giovedì 31 maggio 2018

FESTA DEL RUGBY VARESE: QUATTRO SERATE SUPER LIVE A INGRESSO LIBERO



FESTA DEL RUGBY VARESE – 7 / 8 / 9 / 10 GIUGNO 2018

Madboys Eventi & Concerti è orgogliosa di presentare il programma musicale della Festa del Rugby Varese che si svolgerà dal 7 al 10 giugno presso il campo sportivo di via Salvore – Varese/Giubiano.
Vedremo esibirsi sul palco personaggi di spicco come “Ruggero de I Timidi”, storiche formazioni nostrane come “Bassistinti” e “Uncle Bard & The Dirty Bastards”, nonché le band vincitrici del concorso “Rugby Varese Music Challenge 2018”, il contest che ha visto scontrarsi artisti varesini con passione durante la stagione invernale – primaverile presso le Cantine Coopuf e all’Informagiovani di Varese.
Una festa diventata ormai storica, dove cooperano i ragazzi delle squadre del Rugby Varese per dare vita ad un’autentica rassegna di giornate dedicate allo sport, alla musica e al divertimento.
Un’occasione per ritrovarsi e divertirsi, tra musica, birra, buon cibo, arte e convivialità.

Programma completo:

  • GIOVEDI 7 GIUGNO

  • ore 17.30 >> aperitivo inaugurale / Mountains Of the Sun live:


I Mountains Of The Sun (MOTS-FOTO) si uniscono a Varese nel 2013 come blues band (sotto il nome di Me & The Devil Blues) per virare il progetto nel 2015 verso sonorità e libertà musicali più affini allo spirito psichedelico West Coast. Il primo EP "Astro Blues" autoprodotto e registrato nel maggio 2017 viene pubblicato il 22 Luglio seguente. In appoggio all'EP effettuano un mini tour nella loro provincia, con Release Party presso lo spazio Sub Strato in Varese centro. La formazione è composta da Sebastiano Rizzato alla chitarra e voce, Federico Dal Zotto al basso e Francesco Mascarello alla batteria.

  • ore 17.30 >> apertura cucina

  • ore 18.30 >> torneo DIAVOLI ROSSI vs TRE ROSE NERE


  • dalle 21.30 >> concerti di The PinkoPallino Gang Bang e Ruggero de I Timidi band show:

Ruggero dei Timidi(IN FOTO): Crooner impacciato, cantante beat nostalgico, un incrocio improbabile tra Elio e Mal dei Primitives, un mix surreale tra gli Smiths e gli Squallor, tra Christian, i Santo California, i Dik Dik, Le Orme e Raffaella Carrà, è il figlio illegittimo di una relazione tra un’orchestra di fine anni ‘50 ed il grande Freak Antoni: insomma, un neomelodico colto (in fallo), con la vocazione al demenziale raffinato (ma non diteglielo che si offende). Ruggero è un cocktail perfetto che mescola modernità e sano vintage: è il cantante da night che mancava in questi anni. Come Jovanotti, Ruggero è “timido ma l’amore gli dà coraggio”. Ed è proprio l’amore, in tutte le sue forme, che spinge Ruggero ad affrontare il palco e i fans: la timidezza è un muro da abbattere a suon di musica. Ma oltre alla timidezza, Ruggero rompe qualcos’altro: i tabù. E lo fa con canzoni che vanno dritte al sodo e che sono diventate dei veri e propri inni, sia dal vivo che con migliaia (ormai milioni) di visualizzazioni su YouTube (“Timidamente Io”, “Pensiero Intrigante”, “Notte Romantica”, “Padre e Figlio”).

The PinkoPallino Gang Bang: menzione speciale al #rugbyvaresemusicchallenge, i TPPGB sono un trio proveniente dalle valli dell’alto varesotto, tipicamente punk/rock, dallo stile scanzonato, divertente, semplice ed ironico, che poco hanno a che fare con il "no Future" e con l'essere "Against The World", ma che si rispecchiano più in uno scenario di "Peace & Love". Ogni loro concerto è una vera festa.


  • VENERDI 8 GIUGNO

  • ore 17.00 >> apertura cucina
  • ore 17.00 >> III Memorial Associazione Andrea Paltani
  • dalle 21.30 >> #irishnight w/ Black Velvet Band The Clurs e Uncle Bard & The Dirty Bastards:

Uncle Bard & The Dirty Bastards(FOTO): con dieci anni esatti di attività e tour in tutta Europa, i “Bastards” si sono imposti come la prima e principale band di Irish folk-rock proveniente dall’Italia, grazie alle loro trascinanti esibizioni live, ma anche alla profonda conoscenza della musica tradizionale, così come della cultura e della società irlandese. Solo tra il 2015 e il 2016, la band ha suonato più di 170 concerti in tutta Europa, incluse le esibizioni a Oranjerock in Olanda (10.000 persone), Aymon Folk Festival in Francia, Fairylands e Celtica in Italia (30.000), e svariati altri eventi su tutto il territorio nazionale ed estero, tra cui date di supporto ad artisti del calibro di Skerryvore, Dublin Legends, Frank Turner, Dropkick Murphys e altri ancora.


The Clurs: giovane band della provincia di Varese, dall'energia unica, che propone sia brani propri che cover, ispirandosi ai grandi mostri sacri dell' #irishmusic come Dropkick Murphys, Flogging Molly, The Dubliners, The Mahones, The Tossers, etc...

I Black Velvet sono una giovane band varesina dal sound country, rock, blues direttamente dalle calde regioni degli stati uniti del sud. Accompagnano senza fatica il pubblico in quelle atmosfere lontane e stupiscono dalla singolare presenza di un contrabbasso, oltre che di chitarre ed armoniche a bocca. Una formazione originale per un sound d’eccellenza.

  • SABATO 9 GIUGNO

  • ore 13.00 >> apertura cucina
  • ore 15.00 >> Torneo Seven
  • dalle 21.30 >> concerti di KEEMOSABE, Bassistinti e The SICKS:



KEEMOSABE(FOTO): vincitori del #rugbyvaresemusicchallenge2018, i Keemosabe sono un quartetto formatosi tra Milano e New York nel 2016 e che ora ha base a Londra, città in cui si sono esibiti regolarmente nell'ultimo anno e in cui hanno registrato i loro ultimi lavori, presso il prestigioso Abbey Road Studios. La loro musica è un ibrido, sapientemente suonato, di groove, melodie pop, funk e rock. Una proposta musicale innovativa ed originale, che ben spicca nel panorama emergente italiano.

Bassistinti: la storica band varesina è tornata dopo otto anni anni per riprendere a far ballare le folle con il suo mix di ska, latin-ska, rocksteady e reggae. E diciamolo: sembra proprio avere intenzione di non fermarsi più! Dal 1994 con furore, i Bassistinti hanno intrapreso il loro viaggio specializzandosi nella musica in levare a 360°, dai ritmi giamaicani, al london bluebeat, al latin-ska di Buenos Aires, al reggae, roots, rocksteady e dub, fino ai giorni nostri.
I Bassistinti sono sempre stati un punto di riferimento per questo genere in Varese e non. Negli anni, oltre ad aver pubblicato 3 album, hanno condiviso il palco con mostri sacri della scena ska italiana ed internazionale come Buju Banton, Bluebeaters, NY Ska Jazz Ensemble etc...

I The Sicks nascono nel 1988 a Varese, il nome significa “malati”, ovviamente indeclinabile in inglese, ma le regole grammaticali nel rock poco contano, come poco contano per i sicks le definizioni di un particolare genere o etichetta musicale gli si voglia affibbiare. Dopo un inizio vicino al metal e all’hard rock degli anni ottanta il gruppo segue le orme del filone grunge e punk e nel 1992 pubblica il primo demo, il sound della band muta in un rock meno duro e a più ampio respiro, le canzoni si allungano e i testi a carattere adolescenziale lasciano il posto a liriche maggiormente ricercate e tematiche meno esplicite che assumono caratteri immaginari ed onirici, è in questi anni che incidono il loro secondo demo. nel 1997 registrano finalmente il primo cd prodotto dalla casa discografica Audiar di Piacenza “Sequenze musicali filmate”.
Dopo il concerto venticinquennale alle cantine Coopuf, il 22 novembre 2015, e dopo svariati cambi di formazione, è nato il progetto SICKS-T9 , con Lider, Lele, Boll e Stefano al basso , che ha esordito live il 10 Giugno 2017 alla festa del Rugby Varese.

  • dalle 00.00 >> aftershow w/ ASD Rugby Varese All Starz


INGRESSO LIBERO

Indirizzo: Campo Sportivo di Via Salvore – Varese/Giubiano

Pagina Facebook ASD Rugby Varese: https://www.facebook.com/rugbyvarese/