mercoledì 6 luglio 2016

E STATE AL CASTELLO: TRE SERATE DI CINEMUSICA DA PAURA A VENEGONO SUPERIORE

Associazione Sui Sentieri della Musica
E-STATE AL CASTELLO
Sede dell’Istituto Comboniano per le Missioni

VENEGONO SUPERIORE (VA)

STAGIONE 2016 8-9-10 luglio

CINEMUSICA DA PAURA

tre serate nella corte del Castello di Venegono Superiore in sinergia con il progetto Una Biblioteca da Paura-Fondo Sclavi


La musica è da sempre collegata a tutte le forme culturali a lei contemporanee. E’ capace di sollecitare stati d’animo, emozioni, pensieri, ricordi come nessun’altra espressione artistica: spesso a partire da un dato reale del mondo che ci sta intorno, ma anche da suggestioni la cui origine parte dal nostro subconscio.

Quest’anno per la tradizionale rassegna estiva l’Associazione ripresenta CineMusica, ovvero parole e musica per scoprire come nascono le intenzioni filmiche e compositive che, nel generare piccole e grandi emozioni, vanno a formare il film nella sua compiutezza.

Sui Sentieri della Musica ha sviluppato il programma in sinergia con il progetto “Una Biblioteca da Paura- Fondo Sclavi”, che mira a valorizzare il cospicuo fondo librario che Tiziano Sclavi -inventore di Dylan Dog- ha lasciato alla Biblioteca di Venegono Superiore, suo paese di residenza. E che, a sorpresa, sarà presente almeno in una delle tre serate…” – afferma Claudio Ricordi, direttore artistico dell’Associazione.

Prendendo visione del Fondo Sclavi si capiscono quali collegamenti musicali si possono attivare sui contenuti lì presenti: siano essi letterari, cinematografici, saggistici, fumettistici, storici e altro. Nel corso delle tre serate, da venerdì 8 a domenica 10 luglio, si avranno quindi forti collegamenti con personaggi e tematiche cari all’”indagatore dell’incubo” Dylan Dog cercati nell’ambito musicale e filmico, e osservati dalle origini sino ai giorni nostri. Dai draghi e dalle sibille medievali alle creature del gotico ottocentesco, dai mostri primordiali e ancestrali agli incubi paranormali del Ventesimo Secolo. Tre serate all’insegna del piacere di avere paura.

Anche il logo di CineMusica da Paura è perfettamente in linea con le tematiche del brivido: si tratta di un disegno intitolato “La sfera di Dyson” del disegnatore olandese Karel Thole, famoso per aver disegnato le copertine di Urania. A lui è dedicata “Una mostra da paura: gli incubi di Karel”, dove saranno esposti gli originali delle copertine di Urania.
Il disegno scelto come logo si riferisce ad una ipotetica enorme struttura di rivestimento che potrebbe essere applicata attorno ad un corpo stellare allo scopo di catturarne l'energia. È stata teorizzata dall'astronomo britannico Freeman Dyson.


La sfera di Dyson”, disegno di Karel Thole

IL PROGRAMMA

Venerdì 8 luglio h.21: VISIONI E MUSICHE DA PAURA
- classica da paura: dalla mitologia a Hitchcok attraverso streghe, demoni, vampiri, mostri e
zombi: breve introduzione con ascolti a cura di Claudio Ricordi.
- le figure retoriche della “musica da paura”, Paolo Colombo
per capire i meccanismi musicali che provocano la paura.
- proiezione de “La notte sul Monte Calvo” da Fantasia di Disney sulla musica di Mussorgsky.
- apocalisse: le visioni millenarie nella tradizione musicale dal Medioevo ad oggi,
ovvero sibille, draghi & bestiari con l’Atmosphaera Ensemble.
Sabato 9 luglio h.21: STRUMENTI, SUONI E IMMAGINI DA PAURA
- “strumento da paura” per eccellenza: il teremin, inventato da Lev Termen.
con Paolo Colombo: ascolti dal vivo, da dischi famosi e da sequenze di film che lo hanno
utilizzato.
- proiezione di “Vampyr” di Dreyer (1932): introduzione con ascolti comparati delle due colonne
sonore, quella originale di Wolfgang Zeller e quella nuova di GiovanniVenosta & Roberto Musci,
col commento dei due autori.

Domenica 10 luglio h.21: CINEMA DA PAURA
- OffroIo Brass Band: temi da Ghostbusters, Thriller, Profondo rosso, Lo squalo.
- voci e suoni da paura: ascolto al buio del racconto “La musica di Erich Zann” di H.P.Lovecraft
- proiezione di sequenze dal cinema muto horror con commento musicale dal vivo di
Francesca Badalini al pianoforte.

I Concerti del Castello sono stati realizzati in sinergia con : Fondo Sclavi – Una Biblioteca da Paura.
Con il patrocinio di : Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, Comune di Venegono Superiore, Provincia di Varese.
Con il sostegno di : RheaVendors, Ottica Bignetti, Axson, LP Spa, UBI Banca, CORES4N, Martucci Gomme.
Ringraziamo : il Castello dei Missionari Comboniani di Venegono Superiore, Buosi, Naturasì, Agricola Shop, Libreria della Pianasca, esprithb.