TEATRO: AL PASTA RIVELAZIONE DI ANAGOOR, L’ARTE DI GIORGIONE PONTE TRA PASSATO E FUTURO




RIVELAZIONE DI ANAGOOR, L’ARTE DI GIORGIONE PONTE TRA PASSATO E FUTURO


TEATRO GIUDITTA PASTA SARONNO

MARTEDÌ 5 DICEMBRE 2023 | ore 20.45

https://www.teatrogiudittapasta.it/


ANAGOOR in

𝗥𝗜𝗩𝗘𝗟𝗔𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘

𝗦𝗘𝗧𝗧𝗘 𝗠𝗘𝗗𝗜𝗧𝗔𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗜𝗡𝗧𝗢𝗥𝗡𝗢 𝗔 𝗚𝗜𝗢𝗥𝗚𝗜𝗢𝗡𝗘

drammaturgia Laura Curino, Simone Derai

regia Simone Derai

con Marco Menegoni

video Simone Derai, Moreno Callegari

sound design Mauro Martinuz

coproduzione Operaestate Festival Veneto


La Compagnia Anagoor -per la prima volta sul palco del Teatro Giuditta Pasta di Saronno- porta in scena Rivelazione, sette meditazioni intorno a Giorgione martedì 5 dicembre alle ore 20.45.


Rivelazione è una composizione scenica di Anagoor dedicata all’arte misteriosa di Giorgione, il pittore veneto vissuto a cavallo tra il Quattrocento e il Cinquecento, la cui vita è avvolta nella leggenda, così come lo è il misticismo esoterico che emerge dalle sue opere.


Lo spettacolo è scritto da Laura Curino e da Simone Derai ed è un viaggio che attraversa sette dipinti, li studia e ne scova i segreti più impercettibili: la Pala di Castelfranco, la Giuditta con la testa di Oloferne, La Tempesta, Laura, la Venere dormiente, Tre filosofi e il Fregio delle arti liberali e meccaniche, si trasformano in un ponte che attraversa i secoli e si protende sul futuro.


Lo spazio nudo e nero del dispositivo scenico è abitato da due microfoni, un piedistallo su cui poggiano dei libri e due schermi verticali. Il percorso video ideato da Moreno Callegari è una ricercata selezione di dettagli e di particolari che solitamente passano inosservati: una lente di ingrandimento che permette agli spettatori di studiare i dipinti e scovare rimandi solitamente inafferrabili.


Lo sguardo dello spettatore, guidato dall’evocativo tappeto sonoro curato da Mauro Martinuz che intensifica la narrazione di Menegoni, si spinge oltre gli aneddoti sul pittore o sulla sua vita, per abbracciare una intima riflessione sul senso dell'esistenza e su temi universali per l'uomo: morte e silenzio, natura umana, desiderio e amore, giustizia e apocalisse, battaglia e fede, diluvio e paura, tempo passato e futuro. D’altra parte la parola con cui inizia lo spettacolo è «nebbia» e, come nella nebbia, lo spettatore è guidato alla scoperta di una storia dell'arte non raccontata sui libri, bensì intima, viva e universale per vivere un’esperienza estetica di vero incanto.


 

Ore 19.30 incontro 𝗢𝗟𝗧𝗥𝗘 𝗜𝗟 𝗦𝗜𝗣𝗔𝗥𝗜𝗢 con Andrea Chiodi Direttore Artistico e regista e Simona Gonella docente della Rada di Londra, introducono lo spettacolo.

In attesa dell’inizio dello spettacolo è possibile cenare nel foyer su prenotazione ai riferimenti del bistrot Galli al Teatro

 

Biglietti da € 10 a € 26

Apertura biglietteria estiva: lunedì – mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30

Iscriviti al broadcast whatsapp: invia il messaggio PASTAON al numero 328 66 73 487

Per info scrivi a: biglietteria@teatrogiudittapasta.it

Commenti

Post popolari in questo blog

SCIENZA: A VARESE "REAL HUMAN BODIES" UNA MOSTRA DI VERI CORPI UMANI

LIBRI E TEATRO: DOPPIO APPUNTAMENTO BY FESTIVAL TEATRO E TERRITORIO A CURA DI PAOLO FRANZATO CON LO SPETTACOLO "SIAMO UNA FAVOLA" E LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO "UN GIORNO FELICE"

TEATRO: NUOVA EDIZIONE AL VIA DEL FESTIVAL "TEATRO & TERRITORIO 2024" BY PAOLO FRANZATO