domenica 6 gennaio 2019

GALLARATE CLASSIC: CONCERTO VIOLONCELLO PIANOFORTE CON FRANCESCO STEFANELLI E NICOLA PANTANI


I giovanissimi virtuosi Francesco Stefanelli e Nicola Pantani in duo per Violoncello e Pianoforte a Gallarate Classic

Primo appuntamento del nuovo anno al Teatro del Popolo venerdì 11 gennaio per la rassegna organizzata dall’associazione culturale Musica al Sacro Cuore con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Gallarate

Si apre con l’eccezionale esibizione di due giovanissimi virtuosi l’anno di Gallarate Classic, la rassegna organizzata dall’associazione culturale Musica al Sacro Cuore con il sostegno e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Gallarate , che venerdì 11 gennaio alle 21 porta sul palco del Teatro del Popolo di via Palestro il violoncello di Francesco Stefanelli e il pianoforte di Nicola Pantani.

Con un programma che tocca Beethoven, Schumann, Penderecki e Prokofiev, offriranno momenti di grande intensità musicale ad altissimo livello.

Francesco Stefanelli, nato a San Marino nel 1999, ha iniziato lo studio del violoncello all’Istituto Musicale Sammarinese e si è diplomato a sedici anni con il massimo dei voti all’Istituto di Alta Formazione “Lettimi” di Rimini. Nel 2012 è stato ammesso a frequentare il corso di violoncello tenuto dal Maestro  Antonio Meneses all’Accademia Chigiana di Siena ottenendo il Diploma di Merito. Ha proseguito i suoi studi con Thomas Demenga a Torino, Enrico Dindo alla “Pavia Cello Academy” e Antonio Meneses alla “Accademia W. Stauffer” di Cremona. Ha frequentato inoltre Masterclass con Jens-Peter Maintz, Ivan Monighetti, Frans Helmerson, ed è costantemente seguito da Marianne Chen. È vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali tra i quali il primo premio all’11° Concorso Internazionale “Antonio Janigro” in Croazia 2016 (primo violoncellista italiano a vincere la categoria fino a 20 anni) grazie al quale ha debuttato alla “Smetana Hall” di Praga come solista con la “North Czech Philarmony Orchestra”, primo premio al Concorso Città di Giussano 2016, all’EuroAsia International Music Competition 2015, all’“European Music
Competition” di Moncalieri 2014 ed è stato premiato al Rahn Music Prize di Zurigo 2018 e al Concorso Internazionale Mazzacurati nel 2015. Vincitore della prestigiosa borsa di studio offerta dalla Filarmonica della Scala di Milano quale miglior giovane violoncellista italiano e della “Yamaha Music Foundation of Europe Scholarship”, ha ricevuto inoltre borse di studio dal Fondo per l’Eccellenza Sammarinese, dalla “DeSono Associazione per la Musica” di Torino e dall’Accademia di Musica del Liechtenstein dove partecipa regolarmente alle settimane musicali intensive e alle attività offerte dall’Accademia. Ha suonato come solista e con formazioni di musica da camera in molte città quali: Siena-Accademia Chigiana, Cremona – Nicola Pantani, nato nel 1995, ha iniziato a dodici anni lo studio del pianoforte sotto la guida del Maestro Davide Tura. Frequenta attualmente la classe del Maestro Enrico Meyer all’Istituto Musicale Pareggiato ”G. Lettimi” dove ha conseguito nel febbraio 2017 il diploma accademico di I livello con il massimo Museo del violino e Teatro Ponchielli, Bergamo – Sala Piatti, Vigevano, Firenze, Torino, Ravenna, Cesenatico, Rimini, Zurigo, Lugano, Lubecca, Edimburgo, Colonia, Porec. Attualmente frequenta il Master of Arts in Music Performance alla Scuola Universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano, nella classe del Maestro Enrico Dindo per il quale ha ricevuto la Borsa di Studio per l’Eccellenza ESKAS offerta dal Governo Svizzero. Suona stabilmente in duo con il pianista Nicola Pantani e con diverse formazioni cameristiche.dei voti e lode eseguendo l’integrale degli “Études d'exécution transcendante” di Liszt; è inoltre allievo dei Maestri Enrico Pace e Igor Roma all’accademia pianistica internazionale “Incontri col maestro” di Imola. Ha frequentato i corsi di perfezionamento dei maestri Alfredo Speranza, Riccardo Risaliti, Orazio Maione, Enrico Pace, Claudio Martinez Mehner, Riccardo Zadra, Federica Righini, Jeffrey Swann, Filippo Gamba, Benedetto Lupo, Roberto Plano, Jean François Antonioli, Roberto Cappello, Jin Ju, Cristina Ortiz e Leonid Margarius. Per la musica da camera ha preso parte ai corsi dei maestri Stefania Redaelli, Marco Rizzi e Marianne Chen. Come solista é stato premiato in vari concorsi nazionali e internazionali ricevendo diversi riconoscimenti, tra i quali il prestigioso premio Casella 2017 nell’ambito della XXXIV edizione del “Premio Venezia”, concorso risevato ai migliori diplomati dei conservatori italiani, oltre a ulteriori riconoscimenti (secondo premio alla “IMA Enharmonia Piano Competition”, primo premio assoluto all’XI Concorso nazionale di esecuzione musicale “Città di Riccione” e al V Concorso pianistico “Giorgio e Aurora Giovannini” di Reggio Emilia, primo premio al VI Concorso pianistico “città di Piove di Sacco” e al III Concorso pianistico “Andrea Baldi” di Bologna, secondo premio al XI Concorso internazionale per giovani musicisti “Luigi Zanuccoli” di Sogliano). Nel settembre 2014 ha eseguito con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Nil Venditti il “Concerto” N. 2 di Camille Saint-Saëns nell'ambito del progetto IMC. È stato insignito delle borse di studio dell’Istituto Lettimi e del Lions Club Rimini, della borsa di studio “Giovani pianisti riminesi” e della borsa di studio dell'associazione "Santa Cecilia" riservata ai migliori studenti dei corsi estivi a Portogruaro. Nel 2015 è stato selezionato per eseguire presso il padiglione Italia di Expo Milano 2015 musiche di vari autori italiani e l'intera serie "Deuxième annèe de pèlegrinage: Italie" di Liszt. Suona stabilmente in duo con il violoncellista Francesco Stefanelli e con la pianista Elisa Rumici.

Il programma della serata dell’11 gennaio a Gallarate prevede la Sonata per Violoncello e Pianoforte n° 3 op 69 in La maggiore di Beethoven, l’Adagio e Allegro op 70 in Lab maggiore di Schumann, il Divertimento per Violoncello solo di Penderecki e la Sonata per Violoncello e Pianoforte op 119 in Do maggiore di Prokofiev.
Il concerto è a ingresso gratuito.

Nessun commento:

Posta un commento