l’attesissimo evento live in data unica che ha già registrato il sold out con 100.000 biglietti venduti 

Sono passati esattamente 30 anni da “Ligabue” (1990), il primo album che sorprende tutti e lo rende immediatamente popolare in tutto il paese. Ma è con “Buon Compleanno, Elvis” (1995), l’album dei record, che il successo diventa deflagrante.

I successivi concerti negli stadi vengono testimoniati in un album che diventa il più venduto di sempre nella storia dei dischi live del nostro paese: “Su e giù da un palco” (1997).

L’anno dopo è la volta del suo esordio alla regia: “Radiofreccia” va forte al botteghino, vince diversi David di Donatello, diventa un film cult e rimane al Moma di New York.

Da “Miss Mondo” (1999) in poi ogni album di Luciano va primo nelle classifiche di vendite.

Nel 2005 comincia la storia dei concerti a Campovolo stabilendo il record europeo per biglietti venduti per concerti di un singolo artista.

Gli anni ’10 cominciano benissimo: “Arrivederci, mostro” è l’album più venduto in Italia del 2010. Stessa sorte capita a “Mondovisione” che risulta l’album più venduto in Italia del 2014.

“Made in Italy”, l’ambizioso progetto di un concept album che diventa film, vede il disco in cima alle classifiche di fine anno mentre il film nella prima settimana di uscita risulta il più visto nei cinema italiani e si guadagna un Nastro d’Argento come miglior soggetto.

“Start”, che esce in un momento di cambio epocale del mercato e della produzione discografica, diventa comunque il sesto album più venduto del 2019, superato solo da album di nuovissime leve.

Per celebrare tutto questo e non solo, il 12 settembre Ligabue sarà protagonista alla RCF Arena Reggio Emilia (Campovolo) con “30 ANNI IN UN GIORNO”, l’attesissimo evento live in data unica che ha già registrato il sold out con 100.000 biglietti venduti

“30 ANNI IN UN GIORNO” è uno degli eventi più attesi dell’anno con cui il rocker celebrerà 30 anni di straordinaria carriera e inaugurerà la RCF Arena Reggio Emilia (Campovolo), uno spazio totalmente nuovo e creato rigorosamente ad hoc per la musica con una capienza di massimo 100.000 spettatori e una pendenza del 5% per garantire una visuale e un’acustica ottimali.

“30 ANNI IN UN GIORNO” (prodotto e organizzato da Riservarossa e Friends & Partners), nonostante l’anticipato sold out, rimarrà in data unica, proprio per permettere al pubblico di vivere un’esperienza irripetibile (inizio concerto: ore 20.30), arricchita anche dalle tante sorprese previste per la giornata del 12 settembre all’interno della RCF Arena che faranno da cornice al concerto.

Non poteva che essere il Campovolo ad incorniciare questo evento con cui LUCIANO LIGABUE festeggerà i 30 anni di una carriera, iniziata nel 1990 con l’album omonimo, un luogo che negli anni lo ha visto protagonista, più volte, con concerti entrati a pieno titolo nella memoria collettiva della grande musica live italiana. 

Sono disponibili su www.ligabue.com e www.friendsandpartners.it le informazioni relative ai parcheggi, alle modalità di accesso all’area concerto (in base alla tipologia di biglietto acquistato), al campeggio e ai treni speciali (A/R in giornata per Reggio Emilia).  Eventi in Bus Mobility, partner di LIGABUE – “30 ANNI IN UN GIORNO”, organizzerà servizio autobus A/R da tutta Italia all’area del Campovolo con diversi orari di arrivo e partenza da 150 città (Info: www.eventinbus.com).

Tutte le informazioni riguardanti l’accesso al luogo dell’evento per le persone diversamente abili sono disponibili al seguente link: https://www.friendsandpartners.it/manuale-dello-spettatore



TicketOne è Official Ticketing partner di LIGABUE – “30 ANNI IN UN GIORNO”.



RTL 102.5 è partner di LIGABUE – “30 ANNI IN UN GIORNO”.



A causa dell’emergenza Coronavirus, rinviato a maggio 2021 il tour europeo inizialmente previsto per quest’anno. Ecco le nuove date:

il 16 maggio al LKA Longhorn di Stoccarda (recupero del 7 maggio)

il 18 maggio alla Muffathalle di Monaco di Baviera (recupero del 5 maggio)

Il 21 maggio allo Shepherd's Bush Empire di Londra (recupero del 26 aprile)

il 23 maggio alla Melkweg di Amsterdam (recupero del 23 aprile)

il 26 maggio al Cirque Royal di Bruxelles (recupero del 1 maggio)

il 27 maggio al Bataclan di Parigi (recupero del 28 aprile)

il 29 maggio al Razzmatazz di Barcellona (recupero del 9 maggio)



I biglietti già acquistati in prevendita rimangono validi per le nuove date corrispondenti.

Ulteriori informazioni su: http://www.friendsandpartners.it e http://www.ticketone.it



Resta invece invariata la data prevista il 19 luglio a Locarno in occasione del Moon & Stars Festival 2020.



www.ligabue.com

MUSICA: BRUCE SPRINGSTEEN ON LINE LA VERSIONE CINEMATOGRAFICA DELL’OMONIMO ALBUM WESTERN STARS


BRUCE SPRINGSTEEN LA VERSIONE CINEMATOGRAFICA DELL’OMONIMO ALBUM WESTERN STARS

DISPONIBILE IN DIGITALE 

DISTRIBUITO DA WARNER BROS. HOME ENTERTAINMENT 

I primi 10 minuti del film sono disponibili sul canale YouTube ufficiale di Warner Bros. Italia

"Western Stars", la versione cinematografica dell'omonimo album di successo internazionale di BRUCE SPRINGSTEEN, presentato in anteprima alla 14° Festa del Cinema di Roma, è disponibile in digitale (anche in 4K UHD). È possibile vedere i primi 10 minuti del film sul canale YouTube ufficiale di Warner Bros. Italia al seguente link: https://youtu.be/Q_goRb3CjVg

Il film, co-diretto da Thom Zimny e Bruce Springsteen, al suo debutto alla regia, è già disponibile per l’acquisto in digitale su Apple Tv, Youtube, Google Play, TIMvision, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV. Da oggi, venerdì 13 marzo, il film è inoltre disponibile anche per il noleggio su Sky Primafila, Vvvid e Infinity.

Il film "Western Stars" offre ai fan di tutto il mondo l’unica opportunità di vedere Springsteen esibirsi accompagnato da una band e da un'intera orchestra presso la Stone Hill Farm a Colts Neck (New Jersey), sotto il soffitto a cattedrale del fienile della sua centenaria proprietà.

La colonna sonora del film, “Western Stars – Songs From The Film” (certificata ORO in Italia), contiene tutti i 13 brani di “Western Stars” e la cover di “Rhinestone Cowboy” di Glen Campbell.

Toccando temi come l'amore e la perdita, la solitudine e la famiglia, e l'inesorabile passare del tempo, il docu-film evoca il West americano - sia il leggendario che il duro – in cui si intrecciano filmati d’archivio ed il racconto in prima persona della rockstar con la canzone per narrare la storia.

Questa la tracklist di “Western Stars – Songs From The Film” (Columbia Records/Sony Music): “Hitch Hikin’”, “The Wayfarer”, “Tucson Train”, “Western Stars”, “Sleepy Joe’s Café”, “Drive Fast (The Stuntman)”, “Chasin’ Wild Horses”, “Sundown”, “Somewhere North of Nashville”, “Stones”, “There Goes My Miracle”, “Hello Sunshine”, “Moonlight Motel”, “Rhinestone Cowboy”.

Tutti i brani sono stati scritti da Bruce Springsteen, eccetto “Rhinestone Cowboy”.

La colonna sonora è stata prodotta da Springsteen insieme a Ron Aniello ed è stata mixata e masterizzata rispettivamente da Bob Clearmountain e Bob Ludwing, lo stesso duo leggendario dietro al successo di “Springsteen on Broadway”.

Il film “Western Stars” è scritto ed interpretato da Bruce Springsteen, con Special Guest Patti Scialfa. Thom Zimny, Jon Landau, Barbara Carr e George Travis hanno prodotto il film, con la produzione esecutiva di Springsteen. Direzione della fotografia di Joe DeSalvo, e montaggio di Zimny.

Springsteen e Zimny hanno collaborato a diversi progetti nel corso degli anni, tra cui il documentario "The Promise: The Making of Darkness on the Edge of Town", e la versione filmata trasmessa su Netflix del vincitore del Tony Award "Springsteen on Broadway", che Zimny ​​ha diretto.


Il film è disponibile su:

Apple TV App*: http://bit.ly/38sO2Gr

Google Play*: http://bit.ly/2THhbbF

YouTube*: http://bit.ly/32TKkEJ

Chili: http://bit.ly/39vfmoD

Rakuten*: http://bit.ly/2wvf7eW

TIMvision: http://bit.ly/2VQn1u0

Microsoft*: http://bit.ly/2TI7sSj



*Disponibile anche in 4K UHD sui dispositivi abilitati



Uscito a cinque anni di distanza dal precedente, l’album “Western Stars” è il diciannovesimo album di studio dell’artista e ha raggiunto un un successo globale: in Italia è rimasto stabile al #1 delle classifiche degli album e dei vinili per diverse settimane, ha raggiunto il vertice delle chart di tutto il mondo ed è stato definito dalla critica come uno dei dischi “più belli della sua carriera”. Inoltre, con questo progetto Springsteen ha raggiunto David Bowie e Rolling Stones diventando uno dei 5 artisti con il maggior numero di album al #1 nel Regno Unito.

TELEVISIONE: AMPLIATA L'OFFERTA SULLE RETI MEDIASET WEB E TV PER LE FAMIGLIE ITALIANE RACCOLTE A CASA


MEDIASET AMPLIA L’OFFERTA WEB E TV PER LE FAMIGLIE ITALIANE RACCOLTE A CASA 

Per ampliare ulteriormente l’offerta alle famiglie italiane raccolte a casa, Mediaset propone nuovi contenuti gratuiti sia in streaming on demand sia in tv.

Su Mediaset Play, la piattaforma online gratuita del Gruppo Mediaset (www.mediaset.it), due nuove sezioni: “Kids” e “Family”.

“Kids” sarà ancora più ricca di contenuti per tutti i bambini e i ragazzi, con i cartoni Boing e Cartoonito, tutti visibili on demand in qualsiasi momento della giornata: “Doraemon”, “Dragon Ball Super”, “Siamo fatti così”, “One Piece - Tutti all'arrembaggio”, “Lady Oscar”, “Capitan Tsubasa” e molti altri. I canali di Boing e Cartoonito sono, sempre gratuitamente, anche in diretta streaming.

“Family” ospita una rassegna di commedie, film di animazione, evergreen: oltre 50 titoli per tutta la famiglia sempre disponibili con un clic. Da Totò alle Winx ad Aldo, Giovanni e Giacomo fino alle serie storiche della tv Mediaset come “I Cesaroni

Italia 1 rafforza nuovamente il suo palinsesto.

Dalle prime ore del giorno assicura i migliori cartoni animati dedicati ai più piccoli.

Poi, dalle 8.30, fino a domenica andranno in onda i documentari BBC “Planet Earth 2 - Meraviglie della natura” e da lunedì 16 marzo tutte le puntate di “Freedom – Oltre il confine”, immagini e storie da tutto il mondo raccontate dal divulgatore Roberto Giacobbo.

A seguire, dalle 9.30, “The Flash”, la serie dedicata al supereroe più veloce del mondo.

Nel pomeriggio, dopo gli appuntamenti delle 14.00 con le serie cult “I Simpson” e “The Big Bang Theory”, al via una nuova rassegna di film per tutta la famiglia mai visti nella fascia di day time: da “La Bella e la Bestia” a tutti i film della saga di “Shrek” e molti altri.

In prima serata, da lunedì 16 marzo e fino al 7 aprile, tutti gli otto film di “Harry Potter” con due appuntamenti settimanali, il lunedì e il martedì. Primo titolo: “Harry Potter e la pietra filosofale”.

Mediaset seguirà l’evolversi della situazione generale per alimentare il più possibile la propria offerta con ulteriori nuovi contenuti lineari e non lineari.



TELEVISIONE: DEAJUNIOR E DEAKIDS - PROGRAMMAZIONE SPECIALE PER AIUTARE FAMIGLIE E BAMBINI CON ATTIVITA’ DA FARE A CASA


DeAKids e DeAJunior

PROGRAMMAZIONE SPECIALE PER AIUTARE FAMIGLIE E BAMBINI CON ATTIVITA’ DA FARE A CASA 

Dallo yoga al mattino e dopo pranzo con “Yo Yoga!” con le maestre Francesca Senette e Renata Centi, i lavoretti con Giovanni Muciaccia di “Freestyle tutta un’altra stanza” per abbellire le camerette e i consigli su come giocare con i cuccioli a casa con “Missione Cuccioli” con i dog trainer Simone Dalla Valle e Lorenzo Cioppi

E la sera, tutte le serie animate del canale con le puntate sulle attività da fare insieme: “Masha e Orso”, “Hey Duggee” e “Bing”!

In onda sui canali del gruppo, DeAKids e DeAJunior, i video messaggi dei talent che invitano i ragazzi e le famiglie a restare a casa e al contempo raccontano come stanno trascorrendo le loro giornate. Tra gli altri, i messaggi di Simone Dalla Valle, Francesca Senette, Jody Cecchetto e Sofia dalle Rive.

Partono anche sui canali del Gruppo due call to action che inviteranno i ragazzi a mandare foto video disegni e lip sync per raccontare cosa stanno facendo in questi giorni a casa e condividere i loro messaggi di speranza. Tutti i video andranno poi in onda.

Dal 16 marzo, su DeAJunior (in esclusiva su Sky, canale 623)

A partire da lunedì 16 marzo DeAJunior, il canale prescolare di De Agostini Editore presente in esclusiva su Sky al numero 623, per ampliare l’offerta televisiva delle famiglie italiane costrette a casa, modifica il proprio palinsesto adattandolo alle esigenze dei genitori e dei più piccoli contribuendo con i suoi programmi ad essere di supporto con semplici attività, presenti nei programmi televisivi del canale, da fare a casa.

Da sempre i Canali TV del gruppo De Agostini mettono al centro delle proprie produzioni originali e delle serie proposte in onda la visione familiare per genitori e bambini; i programmi del Network De Agostini hanno l'obiettivo di stimolare l’immaginazione dei più piccoli e l’apprendimento attraverso attività divertenti da fare assieme ai propri genitori, con il valore aggiunto di conduttori che per primi sono portatori di questo know-how, vere eccellenze nei loro settori.

Si comincia alle 8.15 del mattino con “Yo Yoga!”, il programma condotto dalle maestre Renata Centi e Francesca Senette che avvicina grandi e piccoli alla disciplina orientale: dal saluto al sole alle posizioni più semplici da fare in salotto, il programma attraverso le spiegazioni delle due maestre aiuta i ragazzi e gli adulti a casa, regalando momenti di attività fisica riflessione e svago. Il programma sarà anche in onda alle ore 14.10. Dal 20 marzo arriva sul canale la nuova stagione del programma con puntate nuove ed inedite nell’appuntamento pomeridiano delle 14.10.

Si prosegue poi alle ore 14.20 con “Freestyle Tutta un’altra stanza”, il programma condotto da Giovanni Muciaccia che aiuta i ragazzi a casa a rinnovare ed abbellire le proprie camerette con oggetti di recupero e piccoli lavoretti da fare a casa, illustrati in onda da Giovanni Muciaccia e dalle sue aiutanti.

Spazio poi alle 14.50 a “Missione Cuccioli”, il programma condotto dai dog trainer Simone Dalla Valle e Lorenzo Cioppi che aiuta i ragazzi a prendersi cura del proprio cucciolo. Il programma fornisce tantissimi consigli: dalla preparazione della pappa fino ai giochi da fare insieme al proprio cane passando per come educare il cane a stare in un appartamento.

Le serate proseguono poi con le grandi serie di animazione del canale con puntate a tema dedicate alle attività da fare insieme in famiglia: da “Masha e Orso” il cartone russo più conosciuto e più amato dai bambini italiani ad “Hey Duggee”, la serie prescolare distribuita da BBC Worldwide che racconta le vicissitudini di cinque bambini-animali che nel doposcuola frequentano un gruppo Scout fino alla serie “Bing”, nuovo cult dei bambini in cui il coniglietto protagonista, creato dalla penna dello scrittore inglese Ted Dewan, vive ogni giorno sfide che sembrano più grandi di lui.

Dal 20 marzo inoltre arriva sul canale il nuovo programma, già visibile on demand su Sky, “Tai Chi One”, il programma che avvicina i ragazzi al tai chi condotto da Manuela Blanchard, che torna in tv 22 anni dopo l’ultima puntata di Bim Bum Bam. Manuela Blanchard condurrà il programma questa volta con un nuovo puppet, Tino, creato da Jim Henson Company, la casa di produzione dei pupazzi dei Muppets e di Sesame Street.

Su DeAKids e DeAJunior inoltre andranno in onda i video messaggi dei talent dei due canali che invitano ragazzi e famiglie a stare a casa e al contempo raccontano come stanno trascorrendo la loro giornate suggerendo attività da fare. Su DeAKids andranno in onda i video di Jody Cecchetto e del cast del programma “Ready Music Play!” composto da Sofia Dalle Rive, Caterina Cantoni, Virgitsch e Giulia Savulescu, di tutti i ragazzi del cast della serie “New School” formato da Cloe Romagnoli, Matteo Valentini, Edoardo Tarantini, Noemi Brazzoli e Alice Papes e dei due dog trainer di “Missione Cuccioli” Simone Dalla Valle e Lorenzo Cioppi. Su DeAJunior andra’ invece in onda il video messaggio di Francesca Senette, conduttrice di “Yo Yoga!”.

Sempre da lunedì 16 marzo, partono contemporaneamente anche sui due canali del gruppo due call to action per i ragazzi a casa. Su DeAKids, il canale chiederà ai ragazzi cosa fanno a casa e inviterà i telespettatori ad andare sul sito www.deakids.it per inviare video foto o il lip sync della canzone preferita. Su DeAJunior, il canale chiederà invece alle famiglie di inviare sul sito www.deajunior.it foto video e disegni delle attività fatte a casa con mamma e papà. Tutti i video, le foto, i disegni e i lip sync andranno poi in onda sui due canali. 

FESTIVAL: “RESTIAMO A CASA LIVE" OGNI GIORNO ALLE 15 UN ARTISTA DEL FESTIVAL IN DIRETTA SOCIAL


“RESTIAMO A CASA LIVE ASPETTANDO ARTE PER LA LIBERTÀ” OGNI GIORNO ALLE 15 UN ARTISTA DEL FESTIVAL IN DIRETTA SOCIAL

A partire da lunedì 16 marzo tutti i giorni alle ore 15 in diretta dai social un appuntamento con un artista.

È questa l’iniziativa promossa da “Arte per la Libertà, il festival della creatività per i diritti umani”, nato dall’unione di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty” e “DeltArte – il Delta della Creatività”, un’anima più musicale e una più artistica. Il festival avrebbe dovuto prendere avvio a fine marzo, come sempre in provincia di Rovigo, ma è stato rimandato a causa della situazione sanitaria nazionale.

Aderendo con convinzione alla campagna #iorestoacasa nasce così il minifestival on line “Restiamo a casa Live - Aspettando Arte per la Libertà”: #restiamoacasalive. Con un pensiero anche a chi a casa non ci può stare perché una casa non ce l'ha: #vorreirestareacasa. Un tema forte che incrocia diritto alla salute e diritto all'alloggio.

“Restiamo a casa Live - Aspettando Arte per la Libertà” ha un calendario giornaliero che proporrà performance in diretta streaming sui social network legati al festival. Perché, come affermano Michele Lionello e Melania Ruggini, i due direttori artistici, “il nostro festival, e in più in generale la cultura del nostro Paese, non deve fermarsi proprio ora e deve innanzitutto cercare di regalare emozioni autentiche e momenti di spensieratezza a tutti.”

Ogni giorno dai profili social (Facebook, Instagram e Twitter) di Arte per la Libertà,Voci per la Libertà e Deltarte, si collegheranno musicisti, cantanti, street artist, pittori e pittrici, attori e attrici, per condividere un pezzo del loro tempo ed esprimersi nel loro linguaggio artistico.

Il primo appuntamento sarà con il Portavoce di Amnesty International Italia, Riccardo Noury, che parlerà del rapporto tra arte e diritti umani e del profondo legame tra “Voci per la libertà” ed Amnesty International; a seguire alcuni degli artisti che negli ultimi anni sono stati protagonisti del festival. La prima settimana sarà tutta al femminile con Chiara Patronella, Carolì. Eleonora Betti, Jessica Ferro, Elisa Erin Bonomo ed Alessandra Carloni.

Nella seconda settimana Carlo Valente, Grace N kaos, Violetta Carpino, Marco Cortesi, Marmaja, Centocanesio e Michele Mud. A seguire altri artisti per uscire dalla quarantena e ricominciare ad incontrarsi.


Tutti i giorni alle ore 15.00 in diretta su: www.facebook.com/arteperlaliberta/ - www.facebook.com/vocixlaliberta - www.facebook.com/Deltarte/
www.instagram.com/vociperlaliberta/ - www.instagram.com/deltarte/ https://twitter.com/vocixlaliberta - https://twitter.com/DeltArte



CALENDARIO DELLE PRIME DUE SETTIMANE


Lunedì 16 Marzo – Riccardo Noury – Portavoce Amnesty International Italia
Martedì 17 Marzo - Chiara Patronella – Musicista

Mercoledì 18 Marzo – Carolì – Street artist
Giovedì 19 Marzo - Eleonora Betti - Musicista
Venerdì 20 Marzo – Jessica Ferro - Street artist
Sabato 21 Marzo - Elisa Erin Bonomo - Musicista
Domenica 22 Marzo - Alessandra Carloni - Street artist
Lunedì 23 Marzo – Carlo Valente – Musicista
Martedì 24 Marzo – Gianluca dei Grace N kaos – Musicista
Mercoledì 25 Marzo – Violetta Carpino – Street artist
Giovedì 26 Marzo – Marco Cortesi - Attore
Venerdì 27 Marzo – Guido e Jacopo dei Marmaja – Musicista
Sabato 28 Marzo - Centocanesio - Street artist
Domenica 29 Marzo – Michele Mud – Musicista

TEATRO: LE VARIAZIONI DEL TEATRO GIUDITTA PASTA DI SARONNO A CAUSA DEL CORONA VIRUS


TEATRO GIUDITTA PASTA RIPROGRAMMATI GLI SPETTACOLI SOSPESI SINO AL 3 APRILE

In questo momento di difficoltà stiamo facendo il massimo per salvaguardare la salute di chi lavora all’interno del Teatro e soprattutto del nostro Pubblico, seguendo con rigore il protocollo di sicurezza e prevenzione.
Stiamo affrontando la quotidianità e la situazione di emergenza con grande serenità cercando di essere positivi e aiutandoci in questi giorni complicati.

Il Teatro Giuditta Pasta c’è!

La volontà è quella di tenere fede a tutti gli impegni presi ed è per questo motivo che ci stiamo adoperando per riprogrammare gli spettacoli sospesi sino al 3 aprile, come sancito dall’ultimo Decreto Ministeriale.

Di seguito riportiamo gli spettacoli ri-calendarizzati:

MISS MARPLE  – sabato 2 maggio 2020 – ore 21.00 e domenica 3 maggio 2020 ore 15.30 Nello specifico gli ingressi emessi per sabato 29 febbraio varranno per lo spettacolo del 2 maggio, quelli emessi per domenica 1° marzo varranno sulla replica del 3 maggio.

NON C’È MAI PACE TRA GLI ULIVI con Antonio Ornano –> giovedì 16 aprile, ore 21.00

LA DUCHESSA DEL BAL TABARIN con la Compagnia D’Operette Elena d’Angelo –> sabato 23 maggio, ore 15.30

PEGGY UNTITLED –> ANNULLATO. Per le modalità di rimborso vi preghiamo di scrivere una mail a comunicazione@teatrogiudittapasta.it, oppure un messaggio WhatsApp al 328/6673487.

QUANDO UNA SCUOLA È BUONA con Massimo Recalcati –> giovedì 21 maggio, ore 21.00

THE GAME con Francesco Tesei –> venerdì 22 maggio, ore 21.00

MADAMA BUTTERFLY –> domenica 24 maggio, ore 20.30

BARBABLÙ con Laura Negretti –> mercoledì 20 maggio, ore 21.00

CONCERTO FABIO TREVES –> giovedì 7 maggio, ore 21.00

Sono ancora in attesa di essere riprogrammati gli spettacoli con Lella Costa (SE NON POSSO BALLARE) e con Serena Dandini (SERENDIPITY).

In attesa di ulteriori comunicazioni ufficiali gli eventi dal 4 aprile sono al momento confermati. Vi invitiamo a consultare il sito (www.teatrogiudittapasta.it)  e i profili social per eventuali aggiornamenti.

Per comunicazioni urgenti è possibile contattare gli Uffici del Teatro: tramite mail info@teatrogiudittapasta.it , oppure con un messaggio WhatsApp 3286673487.

TEATRO: LO SPETTACOLO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS CONTINUA SENZA PAURE

IL TEATRO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS – UNA RIFLESSIONE DI TEATRO BLU

Quello che mai avremmo creduto possibile è successo. L’Italia si ferma, col fiato sospeso in
un’atmosfera rarefatta e irreale, iperconnessa eppure scaraventata in uno spazio intimo e
profondo, quello fisico di una casa, di una stanza, e quello mentale affollato da sensazioni e stati
d’animo nuovi e sconosciuti.

La paura, certo, le preoccupazioni immediate, per la propria salute e per quella dei propri cari, le
piccole azioni meccaniche di ogni giorno che diventano all’improvviso complicate. Fare la spesa,
andare al lavoro, occuparci delle persone che amiamo, tutto richiede organizzazione, calcolo,
migliaia di piccole accortezze sconosciute.

E poi l’incertezza per il futuro, che pesa come un macigno e mette in stand-by la vita che
comunque, deve continuare.

Lo spettacolo, deve continuare. La cultura non si ferma, anche se i teatri sono stati i primi a chiudere, a svuotarsi, a subire pesantissime ripercussioni.

Marzo per Teatro Blu è solitamente un mese di grande fermento. Il Festival Terra e Laghi è in
piena fase organizzativa, la tournée europea in definizione, le repliche tante e in tutta Italia, tanti gli
spettacoli e i laboratori per le scuole del territorio. Quest’anno, soprattutto, è in allestimento una
grande produzione in collaborazione con la giovane compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre,
“Fellini”, dedicata al centenario della nascita del grande regista. Una grande prova artistica e
organizzativa. Prove aperte, anteprime, tutto programmato da mesi. E invece no. Spettacoli e
prove cancellati, spettacoli e prove rimandati. Pesanti perdite emotive ed economiche.

“20 spettacoli saltati, in fumo tanto lavoro di organizzazione, in fumo centinaia di mail e di
telefonate ogni giorno, investimenti, decisioni in bianco e nero, incontri, scontri e
promesse. Poi tutto cambia. Si volta pagina e oggi, dopo un momento di stordimento, mi
ritrovo in uno strano silenzio, in un tempo lungo che non conosco, in uno spazio vuoto che
sa di nebbia, senza mail, senza squilli, senza ansie... guardo questa nuova pagina e mi
fermo a guardare il bianco – dice Silvia Priori, presidente e direttore artistico di Teatro Blu (IN FOTO)- Mi fermo! Guardo il bianco! E non mi lamento, non mi arrabbio, non mi sento in colpa. Scopro l’ozio razionato come un privilegio! E nell’ ozio contemplo la natura. In questo tempo lungo
scendo in giardino e guardo gli alberi che sembrano star meglio... forse la natura ha trovato
un modo per curarsi... rallentando un po’ la nostra corsa, riducendo gli eccessi, l’odore
nelle strade, le code ai caselli, gli stropicciamenti in metropolitana, la competizione...
chissà chi arriverà primo! Mi è anche venuta voglia di riprende la mia bicicletta, in questo
paesaggio inedito da apocalisse fatto di pochi passanti con la mascherina e di incontri
senza abbracci riscopro il tempo! Il Tempo!”

Un invito a cogliere il lato positivo di un periodo difficile dunque, senza mai perdere di vista la
certezza che, appunto, si tratta solo di un piccolo pezzo delle nostre vite e che il futuro – e il
presente – sono nelle nostre mani. Un invito a riappropriarci di noi stessi e del nostro bene più
prezioso, il Tempo.

“In un momento come questo – continua Silvia Priori - noi che dedichiamo la nostra vita al
teatro siamo più che mai necessari... noi attori, registi, drammaturghi, cantanti, musicisti,
danzatori, coreografi, organizzatori, tecnici... che come funamboli resistiamo ad altezze
vertiginose aggrappati a un destino effimero... noi che fra scossoni e cadute ci rialziamo e
resistiamo affrontando paure e fragilità per essere ancora di più comunità, noi che siamo
fatti di uno strano fango caparbio incapace di retrocedere, accettiamo le sconfitte mentre ci
prepariamo alla rivincita.
Difendiamo il teatro, questo nostro universo delicato, evanescente ma così necessario. E
allora mentre Roma decreta lo stato di crisi e chiude tutti i teatri io scendo nella mia
cantina, chiudo la porta e nel silenzio continuo a sognare ad occhi aperti...penso alla nostra
prossima creazione, alla grande festa che ci sarà, alla gente, ai sorrisi, alla voglia di tornare
a riabbracciarsi...e questo mio pensiero è contagio positivo, un contagio che solo il Teatro
sa fare. Oggi domani e dopodomani anche con i teatri chiusi continuiamo a costruire
comunità, dedicando sorrisi contagiosi, perché più siamo comunità e più voliamo alto”.

Teatro Blu rallenta, come tutti, com’è giusto che sia, ma non si ferma e oggi continua a lavorare
con gioia per domani, quando ritrovarsi sarà bello e liberatorio come non lo è mai stato.

SOLIDARIETA' : "A CASA CON TE" UN ABBRACCIO VIRTUALE IN DIRETTA SUI SOCIAL A CURA DELLA FONDAZIONE GIACOMO ASCOLI


A CASA CON TE

Mentre l’Italia si ferma, la Fondazione Giacomo Ascoli va avanti. Per abbattere la distanza che ci costringe a stare lontani, nasce il progetto #fondazionegiacomoascoliacasaconte

Il lunedì, il mercoledì e venerdì, alle 14, la Fondazione pubblicherà sulla pagina Facebook e su Instagram letture animate, video tutorial di lavoretti, scenette, interpretazione di barzellette, spettacoli amatoriali realizzati dai volontari della Fondazione Giacomo Ascoli.

Un abbraccio virtuale per tutti i bambini affetti da malattie onco-ematologiche in cura al Day Center Giacomo Ascoli, al quinto piano dell’Ospedale del Ponte, che cerca di compensare quella continuità di cui hanno bisogno. Vedere le facce amiche dei volontari, sentire le loro voci aiuterà i bambini in questo momento di “normalità’ interrotta. Proprio loro che sono i più esposti, che hanno le difese immunitarie più basse, e se il coronavirus dovesse bussare alla loro porta sarebbe un nemico letale.

I bambini sentono i discorsi dei genitori, sempre più preoccupati, e si chiedono chi è il coronavirus. C’è chi lo rappresenta come un re con la corona, come ha fatto Benny di 4 anni (nella foto), oppure come un personaggio dei cartoni animati. Insomma, è un alieno che invade la nostra Terra e ci costringe a stare in casa.

Ma l’amore abbatte qualsiasi distanza e con questa iniziativa sui social la Fondazione Giacomo Ascoli vuole essere una mamma chioccia che raccoglie tutti i pulcini sotto le sue ali. Sì, perché “#noicisiamo sempre”, dichiara Marco Ascoli, presidente della Fondazione “anche in questo momento buio”.

Appuntamento sui social oggi alle 14, per la prima “puntata” del progetto. Una fuga tra le braccia della fantasia, che strapperà sorrisi ai bambini e a tutte le famiglie.

domenica 8 marzo 2020

NEWS: ANCORA SOSPESE LE ATTIVITA' RICREATIVE A CAUSA DEL CORONA VIRUS IN VIGORE NUOVO DECRETO LEGGE


DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 marzo 2020 

Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. (20A01522) (GU Serie Generale n.59 del 08-03-2020)

IL PRESIDENTE  DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 
  Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400; 
  Visto il decreto-legge 23 febbraio  2020,  n.  6,  recante  «Misure
urgenti  in  materia  di  contenimento  e   gestione   dell'emergenza
epidemiologica da COVID-19» e, in particolare, l'articolo 3; 
  Visto il decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  23
febbraio 2020, recante «Disposizioni attuative del  decreto-legge  23
febbraio  2020,  n.  6,  recante  misure  urgenti   in   materia   di
contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica  da  COVID-19»,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2020; 
  Visto il decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  25
febbraio  2020,  recante  «Ulteriori   disposizioni   attuative   del
decreto-legge 23 febbraio 2020,  n.  6,  recante  misure  urgenti  in
materia di contenimento e gestione dell'emergenza  epidemiologica  da
COVID-19», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 25  febbraio
2020; 
  Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo
2020, recante «Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge  23
febbraio  2020,  n.  6,  recante  misure  urgenti   in   materia   di
contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica  da  COVID-19»,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 1° marzo 2020; 
  Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 4  marzo
2020, recante «Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge  23
febbraio  2020,  n.  6,  recante  misure  urgenti   in   materia   di
contenimento e gestione dell'emergenza  epidemiologica  da  COVID-19,
applicabili  sull'intero  territorio  nazionale»,  pubblicato   nella
Gazzetta Ufficiale n. 55 del 4 marzo 2020; 
  Considerato che  l'Organizzazione  mondiale  della  sanita'  il  30
gennaio 2020 ha dichiarato l'epidemia  da  COVID-19  un'emergenza  di
sanita' pubblica di rilevanza internazionale; 
  Vista la delibera del Consiglio dei ministri del 31  gennaio  2020,
con la quale e' stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza
sul territorio  nazionale  relativo  al  rischio  sanitario  connesso
all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili; 
  Considerati  l'evolversi  della   situazione   epidemiologica,   il
carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e l'incremento  dei
casi sul territorio nazionale; 
  Ritenuto  necessario  procedere  a  una  rimodulazione  delle  aree
nonche' individuare ulteriori misure a carattere nazionale; 
  Considerato, inoltre, che le dimensioni sovranazionali del fenomeno
epidemico e l'interessamento di piu' ambiti sul territorio  nazionale
rendono   necessarie   misure   volte   a    garantire    uniformita'
nell'attuazione  dei  programmi  di  profilassi  elaborati  in   sede
internazionale ed europea; 
  Tenuto conto  delle  indicazioni  formulate  dal  Comitato  tecnico
scientifico  di  cui  all'art.  2   dell'ordinanza   del   Capo   del
Dipartimento della protezione civile in data 3 febbraio 2020, n. 630,
nelle sedute del 7 marzo 2020; 
  Su  proposta  del  Ministro  della  salute,  sentiti   i   Ministri
dell'interno, della difesa, dell'economia e delle finanze, nonche'  i
Ministri dell'istruzione, della giustizia, delle infrastrutture e dei
trasporti, dell'universita' e della ricerca, delle politiche agricole
alimentari e forestali, dei beni e delle attivita'  culturali  e  del
turismo, del lavoro  e  delle  politiche  sociali,  per  la  pubblica
amministrazione, per gli affari regionali  e  le  autonomie,  nonche'
sentiti il Presidente della Conferenza dei Presidenti  delle  regioni
e,  per  i  profili  di  competenza,  i  Presidenti   delle   regioni
Emilia-Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte e Veneto; 
                              Decreta: 
                               Art. 1 
Misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e
nelle  province  di  Modena,  Parma,  Piacenza,  Reggio  nell'Emilia,
Rimini,    Pesaro    e    Urbino,    Alessandria,    Asti,    Novara,
      Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia. 
  1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi  del  virus
COVID-19 nella regione Lombardia e nelle province di  Modena,  Parma,
Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e  Urbino,  Alessandria,
Asti,  Novara,  Verbano-Cusio-Ossola,  Vercelli,  Padova,  Treviso  e
Venezia, sono adottate le seguenti misure: 
    a) evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in
uscita dai territori di cui al presente articolo, nonche' all'interno
dei medesimi territori, salvo che per  gli  spostamenti  motivati  da
comprovate esigenze lavorative  o  situazioni  di  necessita'  ovvero
spostamenti per motivi di salute. E' consentito il rientro presso  il
proprio domicilio, abitazione o residenza; 
    b) ai soggetti con sintomatologia  da  infezione  respiratoria  e
febbre (maggiore di 37,5° C) e' fortemente raccomandato  di  rimanere
presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali,
contattando il proprio medico curante; 
    c) divieto assoluto  di  mobilita'  dalla  propria  abitazione  o
dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena  ovvero
risultati positivi al virus; 
    d) sono sospesi gli eventi e le  competizioni  sportive  di  ogni
ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.  Resta  consentito
lo svolgimento dei predetti  eventi  e  competizioni,  nonche'  delle
sedute  di  allenamento  degli  atleti  professionisti  e  atleti  di
categoria  assoluta  che  partecipano  ai   giochi   olimpici   o   a
manifestazioni nazionali o internazionali,  all'interno  di  impianti
sportivi utilizzati  a  porte  chiuse,  ovvero  all'aperto  senza  la
presenza di pubblico. In  tutti  tali  casi,  le  associazioni  e  le
societa' sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono  tenute
ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione
del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli
accompagnatori che vi partecipano; 
    e) si raccomanda ai  datori  di  lavoro  pubblici  e  privati  di
promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto,  la
fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi  di  congedo
ordinario e di ferie, fermo restando quanto previsto dall'articolo 2,
comma 1, lettera r); 
    f) sono chiusi gli impianti nei comprensori sciistici; 
    g) sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonche'  gli
eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di  carattere
culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se  svolti
in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali,  a  titolo  d'esempio,
grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole  di  ballo,  sale  giochi,
sale scommesse e sale bingo,  discoteche  e  locali  assimilati;  nei
predetti luoghi e' sospesa ogni attivita'; 
    h) sono  sospesi  i  servizi  educativi  per  l'infanzia  di  cui
all'articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n.  65,  e  le
attivita' didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado,
nonche' della frequenza delle attivita' scolastiche e  di  formazione
superiore,  comprese  le  Universita'  e  le  Istituzioni   di   Alta
Formazione Artistica Musicale e Coreutica,  di  corsi  professionali,
master, corsi per le professioni sanitarie e universita' per anziani,
nonche' i corsi professionali e  le  attivita'  formative  svolte  da
altri enti pubblici,  anche  territoriali  e  locali  e  da  soggetti
privati, ferma  in  ogni  caso  la  possibilita'  di  svolgimento  di
attivita' formative a distanza ad esclusione dei corsi per  i  medici
in formazione specialistica e dei corsi di  formazione  specifica  in
medicina generale, nonche'  delle  attivita'  dei  tirocinanti  delle
professioni  sanitarie.  Al  fine  di  mantenere  il   distanziamento
sociale, e' da  escludersi  qualsiasi  altra  forma  di  aggregazione
alternativa. Sono sospese le  riunioni  degli  organi  collegiali  in
presenza. Gli enti gestori provvedono ad assicurare la pulizia  degli
ambienti e gli adempimenti amministrativi e contabili  concernenti  i
servizi educativi per l'infanzia richiamati,  non  facenti  parte  di
circoli didattici o istituti comprensivi; 
    i) l'apertura dei luoghi di culto e' condizionata all'adozione di
misure  organizzative  tali  da  evitare  assembramenti  di  persone,
tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi,  e
tali da garantire ai frequentatori la possibilita' di  rispettare  la
distanza tra loro di almeno un metro di cui  all'allegato  1  lettera
d). Sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle
funebri; 
    l) sono chiusi i musei  e  gli  altri  istituti  e  luoghi  della
cultura di cui all'art. 101 del  codice  dei  beni  culturali  e  del
paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42; 
    m) sono sospese le procedure concorsuali pubbliche e  private  ad
esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati e' effettuata
esclusivamente su basi curriculari ovvero  in  modalita'  telematica;
sono inoltre esclusi dalla sospensione i concorsi  per  il  personale
sanitario,  ivi  compresi  gli  esami  di  Stato  e  di  abilitazione
all'esercizio della professione di medico chirurgo, e quelli  per  il
personale  della  protezione  civile,  i   quali   devono   svolgersi
preferibilmente con  modalita'  a  distanza  o,  in  caso  contrario,
garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro di cui
all'allegato 1 lettera d); 
    n) sono consentite le attivita' di ristorazione e bar dalle  6.00
alle 18.00, con obbligo, a carico  del  gestore,  di  predisporre  le
condizioni per garantire la possibilita' del rispetto della  distanza
di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all'allegato  1
lettera d), con sanzione della sospensione dell'attivita' in caso  di
violazione; 
    o) sono consentite le attivita' commerciali diverse da quelle  di
cui alla lettera precedente a condizione che il gestore garantisca un
accesso ai predetti luoghi con  modalita'  contingentate  o  comunque
idonee  a  evitare  assembramenti  di  persone,  tenuto  conto  delle
dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al  pubblico,  e
tali da garantire ai frequentatori la possibilita' di  rispettare  la
distanza di almeno un metro di cui all'allegato 1 lettera d),  tra  i
visitatori, con sanzione della sospensione dell'attivita' in caso  di
violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che
non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale
di un metro, le richiamate strutture dovranno essere chiuse; 
    p) sono sospesi i congedi  ordinari  del  personale  sanitario  e
tecnico, nonche' del personale le cui attivita'  siano  necessarie  a
gestire le attivita' richieste dalle unita'  di  crisi  costituite  a
livello regionale; 
    q) sono adottate, in tutti i casi possibili, nello svolgimento di
riunioni,  modalita'  di  collegamento  da  remoto  con   particolare
riferimento  a  strutture  sanitarie  e  sociosanitarie,  servizi  di
pubblica utilita' e coordinamenti attivati nell'ambito dell'emergenza
COVID-19, comunque garantendo il rispetto della distanza di sicurezza
interpersonale di un metro di  cui  all'allegato  1  lettera  d),  ed
evitando assembramenti; 
    r) nelle giornate festive e prefestive sono  chiuse  le  medie  e
grandi  strutture  di  vendita,  nonche'  gli  esercizi   commerciali
presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni
feriali, il gestore dei richiamati esercizi deve comunque predisporre
le condizioni  per  garantire  la  possibilita'  del  rispetto  della
distanza di sicurezza interpersonale di un metro di cui  all'allegato
1 lettera d), con sanzione della sospensione dell'attivita'  in  caso
di violazione. In presenza di condizioni strutturali o  organizzative
che  non  consentano  il  rispetto  della   distanza   di   sicurezza
interpersonale di un metro di  cui  all'allegato  1  lettera  d),  le
richiamate strutture dovranno  essere  chiuse.  La  chiusura  non  e'
disposta  per  farmacie,  parafarmacie  e  punti  vendita  di  generi
alimentari, il cui  gestore  e'  chiamato  a  garantire  comunque  il
rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di  un  metro  di
cui  all'allegato  1  lettera  d),  con  sanzione  della  sospensione
dell'attivita' in caso di violazione; 
    s) sono  sospese  le  attivita'  di  palestre,  centri  sportivi,
piscine, centri natatori, centri  benessere,  centri  termali  (fatta
eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti  nei  livelli
essenziali di assistenza), centri culturali, centri  sociali,  centri
ricreativi; 
    t) sono sospesi gli esami di idoneita' di  cui  all'articolo  121
del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, da espletarsi  presso
gli uffici periferici della motorizzazione  civile  aventi  sede  nei
territori di cui al presente  articolo;  con  apposito  provvedimento
dirigenziale e' disposta, in  favore  dei  candidati  che  non  hanno
potuto sostenere le prove d'esame in ragione  della  sospensione,  la
proroga dei termini previsti dagli articoli 121  e  122  del  decreto
legislativo 30 aprile 1992, n. 285. 

TURISMO: BEN TORNATA ITALIA CON IL FAI

ITALIA IN FESTA INSIEME  ALLE BELLEZZE DEL FAI VISITE A CONTRIBUTO LIBERO VOLONTARIO SOLO SU PRENOTAZIONE SU WWW.IBENIDELFAI.IT Celebriamo i...