MUSICA : DENTE UN GRANDE TALENTO DI ENORMI POTENZIALITA' ARTISTICHE PARTITO DA VARESE ORA IN TOUR CON TAPPA A MILANO

DENTE FA TAPPA A MILANO

IL TALENTO DI FIDENZA DI GRANDI POTENZIALITA' ARTISTICHE, CHE HA DI RECENTE PUBBLICATO UN ALBUM DI GRANDE SPESSORE POETICO E MUSICALE, CHE HA COMINCIATO A VARESE (GHOST RECORDS/VENUS) DOPO IL NUOVO ALBUM DA E' IN TOUR NEI LOCALI DI TUTTA ITALIA CON TAPPA A MILANO

IL BRANO "DISCOTECA SOLITUDINE" TRA LE HIT DI RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA

DENTE, NUOVE DATE PER IL TOUR ESTIVO

Dieci nuovi appuntamenti per ascoltare i pezzi di “Hotel Souvenir”: dopo il 27 maggio a Milano, tappa a Torino, Bologna, Pisa e tante altre città.

LE DATE

27 maggio Milano - MI AMI

9 giugno Torino - Hiroshima

21 giugno Civitanova Marche Alta (MC) - Teatro Annibal Caro

25 giugno Bologna - Go Go Bo

1 luglio Pisa - Giardino Scotto

7 luglio Arsita (TE) - Dlen Dlen Festival

9 luglio Campomarino - Porto Rubino, set in solo

14 luglio Parco Fornaci (VI) - Jamrock Festival

21 luglio Arezzo - Malpighi Festival

22 luglio Assisi (PG) - Riverock

30 luglio Camigliatello Silano (CS) - Be Alternative Festival

26 agosto Terni - Baravai Music 

Link Prevendite: https://www.locusta.net/eventi/dente-tour-2023/

Dente annuncia 10 nuove date per il tour estivo dopo il fortunato ritorno dal vivo nei club che ha accompagnato il lancio del suo nuovo album “Hotel Souvenir”.

Dopo Milano il 27 maggio (MI AMI) e Torino il 9 giugno (Hiroshima), ecco aggiungersi il 21 giugno Civitanova Marche Alta (Teatro Annibal Caro); il 25 giugno Bologna (Go Go Bo); il 1 luglio Pisa (Giardino Scotto); il 7 luglio Arsita (Dlen Dlen Festival); il 9 luglio Campomarino (Porto Rubino); il 14 luglio Parco Fornaci (Jamrock Festival); il 21 luglio Arezzo (Malpighi Festival); il 22 luglio Assisi (Riverock); il 30 luglio Camigliatello Silano (Be Alternative Festival) e il 26 agosto a Terni (Baravai Music).Sul palco con lui: Federico Laini (basso) Simone Chiarolini (chitarra e piano) e Beppe Gagliardi (batteria) lo accompagnano in un live inedito, che assomiglia a una vera e propria festa per ripercorrere la carriera del cantautore, tra successi intramontabili e i nuovi brani dell’ultimo disco.Anticipato dai singoli Cambiare idea, La vita fino a qui e Allegria del tempo che passa, “Hotel Souvenir” – in arrivo tre anni dopo l’omonimo “Dente” - esce per INRI/Virgin Music Las ed è prodotto da Federico Nardelli.

Il nuovo progetto discografico conferma l’intensità poetica del suo autore e introduce temi e sonorità inedite (una su tutte Discoteca Solitudine, sound disco come da titolo) rendendo il suo stile immediatamente riconoscibile e allo stesso tempo inaspettatamente sorprendente.“Hotel Souvenir” è un luogo immaginario, una malinconica stanza dei ricordi in cui Dente fotografa il passato e immagina il futuro. Evoca un presente fortemente autobiografico, capace di diventare storia di tutti grazie alla sua profonda sensibilità e quella capacità di trasformare sentimenti personali in uno specchio universale.


“HOTEL SOUVENIR” È IL NUOVO DISCO

Ci vuole una sfrontata onestà per immergersi nel passato e fotografare la propria solitudine. Serve coraggio per abbracciare i propri fallimenti e renderli sexy, e una buona dose di ironia per poterci sorridere su, tra colazioni al veleno e notti senza fine.Dente riesce in tutto questo e lo rende universale grazie all’intensità poetica della sua penna, firmando il suo nuovo e ottavo disco in studio: “Hotel Souvenir”, in uscita oggi venerdì 7 aprile per INRI/Virgin Music Las.

Ascoltalo/acquistalo qui: https://virginmusic.lnk.to/DenteHotelSouvenir

Prodotto da Federico Nardelli, è anticipato dai singoli Cambiare idea, La vita fino a qui e Allegria del tempo che passa.Ospiti dell’album: i Post Nebbia, i Selton, e in un’unica traccia – Il mondo con gli occhi – le voci di Fulminacci, Giorgio Poi, Colapesce, VV (all’anagrafe Viviana Colombo), Ditonellapiaga e Dimartino, in una sarcastica risposta all’orgia di featuring del mondo trap.

“Hotel Souvenir” è un disco sulle scelte fatte nel tempo, sulle decisioni che ti cambiano e i meccanismi che ti inchiodano al palo. Ma non solo; è anche un disco sulla consapevolezza e la cura di sé (vuoi cambiare la testa, canta in Un anno da dimenticare, ma come si fa?).

Dieci brani che evocano il presente attraverso ricordi dal passato e sguardi al futuro, delineando un luogo immaginario, una malinconica e un po’ malconcia stanza dei ricordi a cui si impara a voler bene con il tempo.“Hotel Souvenir” è uno spazio fortemente autobiografico capace di diventare storia di tutti, fotografando con grande sensibilità sentimenti universali.

Accanto alle canzoni più recenti, altre le ho scritte qualche anno fa.  È stato un lavoro di grande cura e sintesi, perché dai 30 pezzi iniziali siamo scesi ai 10 del disco. Volevo un progetto senza compromessi né riempitivi, in cui tutto ci convincesse al 100 per cento.Sono passati tre anni dal precedente e omonimo album “Dente”: ricompare in primo piano la chitarra acustica, ma si affacciano anche temi e sonorità inedite (una su tutte la disco music di Discoteca solitudine).

La scrittura – sempre autobiografica e dal tratto ironico – diventa più analitica e forse più introspettiva. Accanto alle relazioni sentimentali di Dieci anni fa, Cambiare idea e l’abbraccio delle Venere, ecco presentarsi per la prima volta l’attualità di Presidente con l’eutanasia, che invoca la pace anche per chi tace. “Hotel Souvenir” è un progetto dal sound più “sporco”, un disco più “suonato” rispetto ai precedenti: ci sono gli archi che cullano il cuore infranto di Cambiare idea, e il violino che trionfa ne La vita fino a qui, graffiato dalla voce di Carlo Corbellini dei Post Nebbia.

Tra le ballate più classiche fa capolino la bossa nova di Allegria del tempo che passa, con il coro dei Selton; e fa incursione a gamba tesa l’’inaspettata disco music di Discoteca solitudine. Spezza il ritmo e scatena il sorriso la scanzonata Il mondo con gli occhi.Attraverso una narrazione sincera e disillusa, a tratti – come d’altronde il suo autore ci ha sempre abituato - ironicamente disarmante - Dente sconfigge il timore più grande: la paura di star bene.

Il sofferto lieto fine lo svela Un viaggio nel tempo, l’ultima traccia del disco: la tua vita non sarà poi così male come pensi. Il metodo è chiaro: urlare e ridere, più che puoi.

Cinque le prime date del tour primaverile: il 4 maggio al Locomotiv di Bologna, l’11 maggio al Monk di Roma, il 12 maggio al Viper di Firenze, il 27 maggio a Milano per il Mi Ami e il 9 giugno all’Hiroshima Mon Amour di Torino.


TRACKLIST


1. DIECI ANNI FA

2. CAMBIARE IDEA

3. ALLEGRIA DEL TEMPO CHE PASSA

4. DISCOTECA SOLITUDINE

5. UN ANNO DA DIMENTICARE

6. PRESIDENTE

7. LA VITA FINO A QUI

Feat. Post Nebbia

8. L’ABBRACCIO DELLA VENERE

9. IL MONDO CON GLI OCCHI

Feat. Fulminacci, Giorgio Poi, Colapesce, VV, Ditonellapiaga, Dimartino.

10. UN VIAGGIO NEL TEMPO




BIOGRAFIA

Dente, al secolo Giuseppe Peveri, è un cantautore italiano, originario di Fidenza e residente a Milano. Dopo la militanza come chitarrista in formazioni rock/new wave, nel 2006 inizia la sua esperienza solista con "Anice in bocca" (Jestrai), un disco che contribuisce a definire la via italiana al pop lo-fi, la cui poetica viene portata a compimento nei dischi successivi, riconosciuti cult della nuova canzone italiana anni 2000: "Non c'è due senza te" (2007 Jestrai), "L'amore non è bello" (2009 Ghost/Venus) e "Io tra di noi" (2011 Ghost/Venus), che comincia l'esplorazione di Dente verso dimensioni sonore sempre meno connotate dall'estetica lo-fi e sempre più improntate a un cantautorato classico e consapevole. Anche la scrittura, inizialmente destrutturata, evolve progressivamente verso ricercatezza ed essenzialità, senza mai perdere la riconoscibile giocosità del linguaggio che ha consacrato lo stile di Dente. È il percorso dei dischi "Almanacco del giorno prima" (2014 RCA/Sony), "Canzoni per metà" (2016 Pastiglie/Sony) e "Dente" (2020 INRI/Artist First). Del 2015, invece, è l'esordio letterario di Dente: "Favole per bambini molto stanchi", edito da Bompiani. Nel 2023 torna sulle scene con "Hotel Souvenir": un disco prodotto da Federico Nardelli anticipato dai singoli Cambiare idea, La vita fino a qui e Allegria del tempo che passa.

https://it.wikipedia.org/wiki/L%27amore_non_%C3%A8_bello

Commenti

Post popolari in questo blog

TEATRO: APPELLO A TUTTA LA POLITICA "SALVATE I TEATRI ITALIANI" FATE PRESTO !!!!!

TEATRO: A VARESE ACCADEMIA TEATRALE E POMERIGGI TEATRALI A CURA DI PAOLO FRANZATO

TEATRO :NUOVA STAGIONE DEL TEATRO CONDOMINIO DI GALLARATE AL VIA