ARTE : IL PREMIO ECOLOGIA CITTA' DI VARESE AL MAESTRO MICHELANGELO PISTOLETTO

 



PREMIO ECOLOGIA CITTA' DI VARESE


Comunicare la bellezza nel segno della responsabilità:
a Michelangelo Pistoletto il Premio Furia 2023


Martedì 12 dicembre la cerimonia di consegna del riconoscimento.
Sono lieta di invitare la S.V. - martedì 12 dicembre 2023,  alla  cerimonia di consegna del riconoscimento "Premio Ecologia Città di Varese" meglio conosciuto come "Premio Furia". L'evento ad ingresso libero, si terrà nel Salone Estense del Comune di Varese a partire dalle ore 21,00.


Quest’anno scienza ed arte saranno unite nel nome di Salvatore Furia: il premio Ecologia Città di Varese andrà infatti ad una delle figure dell’arte contemporanea più eclettica e visionaria a livello globale, Michelangelo Pistoletto. Nel corso della serata il Maestro terrà la sua lectio magistralis dialogando con il regista varesino Andrea Chiodi. 


"Noi siamo i giardinieri che devono proteggere questo pianeta e curare la società umana che lo abita". Sembrano parole di Salvatore Furia e invece è una delle frasi utilizzate dall'artista Michelangelo Pistoletto per descrivere Terzo Paradiso, una delle sue opere più iconiche a livello mondiale.

 

L'Assessore alla tutela ambiantale, sostenibilità sociale ed economia circolare.

Nicoletta San Martino



BIOGRAFIA

Figlio unico di Livia Fila (1896-1971) e del pittore Ettore Olivero Pistoletto (1898-1984) che aveva realizzato una serie di dipinti sulla storia dell'arte della lana per la Zegna di Biella.[1] Un anno dopo la sua nascita la famiglia si trasferisce a Torino, dove il padre aveva aperto uno studio di restauro. Fin da bambino frequenta lo studio del padre, avverso alle tendenze dell'arte moderna, dove apprende le basi del disegno e della pittura, le tecniche di restauro più recenti; si avvicina al mondo dell'arte anche attraverso visite domenicali alla Galleria Sabauda di Torino.

Inizia nel 1947 come apprendista nella bottega del padre restauratore di quadri, con cui collabora fino al 1958: è qui che egli viene in contatto con la tradizione pittorica occidentale, l'arte medievale e rinascimentale.

Nel 1953, collabora con Armando Testa, fondatore della prima scuola di pubblicità in Italia. Dirige tale istituto di advertising fino al 1958. La pubblicità influenzerà le sue prime ricerche. Già in questi anni inizia la sua attività creativa nel campo della pittura che si esprime anche attraverso numerosi autoritratti, su tele preparate con imprimitura metallica e successivamente su superfici di acciaio lucidato a specchio.

La frequentazione di luoghi espositivi torinesi, come la Galleria Notizie di Luciano Pistoi, la Galleria La bussola, il Centro Internazionale di Ricerche Estetiche e il Museo Civico, dove il critico Luigi Carluccio aveva curato una seria di mostre focalizzate sul confronto fra Italia e Francia, con artisti quali Georges Mathieu e Hans Hartung, insieme al contatto con le opere di Lucio Fontana, viste a Torino alla rassegna "Arte in vetrina", lo conducono ad una riflessione sull'arte contemporanea, sulla contrapposizione fra astratto e figurativo.

Espone la sua prima opera, un autoritratto, nel 1955 al Circolo degli Artisti di Torino.


https://it.wikipedia.org/wiki/Michelangelo_Pistoletto

Commenti

Post popolari in questo blog

SCIENZA: A VARESE "REAL HUMAN BODIES" UNA MOSTRA DI VERI CORPI UMANI

LIBRI E TEATRO: DOPPIO APPUNTAMENTO BY FESTIVAL TEATRO E TERRITORIO A CURA DI PAOLO FRANZATO CON LO SPETTACOLO "SIAMO UNA FAVOLA" E LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO "UN GIORNO FELICE"

TEATRO: NUOVA EDIZIONE AL VIA DEL FESTIVAL "TEATRO & TERRITORIO 2024" BY PAOLO FRANZATO