venerdì 7 settembre 2018

TEATRO DI CUASSO : IL NUOVO CARTELLONE FIRMATO PAOLO FRANZATO



Al Nuovo Teatro di Cuasso la Stagione Teatrale 2018/19 firmata Paolo Franzato
Da settembre 2018 a giugno 2019 un lungo e variegato Cartellone di eventi

In sorprendente anticipo rispetto alle consuete Stagioni Teatrali, eccoci a presentarVi il Cartellone 2018/19 del Nuovo Teatro di Cuasso… ma è solo la prima di una lunga serie di belle sorprese!
La Stagione è ideata e organizzata dal Direttore Artistico Prof. Paolo Franzato, al quale è stato riconfermato l’incarico di direzione del teatro fino al 2020, considerato il successo della scorsa Stagione (la prima da lui firmata) che ha raggiunto il record di presenze nella storia del teatro cuassese.
La gestione è affidata alla Pro Loco Cuasso che ha appena rinnovato il Direttivo e nominato il nuovo Presidente, Roberto Tamiazzo.
Un ricco cartellone da settembre a giugno, che si presenta con tanti eventi che si distinguono per qualità e varietà. Da una parte la varietà di provenienza e di azione performativa degli artisti scelti e presenti: da quelli locali, ad altri di ambito provinciale e regionale, fino ad artisti di fama nazionale e internazionale. Dall’altra parte la ampia varietà di tipologie di spettacolo, sia teatrali, sia musicali. E così per il teatro saranno in scena testi inediti, drammaturgie contemporanee, fiabe, testi poetici, commedie dialettali, teatro comico, cabarettistico e moderno, alla performance multimediale. Per la musica una miriade di autori dai classici ai moderni, dal concerto per pianoforte a quello per flauti, dal coro di musica pop leggera a quello per canti gospel, sacri, rock, spiritual.
Un ampio ventaglio di stili e tipologie di proposte artistiche, rivolte ad una cultura del teatro e della musica, dell’aggregazione e delle socializzazioni, delle relazioni e dell’arte dell’incontro.
Una strategia culturale del Direttore Artistico attenta al territorio come alla scena internazionale, alle tradizioni come alla ricerca e alla sperimentazione, già enunciate nelle sue intenzioni: «Ho sempre concepito il Teatro come un potente e straordinario strumento di crescita relazionale – affermava Franzato alla sua nomina - ed è per questo che ho approfondito lo studio della Pedagogia Teatrale, diventandone pioniere e modello nelle nostre zone e perfino oggetto di studio in varie Università italiane ed europee. Con questo intento, che è contemporaneamente una poetica, una filosofia e una metodologia, sono deciso a svolgere e a proseguire la mia attività a Cuasso, accogliendo e rispondendo ad una precisa richiesta e necessità di poter finalmente raccordare il Teatro al suo territorio, ovvero agli enti, alle associazioni, ai suoi cittadini, al fine di poterne divenire centro propulsore di eventi, ma anche di poter rappresentare un punto di riferimento creativo e ricreativo, una casa culturale e inclusiva di idee, scambi, sinergie, un centro per l’arte dell’incontro e delle relazioni sociali, nel quale possano convergere e convivere varie attività, proposte, manifestazioni di ogni natura artistica, culturale e aggregativa».
Altra interessante particolarità è che tanti spettacoli sono veri e propri debutti, prime assolute….
.e per festeggiare la Nuova Stagione i primi due appuntamenti sono entrambi gratuiti!

Calendario Spettacoli:

TEATRO - Domenica 9 Settembre 2018, ore 21.00: “Cristoforo Colombo e le farfalle” di e con Ferruccio Cainero, con la partecipazione di Alex Muenango, video mapping and motion grafic Andrea Bisconti, regia Ferruccio Cainero e Franco Di Leo, coproduzione Teatro Sociale di Bellinzona & Swisslos. Anteprima assoluta! Trama: Mentre il Bravo Narratore racconta l’incredibile avventura di Cristoforo Colombo, fuori dal cono di luce dei riflettori, nelle zone d’ombra del palcoscenico, va e viene affaccendato in cose sue un indigeno Quechua originario di Otawalo in Ecuador. È uno di coloro che a distanza di cinquecento anni sono venuti in Europa a scoprire quelli che li avevano scoperti e che si mantengono suonando il flauto di Pan o il charango fuori dai supermercati o nei sottopassaggi delle stazioni. Tutto preso dall’appassionante e drammatico racconto della scoperta dell’America e dei crimini commessi da noi europei cinquecento anni fa, saprà il Bravo Narratore accorgersi che c’è qualcun altro accanto a lui, ora, qui, in questo momento? E l’altro saprà cogliere l’occasione per uscire dall’ombra? - Ingresso gratuito

MUSICA - Sabato 20 Ottobre 2018, ore 21.00: Gregory’s Angels “Mi va di cantare”, concerto canoro diretto dal M° Gregorio Cosentino. Il titolo del concerto è attinto da una canzone del repertorio proposto, che si estende dagli anni sessanta sino ai giorni nostri. Lo spettacolo musicale è una carrellata di grandi e famosi successi del repertorio italiano e internazionale, tutti ri-arrangiati dal Maestro Cosentino. Debutto.

TEATRO + MUSICA + DANZA - Sabato 24 Novembre 2018, ore 21.00: Concerto di un ensemble poliedrico e creativo, I gigli d'acqua: performance di un copione originale “Centimetri di anima” della scrittrice e ballerina Soraya Cordaro, Maria di Stefano flauto, Luciano Rusignuolo chitarra. I testi, la musica e i personaggi dialogano in un destino sconvolto e interpretato per incontrare le emozioni dell'animo, offrendo una nuova chiave di lettura grazie all'interpretazione dei testi e della danza ispirata a Pina Bausch. Movimenti, coreografie e parole nascono con spontaneità e naturalezza, nell’istante stesso della rappresentazione. Tracce di storia dalla mitologia all'opera coinvolgono il pubblico tra caos e armonia in una esperienza multisensoriale. Un invito ad interrogarsi sul potere dei doni, della scelta del proprio destino, tra centimetri di anima, di anime… cullato dai passaggi musicali di grandi classici tra cui G. F. Haendel, M. Giuliani, G.Faure', eseguiti dal vivo da chitarra e flauto. Produzione "Associazione Olè". Debutto.
TEATRO - Domenica 6 Gennaio 2019, ore 15.00: Compagnia Roggero “Biancaluna” spettacolo teatrale, burattini, marionette, pupazzo e attore. Testo, Musica, Scenografia, Burattini e Pupazzi: Gabriella Roggero e Giorgio Rizzi, con Gabriella Roggero e Metello Faganelli – spettacolo per bambini dai 4 anni. La storia, tratta da una fiaba popolare siciliana, narra di una principessa, Biancaluna, capricciosa e viziata, e di Arturo, un simpatico sorcetto che vive nella sua baracca fatta di pentole e vecchi rottami. Biancaluna vuole sposarsi ad ogni costo ma è ostacolata dal padre, il Re, che vede questa sua decisione come un ennesimo capriccio. A complicare il tutto ci si mette il Diavolo, perfido e malvagio, pronto a seminare odio in famiglia. Biancaluna quindi si sposerà, ma chi sarà il fortunato marito? Uno spettacolo che unisce innovazione e tradizione, dove l’uso di diverse tecniche di animazione (pupazzi, burattini “a guanto” e marionette “bunraku”) ed un susseguirsi di colpi di scena arricchiscono la narrazione e ne aumentano la forza evocativa tipica delle fiabe antiche che, con i loro simbolismi, sono un riferimento indispensabile per la crescita di ognuno.

TEATRO Sabato 26 Gennaio 2019, ore 21.00: Gruppo Teatro Famiglia Bosina “I Bosii i gh’a i gamb cürt” commedia in due atti di Vittorio Barino e Martha Fraccaroli. regia di Enrico Bodini. Nata nel 1976 come Compagnia di prosa nell’ambito dell’Associazione “Ra Famiglia Bosina” che opera nella città di Varese con lo scopo principale di mantenere, divulgare, promuovere la cultura e il dialetto bosini. Trama: Sullo sfondo di una difficile trattativa internazionale per la fusione di due ditte farmaceutiche, si intrecciano le storie sentimentali dei protagonisti. Un equivoco e uno scambio di persona, nato dalla complicità maschile di due amici per coprire una tresca clandestina, degenerano per la catena di bugie che i due sono costretti via via ad inanellare, finché il fragile castello inevitabilmente crolla, coinvolgendo anche il delegato della ditta straniera e creando una situazione di generale imbarazzo. Debutto.

MUSICA - Sabato 23 Febbraio 2019, ore 21.00: Forever Flute “Impressioni flautistiche – la musica per flauto dal ‘600 ad oggi”, musiche di Scott, Schumann, Brandt, Waignein, Mozart, Telemann, Haendel, Moszkowski, de Boismortier, Bakalian, Zgraja, Matley. Debutto. "Forever flute" é un'associazione musicale di recente formazione, che conta già una quindicina di flautisti nel suo organico. Nasce dall'idea di due insegnanti, M° Maria Di Stefano e M° Laura Malinverno, di creare un ensemble flautistico in cui riunire suonatori di diverse età, di diversi livelli di preparazione (da quello base a quello più professionale), di diverse esperienze di studio e concertistiche, di diverse zone di provenienza (attualmente Como, Milano, Varese) per suonare insieme e per uno scambio di idee e competenze. I flautisti che ne fanno parte hanno l'occasione di partecipare ad esibizioni pubbliche anche in duetti, trii, fino all'ensemble più numeroso come in questo concerto, dove suoneranno in 15. Debutto.

TEATRO - Mercoledì 27 Marzo 2019, ore 21.00: Teatro Franzato “Campanile con Eco” tratto da commedie di Achille Campanile con inserti di Umberto Eco, regia di Paolo Franzato, assistente Marco Rodio, consulente drammaturgico Franco Di Leo Evento per la Giornata Mondiale del Teatro. Elegantemente sarcastico, un umorista anticonvenzionale, di Achille Campanile (Roma 1899 – Lariano 1977) verranno rappresentati diversi estratti dalle sue drammaturgie. Nell’anniversario della sua nascita omaggiamo un grande protagonista del Novecento culturale, teatrale, giornalistico e cinematografico italiano, grazie alla voglia di prendersi gioco della vita con l’originale freschezza del riso che solo gli scrittori umoristi come lui sapevano donarci. Dagli anni '20 sino alla fine degli anni '70, ha rappresentato e interpretato, sempre in modo ironico, il costume e l'essenza stessa della vita della nostra società, con i suoi giochi di parole e la sua comicità surreale, talvolta tanto lapidaria da non risultare di immediata comprensione per tutti. Insieme a lui, in un confronto ironico, il secondo autore, Umberto Eco, uno scrittore intellettuale (che è stato professore accademico anche del regista Franzato), che quando non è impegnato in complesse questioni di semiotica ama i funambolismi verbali, sfoggiando un’ironia graffiante che lo rende sorprendentemente simile al primo.

TEATRO - Sabato 13 Aprile 2019, ore 21.00: Giovanni d’Angella “Essere o Benessere – non facciamone una malattia”, di Giovanni d’Angella, scritto con Riccardo Piferi e Giuseppe Della Misericordia, regia di Riccardo Piferi. Trama: Perché stiamo sul divano pur sapendo che per stare bene dovremmo andare a correre? Perché mangiamo il tiramisù pur sapendo che per stare bene dovremmo mangiare i broccoli? Perché ogni mattina cerchiamo di guadagnare più soldi e la sera diciamo che i soldi non fanno la felicità? Tutte queste domande fanno nascere un dubbio amletico: Ma il benessere alla fine ci fa bene o ci male? Su questi ed altri dilemmi, Giovanni d’Angella riflette e fa riflettere il pubblico per 90 minuti di indimenticabili risate. “E se doveste dimenticarle sono pronto a ricordarvele tutte!” In Essere o Benessere ogni spettatore ritroverà completamente se stesso e la propria quotidianità. Sul palco Giovanni è tutti Noi. È l’Avatar che, con intelligente ironia, mette in scena i nostri vizi, i nostri costumi e le nostre speranze. Un esilarante One Man Show con canzoni, personaggi e gag, e la musica live dei Fatti Così. Un intenso monologo teatrale che rompe la quarta parete ed arriva diretto al pubblico. Uno spettacolo sull’eterna lotta, non tra il bene e il male, ma tra il bene ed il benessere!

TEATRO - Sabato 25 Maggio 2019, ore 21.00: Spettacolo teatrale del gruppo ragazzi Accademia Teatro Franzato. Interpreti gli allievi attori della prima scuola teatrale fondata a Varese (giunta alla 24^ edizione) e la più longeva, riconosciuta a livello internazionale, la cui sede a Cuasso ha registrato il record di partecipanti nella storia del Nuovo Teatro. Titolo, testi e autori verranno comunicati dopo l’avvio delle relative attività didattiche e pedagogiche.

MUSICA - Sabato 22 Giugno 2019, ore 21.30, presso Teatro all’aperto di Via Cacciatori delle Alpi: “JPC summer concert” Concerto canoro del John Paul II Choir diretto da Samuele Cane. Il JPC nasce nel 2012 ad Albizzate (VA). I 18 coristi si cimentano in un repertorio ampio che spazia dal gospel al sacro, dal pop al rock, dallo spiritual al classico. I cardini del gruppo si fondano sulle parole di Sant'Agostino: “La musica ha un potere speciale: è capace di scavare nel profondo di ognuno di noi, di commuovere e di convertire i cuori”. Ad oggi il Jpc riunisce tra coristi e staff circa 60 persone, nel tempo si è aggiunta una band di quattro elementi, grazie alla quale oltre a concerti in teatri e chiese, vanta un secondo posto al concorso di canto corale al Teatro Pime di Milano. Il coro ha avuto inoltre l'onore ed il piacere di sposare diverse iniziative benefiche tra la quali si annovera il sostegno alla lotta contro il cancro, partecipando alla settimana della ricerca a fianco di AIRC su RAI 3 nel 2017.