TEATRO: AL TIRINNANZI “LA MERINI DEL PAOLO PINI”




“LA MERINI DEL PAOLO PINI”


canzoni, poesie, sconquassi e magie per una poetessa che pensava di “durare troppo”

con Nicoletta Mandelli, canzoni di Paolo Scheriani

drammaturgia e regia Paolo Scheriani


 SABATO 13 MAGGIO 2023 h. 21 teatro Talisio Tirinnanzi- Città di Legnano


«Ho la sensazione di durare troppo, di non riuscire a spegnermi: come tutti i vecchi le mie radici stentano a mollare la terra. Ma del resto dico spesso a tutti che quella croce senza giustizia che è stato il mio manicomio non ha fatto che rivelarmi la grande potenza della vita.» Così diceva di sé Alda Merini:  il teatro Tirinnanzi della città di Legnano, nella formula teatro/canzone caro alla Compagnia ScheriANIMAndelli, la ricorda in un inedito spettacolo sabato 13 maggio alle ore 21,00. Ma sarebbe giusto dire che non è mai abbastanza la vita per certe creature, Alda Merini è una di queste. Una donna ha vissuto tante vite nella sua, ma ha soprattutto reso la vita degli altri più bella. Si, perché la vita l’ha goduta e le piaceva anche l’inferno del suo vivere.


L’esistenza è spesso un inferno. “La Merini del Paolo Pini” vuole essere un canto di lode alla vita e raccontare le vie della sua città, i luoghi frequentati, le facce incontrate. Nicoletta Mandellsi calerà nei panni della poetessa del Paolo Pini per parlare di poesia e manicomi, le due costanti della sua esistenza. Quello che rese Alda Merini un unicum nel panorama poetico e letterario italiano fu la sua capacità di elaborare ‘lucidamente’ le sofferenze vissute negli anni del ricovero, e di trasformarle in straordinarie creazioni poetiche. Nicoletta non reciterà le poesie della Merini, diventerà lei stessa Alda; così da dire quelle parole come se sgorgassero fuori di lei per la prima volta. Lo spettacolo ha l’impianto del teatro canzone, Nicoletta/Alda canterà dei brani originali di Scheriani, che dirige anche lo spettacolo, perché alla Merini piaceva cantare; amava molto le canzoni. Tante poesie le ha immaginate e scritte come fossero testi di canzoni. Sarà uno spettacolo commovente, irriverente, a tratti divertente, tragico, esilarante come lo sono certe vite; come sicuramente lo è stata la vita di Alda Merini. Per ricordarla, insieme, con la devozione che merita. Drammaturgia e regia sono di Paolo Scheriani. 


POLTRONISSIMA 15€ intero - 13€ ridotto POLTRONA 12€ intero - 10€ ridotto

Biglietteria  Piazza IV Novembre: mercoledì e venerdì h. 17-19 sabato h.16-18  e da h. 20.30 sera stessa.

Prenotazioni: biglietteria@melarido.it .Acquisti on line (senza maggiorazioni, con assegnazione posti

migliori invenduti tramite E-mail biglietteria dopo l’acquisto): https://melarido.store     

E su Ticketone.it (con costo prevendita per scelta immediata posto). https://www.ticketone.it    

Commenti

Post popolari in questo blog

SCIENZA: A VARESE "REAL HUMAN BODIES" UNA MOSTRA DI VERI CORPI UMANI

SAGRA : A SESTO CALENDE DUE WEEK END CON LA GRANDE FESTA DELLE CASCINE DI SAN GIORGIO

MUSICA: AL VIA LA GRANDE FESTA D'ESTATE SAXOFONISTICA E DELLA MUSICA TRA VARESE E CUVEGLIO PASSANDO PER VIGGIU'