TEATRO: L’ALTRO MONDO - PICCOLE STORIE DI CAMBIAMENTO AL GIUDITTA PASTA

 



Giornata Mondiale della Terra 

Al Giuditta Pasta uno spettacolo in cui il pubblico scrive, pedala, sogna

L’altro mondo- piccole storie di cambiamento, di Daniele Ronco e Luigi Saravo sarà in scena sul palco del teatro delle città di Saronno sabato 22 aprile alle ore 21.00.


La messinscena è un mix di teatro esperienziale grazie all’innovativo format del teatro a pedali: un viaggio in cui gli spettatori e le loro percezioni dei temi ambientali diventano centrali rispetto alla rappresentazione, dando vita allo spettacolo…pedalando.


L’esperienza teatrale si articola in più fasi: nella prima le persone scrivono le proprie percezioni sui temi proposti, che verranno poi elaborate e restituite nel finale. Si entra poi nell’ “Altro mondo”, trasposizione teatrale dell’omonimo libro di Fabio Deotto, che ha viaggiato per due anni da un estremo del mondo all’altro raccogliendo testimonianze dirette in merito alla crisi climatica. Luoghi che diventano simbolo di un mondo che l’essere umano si ostina a voler mantenere inossidabile, ma che ormai non esiste più. L’energia necessaria ad alimentare il palcoscenico verrà prodotta grazie all’innovativo format teatro a pedali.

Un ‘esperienza unica che parla di sostenibilità ambientale puntando a includere, scuotere, divertire e ispirare le persone ad adottare buone pratiche.


Nelle note di regia – curata da Luigi Saravo – emerge come il cuore dello spettacolo sia il viaggio che Fabio Deotto ha compiuto in giro per il mondo cercando di capire a che punto siamo riguardo al cambiamento climatico; nasce così una pièce piena di bellezza e di sentimento.

Attorno a questo cuore c’è poi un altro viaggio, quello che Saravo e Ronco fanno attraverso l’Italia: un viaggio in cui si raccolgono storie, quelle di chi abita i territori; storie di criticità ambientali e di persone che le vivono.

In ogni nuovo luogo tutto ricomincia: mentre in scena l’attore rappresenta lo spettacolo tratto dal libro, il drammaturgo raccoglie le narrazioni degli spettatori rispetto alle criticità ambientali con cui convivono, quelle proprie dei luoghi che abitano per poi creare una storia unitaria che alla fine dello spettacolo viene portata in scena a conclusione dello spettacolo. Prende vita una vera e propria drammaturgia del luogo: il territorio della Città di Saronno e il legame con chi lo abita sarà il vero protagonista.

Sempre Saravo ci ricorda che “Per noi, in questo viaggio, è molto importante essere supportati e guidati dai ricercatori del CNR, dalle indicazioni che ci danno sui problemi ambientali dei territori che via via incontriamo e così arte, l'arte antica del teatro e della narrazione e scienza, la scienza nuova dell'indagine conoscitiva del nostro mondo che cambia, si muovono insieme, come se ognuna non potesse, in fondo, esistere senza l'altra in un viaggio che si rispetti”.

Per coloro che arriveranno in teatro in bicicletta, speciale biglietto a € 10!


SABATO 22 APRILE 2023 | ore 21.00

L’ALTRO MONDO - PICCOLE STORIE DI CAMBIAMENTO

Debutto XXXVI° edizione del Todi Festival

da un’idea di Daniele Ronco e Luigi Saravo

drammaturgia Daniele Ronco, ispirato a “L’altro mondo” di Fabio Deotto

con Daniele Ronco e Luigi Saravo (in qualità di dramaturg e facilitatore)

regia Luigi Saravo

scene Massimo Voghera con la collaborazione di Roberto Leanti e Piero Ronco

assistente scenografa Luna Iemmola

costumi Teresa Musolino

produzione Mulino ad Arte

 

prezzi

intero €21

ridotto over70 €17

ridotto under26 €13

ridotto gruppi organizzati €13

 

Orari di apertura:

Mercoledì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30

Venerdì dalle 14.30 alle 17.30

 

Telefono:

tel. 0296702127

WhatsApp:

tel. 3286673487

(attivo lunedì – venerdì, 10 / 13)

biglietteria@teatrogiudittapasta.it

Commenti

Post popolari in questo blog

SCIENZA: A VARESE "REAL HUMAN BODIES" UNA MOSTRA DI VERI CORPI UMANI

TEATRO: A VARESE ACCADEMIA TEATRALE E POMERIGGI TEATRALI A CURA DI PAOLO FRANZATO

TEATRO :NUOVA STAGIONE DEL TEATRO CONDOMINIO DI GALLARATE AL VIA