venerdì 7 settembre 2018

SCUOLA DELLA MUSICA: OPEN DAY A MILANO DEL CPM DI FRANCO MUSSIDA


SABATO 8 SETTEMBRE OPEN DAY
e SABATO 15 SETTEMBRE OPEN DAY JUNIOR

AL CPM Music Institute (Milano)
giornate di orientamento per visitare la scuola di FRANCO MUSSIDA,
conoscere i docenti e i programmi didattici del nuovo anno accademico


Sabato 8 settembre al CPM Music Institute (Via Elio Reguzzoni ,15 - Milano) si terrà l’OPEN DAY, giornata di orientamento per conoscere e visitare la scuola di Franco Mussida e ricevere tutte le informazioni sui percorsi e i programmi didattici del nuovo anno accademico.

Sabato 15 settembre, invece, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, vi sarà l’Open Day dedicato ai corsi Junior (dai 5 ai 13 anni) pensati appositamente per avvicinare i più piccoli alla Musica con un approccio didattico ben strutturato. I corsi Junior, attivi dall’a.a. 2015/2016, prevedono lezioni di strumento, Musica d’Insieme e, per chi lo desidera, lezioni di teoria musicale. Al termine del percorso è prevista una giornata nel teatro del CPM per la preparazione di uno spettacolo finale.
L’Open Day è un giorno di fondamentale importanza poiché permette a tutti coloro che sono interessati di entrare in contatto con il mondo del CPM, conoscere la struttura, i docenti, lo staff e gli allievi. Sarà possibile visitare la scuola, scegliere il piano di studi più adatto alle proprie esigenze e ricevere tutte le informazioni sui corsi AFAM.
Durante il corso della giornata di sabato 8 settembre, sarà inoltre possibile sostenere un’audizione per tutti i corsi e gli strumenti inviando una mail di prenotazione al seguente indirizzo corsi@cpm.it.
La giornata di sabato 15 settembre, invece, prevede la possibilità di partecipare a delle lezioni aperte che aiuteranno i piccoli a scoprire lo strumento più adatto alle loro esigenze.


Di seguito il programma della giornata di sabato 8 settembre:

·         Ore 11:00 - 12:30 
In Teatro presentazione del CPM e dei corsi e percorsi dell’a.a.2018/2019.
In apertura si esibiranno gli allievi del corso di Presenza Scenica curato da Fabio Ingrosso: Stefano Casalena (basso), Andrea Sciarra (batteria), Jacopo Ulacco (chitarra elettrica), Eleonora Rindi, Elisabetta Meroni, Sara Monti, Giada Bernardini, Mattia Algieri (cori);

·         Ore 12:30 - 13:00
I docenti del CPM presenteranno nel dettaglio i programmi didattici dell’a.a.2018/2019;

·         Ore 14:00 - 18:00
Audizioni e colloqui per tutti i corsi e gli strumenti:

-    
Basso (Dino D’Autorio e Siro Burchiani);
-       Batteria (Roberto Gualdi, Flaviano Cuffari, Giovanni Giorgi);
-       Canto (Roberta Granà, Andrea Rodini, Max Elli, Tommaso Ferrarese, Mattia Algieri);
-       Chitarra (Giorgio Cocilovo, Claudio Bazzari, Pietro La Pietra, Michele Quaini);
-       Tastiere e Pianoforte (Giovanni Boscariol, Giuliano Lecis e Massimo Colombo);
-    Pro Audio Engineer (Lorenzo Cazzaniga, Diego Maggi, Taketo Gohara, Alex Trecarichi, Giovanni Boscariol, Mirco Mencacci);
-       Writing & Production (Diego Maggi, Fabio Nuzzolese, Mell Morcone);
-       Song Writing (Mell Morcone, Dome Bulfaro, Diego Maggi, Andrea Rodini);
-       Game Audio (Gianni Ricciardi);
-       Giornalismo (Ezio Guaitamacchi);
-    Presenza Scenica (Fabio Ingrosso).


Il CPM Music Institute di Milano, presieduto e diretto fin dalla sua fondazione da Franco Mussida, dal 1984, con un modello didattico multidisciplinare che abbraccia le professioni legate agli strumenti dell’orchestra moderna a quelle dell’indotto musicale (dai tecnici del suono ai produttori), ha offerto e offre a migliaia di giovani l’opportunità di ritagliarsi spazi di lavoro e di prospettiva creativa. Grazie alla stima di tutto il comparto musicale, è riconosciuto crocevia per il mercato dei lavori della Musica. Ruolo ribadito nelle sue Open Week, che permettono ai suoi allievi – ma anche agli appassionati di Musica - di incontrare artisti e strumentisti di prestigio italiani e internazionali (Ligabue, Guccini, Elisa, Caparezza, Daniele Silvestri, Robben Ford, Virgil Donati, Tony Levin, Gavin Harrison, Mary Setrakian). Al giorno d’oggi, molti dei suoi diplomati lavorano in orchestre prestigiose, suonano e cantano per gruppi e artisti di grande appeal (da Laura Pausini alla PFM), mentre molti hanno intrapreso carriere artistiche proprie (da Chiara Galiazzo a Renzo Rubino).  Dal 1988, attraverso progetti di ricerca che utilizzano le sue proprietà educatrici, si occupa anche di portare la Musica in luoghi estremi. Tra i tanti progetti italiani ed europei realizzati, l’ultimo in ordine di tempo è CO2. Concorre inoltre a realizzare progetti musicali educativi per l’industria, l’ultimo dei quali è la progettazione di una radio di qualità per il circuito NaturaSì.