DOCUMENTARIO: A VARESE "RADIOGRAPHY OF FAMILY" DI FIREOUZEH KHOSROVANI BY ASSOCIAZIONE LE VIE DEI VENTI



"Radiography of a Family"

Firouzeh Khosrovani

Associazione Le Vie dei Venti 

Sabato 25 novembre ore 21 Sala Montanari a Varese 


SABATO 16 DICEMBRE alle ore 21 presso la Sala Montanari a Varese, l’associazione Le Vie dei Venti propone il film documentario "Radiography of a Family" della regista iraniana Firouzeh Khosrovani che si collegherà con la sala.

Il film che ripercorre la storia familiare della regista. Firouzeh Khosrovani, figlia di padre laico e madre musulmana praticante, è il prodotto del conflitto tra laicità e ideologia islamica in Iran. La relazione dei suoi genitori attraversa molti decenni: dall’era dello Scià alla Rivoluzione Islamica, passando attraverso la guerra Iran-Iraq, fino ai giorni nostri. Nella sua famiglia, come in tante altre, gli effetti della rivoluzione islamica hanno influito su ogni aspetto della quotidianità.

Mentre il padre continua ad ascoltare Bach, la madre si dedica all’attivismo religioso, eliminando da casa le carte da gioco e le foto di donne senza hijab.

Attraverso fotografie, lettere e voci dal passato, la regista racconta la sua infanzia, la storia di una famiglia divisa e di una figlia combattuta; narra la complessità della società iraniana attraverso lo spazio di una casa e la relazione tra i suoi genitori, relazione nella quale si riflette la condizione di un intero paese. Mediante il film, Khosrovani vive nel cuore della Storia; nella rielaborazione dei conflitti e degli errori dei padri e delle madri riesce a dar voce a un’intera generazione.

“Giornalista e regista dallo sguardo lucido”, Firouzeh Khosrovani realizza opere sapienti nel tentativo di ricomporre ferite antiche e attuali che, se esplicitamente riguardano la storia dell’Iran, più profondamente riguardano tutti noi. Nei suoi documentari ha esplorato l’immagine delle donne tra il vecchio regime (quello dello shah) e la Repubblica islamica instaurata dopo la rivoluzione.

Nata a Teheran nel 1971, si trasferisce in Italia per studiare all'Accademia di Belle Arti di Brera dove si laurea nel 2002. Ritorna in Iran nello stesso anno; nel 2004 consegue un master in giornalismo a Teheran. Proprio a Teheran, il 10 maggio del 2022, fu arrestata ingiustificatamente assieme alla collega Mina Keshavarz. Debutta come documentarista scrivendo il soggetto e collaborando alla fotografia del documentario Behesht-e Zahra (Madre dei martiri) sulla guerra Iran-Iraq.

Firouzeh Khosrovani ha esordito con Life Train (2004) per poi dirigere, fra gli altri, Rough Cut (2008) e Fest of Duty (2014). Con Radiograph of a Family (2020) ha vinto i premi Creative Use of Archive e Best film all’IDFA.

Ha collaborato con la Croce Rossa Italiana a Bam, la città colpita dal terremoto del 2003 per la quale ha realizzato il documentario Life Train (2004), trasmesso dalla televisione italiana e iraniana.

Collabora per diverse testate italiane e spagnole come Il Manifesto, Limes, Culturas e D di Repubblica.

Attualmente vive e lavora tra Iran, Spagna e Italia.

Interverrà anche Rayhane Tabrizi, una delle attiviste dei dissidenti iraniani in Italia, che partecipa attivamente alle manifestazioni e dibattiti ed organizza eventi per ampliare la voce delle donne in Iran tramite l’associazione Manaà, che ha fondato e di cui è presidente.


INGRESSO LIBERO

Commenti

Post popolari in questo blog

SCIENZA: A VARESE "REAL HUMAN BODIES" UNA MOSTRA DI VERI CORPI UMANI

SAGRA : A SESTO CALENDE DUE WEEK END CON LA GRANDE FESTA DELLE CASCINE DI SAN GIORGIO

MUSICA: AL VIA LA GRANDE FESTA D'ESTATE SAXOFONISTICA E DELLA MUSICA TRA VARESE E CUVEGLIO PASSANDO PER VIGGIU'