venerdì 7 settembre 2018

LA STORIA DI IERI E DI OGGI: CONVEGNO A ENTRATA LIBERA ALL'INSUBRIA


LA STORIA DI IERI E DI OGGI PER CAPIRE IL PRESENTE: SI RIUNISCE A VARESE LA SOCIETÀ PER LO STUDIO DELLA STORIA CONTEMPORANEA

Storici, studiosi e docenti universitari da tutta Italia all’Università degli Studi dell’Insubria per affrontare questioni storiche passate e presenti di importanza cruciale. Ingresso libero

Capire la storia dei nostri giorni guardando al passato recente: è un’opportunità imperdibile per tutta la cittadinanza la possibilità di seguire i lavori della Società per lo Studio della Storia Contemporanea che ha scelto Varese per il convegno annuale. Da mercoledì 12 settembre a venerdì 14 settembre il Convegno annuale della Sissco si svolgerà nell’Aula Magna dell’Università degli Studi dell’Insubria, richiamando a Varese storici, studiosi e docenti da Università e Centri di studio Italiani e stranieri.
Nei tre giorni di lavori ci si interrogherà sulle trasformazioni nel rapporto tra questioni di cittadinanza e narrazioni nazionali, muovendo dal “lungo Ottocento” e affrontando alcuni dilemmi della storia europea e globale nel tempo presente. Interagiscono tra loro temi rilevanti: il riconoscimento dei diritti umani e civili, la ridefinizione degli spazi geopolitici nei contesti post-bellici e post-coloniali, la costruzione delle narrazioni statual-nazionali e la loro crisi, nella dialettica con pervasive rielaborazioni antagonistiche. In tale contesto metodologico e problematico, anche il “caso italiano” trova occasioni mirate di riflessione, in una chiave diacronica e alla luce di molteplici suggestioni comparative.

Il convegno, patrocinato dal Comune di Varese e dalla provincia di Varese, ha avuto il supporto della Fondazione Giovanni Valcavi per l’Università degli Studi dell’Insubria, della Fondazione Comunitaria del Varesotto e del Varese Convention & Visitors Bureau.

L’organizzazione dell’evento è stata curata dal Comitato scientifico composto da: Antonio Bonatesta, Marco Buttino, Gian Luca Fruci, Gabriella Gribaudi, Antonio Maria Orecchia, Daniela Preda, Maurizio Ridolfi (coordinatore), Mariuccia Salvati, Maria Rosaria Stabili  – e dal Comitato organizzatore, composto da Andrea Azzarelli, Emanuele Edallo, Fabio Ferrarini, Enrico Landoni, Antonio Maria Orecchia (coordinatore), Massimiliano Paniga, Daniela Rodà, Luigi Vergallo.

Per approfondire:
PROGRAMMA

Mercoledì 12 settembre, ore 15
Prima sessione: Diritti: accesso, esercizio, negazione

Gia Caglioti, Università di Napoli “Federico II”,
Acquisire e perdere la cittadinanza nell'Europa dell'800 tra migrazioni e ridefinizioni di confini

Mariuccia Salvati, Università di Bologna,
Cittadinanza e diritti in Europa nel “lungo” Novecento

Vinzia Fiorino, Università di Pisa,
Nazione e diritti di cittadinanza: tensioni e aporie attraverso il prisma del genere

Luigi Bonanate, Università di Torino,
Fare a meno della Nazione? I dilemmi della cittadinanza democratica

Coordina Maurizio Ridolfi, Università della Tuscia


Giovedì 13 settembre, ore 9
Seconda sessione: Spazi geopolitici: rotture e ridefinizioni

Marco Bellabarba, Università di Trento,
Il crollo dell’impero austro-ungarico nelle narrazioni del dopoguerra

Maria Cristina Ercolessi, Università di Napoli “L’Orientale”,
Conflitti di cittadinanza nell'Africa post-coloniale

Valeria Deplano, Università di Cagliari,
Migrazioni postcoloniali e regimi di cittadinanza nell'Italia del secondo dopoguerra

Marco Buttino, Università di Torino,
Post-comunismo come post-colonialismo? Nascita di nuovi stati e riscrittura della storia

Giuliana Laschi, Università di Bologna,
Nazionalità e integrazione sovranazionale: cittadinanza e diritti nella narrazione europea
                                  
Coordina Maria Rosaria Stabili, Università di Roma Tre


Giovedì 13 settembre, ore 14,30
Terza sessione: Istituzioni e “costruzione” delle narrazioni nazionali

Carlotta Sorba, Università di Padova,
Narrazioni nazionali tra storia, storiografia e senso comune

Ilaria Porciani, Università di Bologna,
Musei, storia e nazioni

Arnaldo Testi, Università di Pisa,
Monumenti e simboli della nazione: lo “specchio americano”

Teresa Bertilotti, Università di Milano-Bicocca,
Cultura storica e scritture della storia nazionale

Coordina: Gian Luca Fruci, Università di Bari

Ore 17,30 Assemblea dei soci
Ore 21 Cena sociale


Venerdì 14 settembre, ore 9
Quarta sessione: “Identità rielaborate”: conflitti e contro-narrazioni

Jordi Canal, EHESS, Paris,
Il “caso “ della Catalogna: storia e “invenzione” della nazione

Carmine Pinto, Università di Salerno,
Legittimismo, borbonismo, sudismo. Costruzione e rielaborazione di una causa perduta (1861-2016)

Quinto Antonelli, Fondazione Museo storico del Trentino,  
Luoghi di memoria. Narrazione e contro-narrazioni della Grande Guerra

Marco Almagisti, Università di Padova,
Questione settentrionale” e culture politiche territoriali nella storia repubblicana

Alessandro Portelli, Università di Roma “La Sapienza”,
D'altro canto. Dieci anni di lavoro sulle musiche migranti


Coordina: Gabriella Gribaudi, Università di Napoli “Federico II”