domenica 28 aprile 2019

CULTURA: TED X NUOVO APPUNTAMENTO A VARESE CON 14 SPEAKER PER CAPIRE IL MONDO ATTRAVERSO I SUOI CONFINI

 
TED X NUOVO APPUNTAMENTO A VARESE

La terza edizione di TEDxVarese si apre al mondo per comprenderlo “Attraverso i confini”
Domenica 9 giugno 2019 dalle 9.30 alle 18.00 Centro Congressi Ville Ponti Piazza Litta 2, 21100, Varese

Quattordici speaker saliranno sul palco della conferenza internazionale a Ville Ponti. Tra di loro Bruno Tertrais, vice-direttore della Fondation pour la recherche stratégique; Andrew Quinn, computer graphics artist e musicista australiano; Paolo Falco, economista dell’OCSE e Eugenio Coccia, rettore del GSSI di L’Aquila.

Arrivano da tutto il mondo i quattordici speaker che domenica 9 giugno saliranno sul palco della terza edizione di TEDxVarese, la conferenza internazionale in stile TED che ispira tutto il mondo diffondendo idee di valore. “Attraverso i confini” è il tema scelto per questo nuovo appuntamento dedicato alla celebrazione delle idee e dell’innovazione che si svolgerà nella suggestiva cornice del Centro Congressi Ville Ponti di Varese.

Ogni speaker avrà a disposizione 12 minuti di tempo per raccontare la propria storia o idea. Si tratta di un gruppo selezionato di personalità nazionali ed internazionali di spicco nei rispettivi settori. Prenderanno infatti la parola scienziati, esperti di geopolitica, astrofisici, imprenditori, sociologi, ricercatori, scrittrici, sportivi, artisti ed economisti.

La parola “confine” è certamente chiave e ricorrente nel dibattito contemporaneo e in generale nelle menti di ognuno di noi. Esistono molteplici tipologie di confini: fisici, naturali, artificiali, culturali, economici, religiosi, etnici, linguistici. Il mondo d’oggi sembra dividersi in società che sentono una necessità sempre più pressante di rinchiudersi dentro confini e società che, invece, provano a gestire in modo sensato l’assenza o la riformulazione dei confini.

Le persone e i rispettivi rappresentanti discutono e si interrogano sull’utilità di confini e muri in diverse parti del mondo, facendo leva su diverse emozioni e fatti per supportare una tesi o l’altra. Spesso il confine assume un significato che tende a indicare un qualcosa che si crea o si erige per difendersi e ripararsi da una paura o una minaccia, o in generale da qualcosa di diverso da noi stessi. In realtà, il confine aiuta a definire le entità e ha in sé un particolare significato etimologico di “condivisione di un limite” con l’altro, che ci deve incoraggiare a trovare soluzioni creative nella costruzione di una comune vicinanza.
Il team organizzatore ha diffuso i nomi dei primi speaker, tra i quali figurano Bruno Tertrais, analista politico ed esperto di geopolitica, consigliere dell’attuale presidente della Repubblica Francese durante l’ultima campagna per le presidenziali; Michaela Saisana, alto funzionario scientifico e capo del Competence Center on Composite Indicators and Scoreboards della Commissione europea; Paolo Falco, economista dell’OCSE; Matteo Della Bordella, alpinista e presidente del gruppo dei Ragni di Lecco, uno dei più prestigiosi gruppi alpinistici del panorama internazionale; Francesca Pardi e Maria Silvia Fiengo, attiviste e fondatrici dell’associazione “Famiglie Arcobaleno”; Marco Carabelli, direttore generale di Arexpo; Andrew Quinn, computer graphics artist e musicista australiano; Ennio Ripamonti, psicosociologo e formatore; Eugenio Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute di L’Aquila; Luca Vullo, attore, regista e ambasciatore della gestualità italiana; Massimiliano Serati, economista specializzato sull’analisi, lo sviluppo e la valorizzazione delle attrattivi territoriali; Francesco Haardt, astrofisico e cosmologo specializzato in buchi neri, dinamica delle Sorgenti di onde gravitazionali e fisica del mezzo intergalattico. I nomi dei prossimi speaker verranno svelati nei prossimi giorni tramite il sito della manifestazione (tedxvarese.com) e i canali social ufficiali di TEDxVarese.

L’agenda della terza edizione di TEDxVarese prevede una ricca giornata di ispirazione, emozioni, occasioni di incontro e scambio di idee con tre sessioni di TEDx talks precedute da una colazione di benvenuto e intervallate da una pausa pranzo e un coffee break. Alla conferenza TEDxVarese sarà possibile accedere acquistando i biglietti che verranno messi in vendita esclusivamente online a partire da venerdì 19 aprile alle ore 19:00. Sarà possibile arricchire l’esperienza in base alla tipologia di biglietto acquistata.

Anche quest’anno è confermato l’appuntamento di Innovation Garden, l’evento sull’innovazione della città di Varese, che viene anticipata nelle due giornate precedenti alla terza edizione di TEDxVarese, venerdì 7 e sabato 8 giugno. Sarà Palazzo Estense, sede del Comune di Varese, la location principale dell’edizione di Innovation Garden del 2019, con un ricco programma di talk e workshop sull’innovazione, eventi di cultura digitale e serate a ingresso gratuito. È possibile scoprire il programma e iscriversi agli incontri sul sito dedicato dell’evento: innovationgarden.it.

Il team organizzatore ha aperto una call dedicata ai volontari che consente a chiunque di provare a vivere in prima persona l’evento portando il proprio contributo. Sarà possibile presentare le candidature attraverso l’area dedicata sul sito di TEDxVarese entro il 6 maggio.

TEDxVarese è un evento organizzato dall’associazione Ideas Worth Spreading Varese e da un team di venti persone con una forte componente giovanile, in gran parte under 30.

“La terza edizione di TEDxVarese è la più internazionale di sempre. Ogni volta che annunciamo i dettagli del nostro prossimo evento è sempre una grande emozione - commenta David Mammano, presidente dell’associazione e licenziatario di TEDxVarese - la terza edizione di TEDxVarese vuole essere un’occasione per generare valore e capitale di relazioni e conoscenza celebrando idee che vale la pena diffondere su un tema quanto mai attuale e urgente per il nostro tempo: i confini”.

“Anche quest’anno la Camera di Commercio ha scelto di supportare TEDxVarese con l’obiettivo di consolidare un evento che diventa di sempre maggiore rilievo e che consente di diffondere una cultura dell’innovazione - ha dichiarato Anna Deligios, dirigente della Camera di Commercio di Varese - “Ville Ponti saranno il quartiere generale dell’iniziativa e daremo supporto anche a Innovation Garden che è molto in linea con il nostro progetto Punto Impresa Digitale”.

“I temi che verranno trattati sono molto importanti e molto vissuti anche nella nostra amministrazione - ha dichiarato Ivana Perusin, assessore alle attività produttive del Comune di Varese - “Parlare di innovazione vuol dire parlare anche di cambio di atteggiamento nel modo in cui si vive e si lavora e questi sono temi molto importanti che escono in modo molto concreto da iniziative di confronto e approfondimento come queste per le quali siamo contenti di supportare TEDxVarese e Innovation Garden con la messa a disposizione di Palazzo Estense e altre azioni”.

TEDxVarese è organizzato grazie alla collaborazione con Camera di Commercio e con il patrocinio della Commissione Europea, del Joint Research Centre di Ispra, di Regione Lombardia, della Provincia di Varese, del Comune di Varese e delle Università Insubria, LIUC - Carlo Cattaneo, di Almed - Università Cattolica e della SSML di Varese e di Fondazione Comunitaria del Varesotto.

Oltre a loro, una community di partner supporta l’evento, composta da: EOLO, Rise, WeRoad, Giant, Elmec3D, Volta, Elmec, Superbello, Alkanoids, Nicora, Studio Caporaso, Legatoria Carravetta, Teatro Santuccio.

Conferenza TEDxVarese - Attraverso i confini
Domenica 9 giugno 2019
Dalle 9.30 alle 18.00
Centro Congressi Ville Ponti
Piazza Litta 2, 21100, Varese
Ingresso con biglietto


Le biografie dei primi relatori

Bruno Tertrais
Vice-direttore della Fondation pour la recherche stratégique

Già direttore della Commissione affari civili della Nato (1990-1992), Bruno Tertrais ha ricoperto vari incarichi presso il ministero della difesa francese (1993-2001) ed è Senior Research Fellow presso la Fondation pour la recherche stratégique, un think tank indipendente, con sede a Parigi, che lavora per il governo francese, i governi alleati e diverse compagnie private. Si interessa in prevalenza di sicurezza internazionale, relazioni transatlantiche, strategie militari, proliferazione e deterrenza nucleare, ma sporadicamente si occupa anche di progresso umano, catastrofismo e altri argomenti. Si è formato come avvocato e politologo, ed è fiero di essere considerato in via esclusiva un analista politico. È anche membro della redazione del periodico "The Washington Quarterly, Strategic and Military Affairs" e ha scritto editoriali per "Survival. Global Politics and Strategy", organo di stampa dell'International Institute for Strategic Studies (IIS). Il suo ultimo libro è "Atlante delle frontiere" (ADD Editore, 2018), firmato insieme alla coordinatrice del settore infografica-cartografia di "Le Monde" Delphine Papin. Un volume che in cinque capitoli – e grazie all'ausilio di un ricchissimo apparato di mappe e infografiche – offre un interessante spaccato sull'attuale configurazione dei confini tra Stati.

Michaela Saisana
Scienziata

Michaela Saisana è un alto funzionario scientifico e guida il Competence Center on Composite Indicators and Scoreboards della Commissione europea, che produce misure multinazionali per l'elaborazione di politiche basate su dati, su questioni sociali, economiche, sanitarie e ambientali. È stata consulente sul ruolo dei test di coerenza statistica, incertezza e analisi della sensibilità globale per lo sviluppo di misure multidimensionali in oltre 200 conferenze e workshop. Ha esaminato oltre 60 noti indicatori compositi per conto delle Nazioni Unite, Transparency International, World Economic Forum, INSEAD, Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale e altri. È coautrice di due libri: 2008 OECD / JRC Handbook on Composite Indicators e 2008 Global Sensitivity Analysis: The Primer (Wiley). Nel 2004 ha ricevuto il JRC Young Scientist Prize in Statistics and Econometrics, un riconoscimento della Commissione Europea per la sua ricerca sugli indicatori compositi. Ha un dottorato di ricerca e una laurea in ingegneria chimica.

Eugenio Coccia
Rettore del Gran Sasso Science Institute

Eugenio Coccia è professore ordinario di fisica sperimentale e Rettore della scuola universitaria superiore “Gran Sasso Science Institute” a L’Aquila.
Laureatosi alla Sapienza nel gruppo di Edoardo Amaldi, ha svolto la sua attività di ricerca nella fisica delle particelle di origine cosmica, dirigendo esperimenti per la ricerca delle onde gravitazionali al CERN di Ginevra e nei Laboratori INFN di Frascati. È uno degli autori della scoperta delle onde gravitazionali con i rivelatori LIGO e Virgo. È stato Direttore dei Laboratori INFN del Gran Sasso, è membro dell'Academia Europaea e Fellow della European Physica Society.

Paolo Falco
Economista OCSE

Paolo Falco è un economista dell’OCSE, dove studia come il progresso tecnologico, la globalizzazione, e altri megatrend influenzano il mondo del lavoro. In passato Paolo ha lavorato all’Università di Oxford e collaborato con diverse organizzazioni internazionali, tra cui la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale. La sua ricerca accademica, che si concentra in buona parte sui paesi in via di sviluppo, usa un approccio sperimentale per capire come rendere il mercato del lavoro più efficiente e più equo.

Matteo Della Bordella
Alpinista

Ha 34 anni ed è nato e cresciuto a Varese. La sua passione per l’alpinismo e la montagna è nata a 12 anni, quando ha iniziato a muovere i primi passi in verticale in compagnia di suo padre, sulle pareti vicino a casa e sulle vie classiche di difficoltà moderata nelle Alpi. Nel 2006 è entrato a far parte del gruppo dei “Ragni di Lecco” e ha avuto l’occasione di crescere come alpinista e come persona ed iniziare a girare il mondo alla ricerca di nuove sfide su pareti vergini da scalare. Nel 2018 è diventato presidente dei Ragni di Lecco. Negli anni ha avuto la possibilità di scalare in territori remoti e su pareti fantastiche, come quelle della Patagonia - terra a cui è particolarmente legato - della Groenlandia, del Pakistan, dell’India o dell’Isola di Baffin.
Gli piace praticare un tipo di alpinismo che definisce “by fair means”, dove limitando al massimo l’utilizzo della tecnologia e degli aiuti esterni, lo scalatore è chiamato ad una sfida ad armi pari con la montagna. Per questo motivo nella sua carriera di alpinista ci sono stati parecchi successi, ma anche tanti fallimenti i quali lo hanno messo di fronte ai suoi limiti di uomo nei confronti della natura, e spesso queste rinunce gli hanno insegnato ancora di più rispetto alle volte in cui è arrivato in cima.
Ama le grandi pareti verticali di roccia, quelle dove la sfida è riuscire a salire, possibilmente in arrampicata libera, con poco materiale e su difficoltà elevate. Tuttavia, oltre all’aspetto più tecnico della verticale, può definirsi un amante dell’avventura a 360 gradi e per questo motivo, gli piace cercare di unire nelle sue spedizioni  diverse discipline e diversi tipi di sfide; oltre alla parte alpinistica, in molti dei suoi viaggi, una grande sfida è stata già quella di raggiungere la parete e ritornare indietro.
Francesca Pardi e Maria Silvia Fiengo
Autrici

Maria Silvia Fiengo e Francesca Pardi, in coppia da 24 anni, si sono potute sposare solo nel 2013 a Barcellona. Insieme hanno avuto quattro figli, nati tra il 2002 e 1l 2009. Attiviste e fondatrici con altri genitori omosessuali dell¹associazione “Famiglie Arcobaleno” hanno dato vita nel 2011 a “Lo Stampatello”, casa editrice per bambini con un focus sull¹omogenitorialità tra i cui numerosi titoli spicca Piccolo Uovo, illustrato da Altan e scritto dalla stessa Francesca Pardi. Entrambe, oltre ad essere autrici di libri per bambini, hanno una vita professionale a parte: Francesca Pardi dirige una società di allestimenti scenografici per la moda e lo spettacolo mentre Maria Silvia Fiengo, con un passato in Mikado Film, lavora nell¹organizzazione di eventi, comunicazione e formazione.

Andrew Quinn
Computer graphics artist e musicista

Andrew Quinn è un computer graphics artist e musicista australiano, che vive a Milan. Ha lavorato sugli effetti digitali per film come “Matrix”, “Tomb Raider”, “Nirvana” e “Vajont”. Negli ultimi 10 anni si è specializzato in video installazioni per multi-schermi e realtà aumentata. Ha esposto alla Biennale in Musica di Venezia dal 2012 al 2016. Tiene workshop nelle università di tutto il mondo.

Ennio Ripamonti
Psicosociologo e formatore

Ennio Ripamonti ha maturato una pluriennale esperienza, a livello nazionale e internazionale, nel campo dell’innovazione sociale e del welfare di comunità, coordinando progetti di rigenerazione urbana e sviluppo locale a Milano (con il Contratto di Quartiere di San Siro) e Torino (con The gate a Porta Palazzo). È presidente della società di consulenza Metodi e professore a contratto all’Università degli studi di Milano Bicocca e all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni sui temi della psicologia di comunità e della pedagogia sociale, con un particolare interesse ai processi partecipativi e collaborativi.
Marco Carabelli
Direttore generale di Arexpo

Marco Carabelli, classe 1972, milanese, si è laureato in Economia e Commercio all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Dopo alcune esperienze lavorative nel settore privato, nel 2000 si insedia nella Presidenza di Regione Lombardia. Nello stesso ente nel 2006 viene nominato Direttore centrale Bilancio e programmazione, incarico che mantiene fino al 2010, anno in cui viene promosso Vice Segretario generale. Da aprile 2016 è Direttore generale di Arexpo.

Luca Vullo
Autore e regista

Autore, regista, produttore di cinema e teatro con base a Londra, realizza diversi documentari, tra i quali: “La Voce del Corpo” una docu-fiction sulla gestualità siciliana che si è evoluta in un successo internazionale di crossmedialità portandolo a collaborare, in qualità di ambasciatore della gestualità italiana, con prestigiose Università e Istituti Italiani di Cultura in molti paesi tra America, Europa, Asia e Oceania. In qualità di esperto di body language, Luca tiene workshop, masterclass, eventi di team building e conferenze scientifiche. Collabora con il Royal National Theatre di Londra come coach di gestualità siciliana per lo show “Liolà” di Pirandello, è stato consulente per la BBC 2 e ha insegnato gestualità italiana al Mills College di Oakland (Usa). “La voce del corpo” è ora uno spettacolo teatrale nel quale è autore, protagonista e regista. Dal 2018 il suo documentario “Influx” è distribuito in tutto il mondo su Netflix.

Francesco Haardt
Astrofisico e cosmologo

Francesco Haardt è un astrofisico e cosmologo. La sua attività di ricerca copre
campi molto diversi, dall’evoluzione cosmica dei buchi neri, alla dinamica delle
Sorgenti di onde gravitazionali, alla fisica del mezzo intergalattico.
Si è laureato a all’Università di Milano, ha ottenuto il dottorato di ricerca alla Scuola Internazionale di Studi Scientifici Avanzati di Trieste, e successivamente ha lavorato negli Stati Uniti e in Svezia prima di rientrare in
Italia. Attualmente è professore ordinario all’Università degli Studi dell’Insubria.
Autore di più di 120 articoli scientifici su riviste internazionali di settore, svolge
anche attività di divulgazione sul territorio con seminari pubblici e lezioni nelle scuole delle province di Como, Varese e Milano.

Massimiliano Serati
Economista

Massimiliano Serati è Professore Associato di Politica Economica presso la LIUC – Università Cattaneo. È Direttore della Divisione Ricerca e Servizi alle Imprese della LIUC Business School nel cui ambito è anche Direttore del Centro sullo Sviluppo dei Territori e dei Settori. In ambito macroeconomico, si occupa prevalentemente di temi connessi con la Politica Monetaria, il Ciclo Economico, il Mercato del lavoro, la produzione di previsioni e la costruzione di scenari macroeconomici per le imprese, combinando sempre l’approccio teorico con l’impiego di strumenti econometrici per l’analisi empirica. In ambito territoriale si occupa di Analisi, sviluppo e valorizzazione delle attrattività territoriali con particolare enfasi per le dimensioni culturali e turistiche, di costruzione mediante metodologie econometriche di Indicatori socio-economici di monitoraggio per l’analisi del territorio, di Politiche di sviluppo locale e strumenti di supporto alle decisioni di programmazione. Attualmente sta approfondendo le tematiche relative (a) alla Attrattività territoriale e ai processi di localizzazione di impresa, (b) alla qualità della vita su scala territoriale, (c) alla produzione di modelli previsivi per i mercati delle commodity e delle valute e (d) alla valutazione degli impatti delle politiche monetarie. Dal 2012 al 2016 è stato Direttore scientifico di T.R.A.V.E.L., l’Osservatorio Turistico Lombardo attivato da LIUC Business School in collaborazione con Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia. Ha svolto attività didattica e di formazione per SDA Bocconi, per SUPSI di Lugano, per numerosi percorsi di PhD e Consorzi di Dottorato in Lombardia, per Maggioli Formazione. È autore di numerosi lavori di ricerca pubblicati su riviste accademiche nazionali e internazionali e di alcune monografie. È stato consulente di Banca d’Italia, Ministero dell’Economia, Ministero della P.A e di svariate realtà istituzionali e private, tra cui Regione Lombardia, Polis Lombardia, Explora, Unioncamere Lombardia, Confindustria Lombardia, SEA Aeroporti Milano, Sistema Moda Italia, Federchimica.

Nessun commento:

Posta un commento