EVENTO: AGRIVARESE UNA GIORNATA A KM ZERO AD ANGERA

 



AGRIVARESE IN RIVA AL LAGO: RINVIATA A DOMENICA 16 OTTOBRE 

ANGERA IN RIVA AL LAGO


https://www.facebook.com/agrivarese


Ritorna l’appuntamento che richiama il grande pubblico, con tante iniziative per avvicinare consumatori e produttori


La manifestazione promossa da Camera di Commercio e Comune con associazioni di categoria e del settore

 

L’agricoltura varesina torna protagonista con le sue aziende e i loro prodotti: domenica 16 ottobre, ad Angera, ritorna Agrivarese, questa volta in una versione “in riva al lago”. 

«L’obiettivo è, come sempre, quello di far incontrare cittadini e consumatori con la produzione agroalimentare varesina – spiega il presidente di Camera di Commercio, Fabio Lunghi –. Produzione e imprese cui, in questi due anni di straordinaria difficoltà, Camera di Commercio ha garantito un supporto, anche economico, come non mai. Oggi siamo alle prese con nuove difficoltà, forse ancor più aspre: quelle generate dall’aumento dei prezzi dei carburanti e delle materie prime, con il drammatico balzo in avanti dei costi da sostenere. Mentre è necessario un intervento della politica immediato e strutturale, per esempio garantendo alle imprese rateazioni sostenibili per il pagamento delle bollette, insieme agli operatori economici e alle associazioni di categoria abbiamo deciso di fare, comunque, un balzo in avanti… guardando con la giusta fiducia all’immediato futuro. Da qui, l’edizione di Agrivarese caratterizzata dalla novità dello svolgersi ad Angera, in riva al Lago Maggiore. Una scelta che va nella direzione di fare di questa manifestazione anche un momento di promozione dell’agricoltura che tocca l’area del Nord della provincia» continua il rappresentante al vertice di Camera di Commercio, che organizza la manifestazione insieme al Comune di Angera e in collaborazione con le associazioni di categoria e del settore oltre che i consorzi del comparto agricolo.

Gli fa eco il sindaco Alessandro Paladini Molgora «Grazie a Camera di Commercio, potremo offrire al grande pubblico una manifestazione ad alto profilo: un evento che, oltretutto, esprime anche temi collegati a sostenibilità, ambiente e alimentazione di qualità. Non solo, perché è un evento a valenza storica: già nel 1497, in una bolla di Ludovico il Moro, veniva attribuita ad Angera una grande festa dell’agricoltura».

Com’è tradizione, gli animali saranno i veri protagonisti di Agrivarese, dando colori e suoni particolari al lungolago con le iniziative dell’Associazione Regionale Allevatori, sezione di Varese: nello spazio allestito sul pratone che degrada verso il Lago Maggiore, i visitatori potranno entrare in contatto diretto con gli animali delle fattorie varesine. E poi esposizioni agroalimentari e florovivaistiche, con attrezzature per giardino e manutenzione del verde, ma anche degustazione di prodotti tipici a cura del Gruppo Alpini Varese/Sci Club Escursionisti Campo dei Fiori e dell’Istituto Superiore “Giovanni Falcone” di Gallarate.

Agrivarese, insomma, è una grande festa collettiva, con iniziative ed eventi rivolti ad adulti e bambini, toccando temi come il benessere personale e animale, grazie ad ATS Insubria, e la buona alimentazione oltre all’“archeologia del pane” a cura del Museo Diffuso di Angera. E poi, le mostre micologiche insieme agli spazi dedicati a orti, frutti, fiori e piante. Altra novità sarà la possibilità di partecipare a bike tour accompagnati da guide cicloturistiche alla scoperta delle bellezze del paesaggio lacustre, grazie al progetto #varesedoyoubike di Camera di Commercio.

«Agrivarese torna – aggiunge Francesco Riva, componente per l’agricoltura della Giunta di Camera di Commercio – in un periodo che sta vedendo un buon avvicinamento all’agricoltura da parte anche di giovani interessati alla “vita dei campi”, oggi sempre più caratterizzata dall’innovazione tecnologica: i numeri elaborati dal nostro Ufficio Studi e  Statistica ci dicono che, a fine giugno di quest’anno, le imprese del settore Agricoltura/Pesca/Silvicoltura erano diventate 1.636, in crescita lenta ma costante nell’ultimo anno (+1,3%). Da segnalare anche che le imprese a conduzione femminile sono il 22,4% del totale mentre il valore aggiunto generato nel 2021 ha segnato un aumento, toccando i 144 milioni di euro. Di particolar pregio è, poi, l’attenzione che Agrivarese promuove verso prodotti agricoli di qualità e a basso impatto ambientale, esemplificando il concetto di “territorio che consuma ciò che produce”. Il tutto all’insegna di quella sostenibilità cui Camera di Commercio ha, di recente, dedicato una settimana di analisi e approfondimento. Incontri che hanno confermato come sia ineludibile il percorrere la strada dello sviluppo sostenibile, declinato nei suoi tre elementi: ambientale, economico e sociale».

Da qui, anche la proposta ai visitatori di raggiungere Angera in treno, scendendo alla stazione di Sesto Calende per poi utilizzare la navetta gratuita. Agrivarese aprirà i battenti alle 9.30 in riva al lago, mentre l’inaugurazione ufficiale avverrà alle 10 e le iniziative si susseguiranno fino alle 19: www.agrivarese.com




Torna Agrivarese, con tante novità in riva al Lago Maggiore. Anche per i bambini

 

Tra le iniziative dell’edizione 2022 di Agrivarese, la rassegna del settore primario quest’anno in programma domenica 16 ottobre sulle rive del Lago Maggiore, ad Angera, anche molti appuntamenti rivolti in particolare ai bambini.

Ancor prima del via ufficiale di Agrivarese con la cerimonia inaugurale prevista alle 10, a partire dalle 9.30 sarà possibile una visita alla scoperta degli animali della fattoria, come sempre veri protagonisti della manifestazione, ammirandoli nella loro bellezza lungo il parterre del parco che degrada verso le acque del lago. Durante tutta la giornata, gli allevatori dell’Associazione Regionale Allevatori, oltre a prendersi cura di cavalli, pony, mucche, capre, pecore, conigli, asini… saranno a disposizione per dare informazioni su come vivono e che cosa mangiano questi animali, presenti nelle fattorie del nostro territorio. Sempre alle 9.30, si avvieranno anche i giri in pony: bambini e ragazzi potranno vivere il “battesimo della sella”, avvicinandosi per la prima volta al mondo dell’equitazione e ricevere il diploma di cavallerizzo.

A seguire, prenderanno il via le sfilate delle varie razze: l’occasione di scoprire insieme il mondo degli animali per coglierne le caratteristiche, ma soprattutto l’enorme contributo che la loro presenza garantisce al nostro ambiente e alla nostra società, a partire dai racconti sulla storia del latte.

Nel corso della giornata di domenica 16 ottobre, inoltre, sono previsti laboratori a cura degli esperti dell’Azienda Territoriale Sanitaria dell’Insubria: offriranno un percorso sull’etichettatura dei prodotti alimentari per comprendere le informazioni relative agli ingredienti, alle scadenze e anche per contenere lo spreco e molto altro ancora. Non mancheranno neppure l’illustrazione della piramide alimentare, alla scoperta di un’adeguata alimentazione per tutte le fasce d’età, e spazi dedicati al benessere animale con l’operatività del servizio veterinario.

A partire dalle 10, infine, saranno molte le attività in svolgimento al Museo Diffuso di Angera: si andrà dai racconti dedicati agli animali ospitati nelle sue vetrine, con la costruzione di modelli tridimensionali, fino ai laboratori di archeologia e panificazione per bambini dai 5 ai 12 anni. I partecipanti potranno così conoscere la storia e le caratteristiche del pane di età romana, risalente a 2000 anni or sono, i cui resti sono stati rinvenuti appunto ad Angera e del quale sarà riprodotta l’antica ricetta.

Nel corso della giornata, non mancherà la degustazione di piatti con prodotti tipici a cura del Gruppo Alpini Varese/Sci Club Escursionisti Campo dei Fiori e dell’Istituto Superiore “Giovanni Falcone” di Gallarate.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.agrivarese.com



AVVISO RINVIO MANIFESTAZIONE A DOMENICA 16 OTTOBRE

Agrivarese, in programma domani, domenica 9 ottobre, è rinviata a domenica prossima, 16 ottobre (salvo nuova verifica condizioni meteo).
La decisione è stata presa da Camera di Commercio di Varese e Comune di Angera poichè, ancora stamattina, tutti i principali siti meteorologici prevedono per domani pioggia, anche consistente.
Un rinvio indotto anche dalla volontà di valorizzare dl meglio, in una giornata con condizioni meteo più adatte allo svolgimento della manifestazione, quelle eccellenze che caratterizzano il settore primario e l’enogastronomia del nostro territorio.

Commenti

Post popolari in questo blog

SKASSAKASTA LIVE MUSIC A VEDANO

NATALE: EVENTI NATALIZI DEI LAGHI TRA CERNOBBIO, LECCO, LUGANO E VARESE

ESTATE VARESINA: AL VIA 200 INIZIATIVE PER TUTTA L'ESTATE DA VIVERE A VARESE