EVENTI : AL VIA IL "VARESE ESTENSE FESTIVAL MENOTTI " TRA OPERA, TEATRO E MUSICA

 

Il Varese Estense Festival Menotti alza il sipario:

dal 14 giugno al 23 luglio in scena opera, teatro e musica

Varese dà il via al suo festival lirico da quest’anno intitolato al compositore varesino Gian Carlo Menotti, promosso da Giorni Dispari Teatro, Filmstudio 90, Orchestra Canova e Associazione Ma.Ni. Quindici appuntamenti tra Mozart e Gaber, attraverso la storia e le bellezze del territorio

 

Quindici appuntamenti per quasi un mese e mezzo di programmazione: si apre martedì 14 giugno il Varese Estense Festival Menotti, rassegna da quest’anno intitolata a Gian Carlo Menotti, musicista, compositore e librettista varesino (è nato a Cadegliano Viconago).

Promosso da Giorni Dispari Teatro, Filmstudio 90, Orchestra Canova e Associazione Ma.Ni, con la direzione artistica di Serena Nardi, il Varese Estense Festival Menotti è realizzato con il sostegno del Comune di Varese e della Provincia di Varese in collaborazione con Regione Lombardia e il supporto di Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, il contributo di Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria del Varesotto. Dal 14 giugno al 23 luglio il Varese Estense Festival Menotti esplora i luoghi più belli e suggestivi della città, proponendo una programmazione ampia che spazia da Mozart a Menotti a Gaber, dal teatro di Lella Costa alla visita dei Giardini Estensi, con incontri formativi e storici, presentazioni di libri e concerti di musica leggera, dove il palcoscenico viene aperto a giovani talenti e trovano spazio nuove produzioni varesine quali le opere “Così fan tutte” di Mozart, “The Telephone, or L'Amour à trois” e “The Medium” di Menotti.

Ad inaugurare il Varese Estense Festival, martedì 14 giugno alle 18 nel Salone Estense la presentazione del libro di Mario Visco, a cura di Enzo Laforgia, “Francesco III e il braccialetto di bosso” (Edizioni Macchione). Mercoledì 15 giugno alle 21, il primo appuntamento dedicato a Menotti: Teatro Blu, in collaborazione con Cadegliano Festival - Piccola Spoleto, presenta “Una vita per Due Mondi”, narrazione in opera multimediale con Silvia Priori, Fabio Bagatin (pianoforte), Francesca Patané (soprano) e Marco Chingari (baritono). Giovedì 16 giugno la musicologa Lidia Bramani introduce all’opera di Mozart “Così fan tutte” in vista della messa in scena prevista sabato 18 giugno sul palco allestito alla fontana dei Giardini Estensi. Sullo stesso palco saranno proposti lo spettacolo di Giorgio Gaber e Sandro Luporini “Far finta di essere sani” con Andrea Mirò, Enrico Ballardini e “Musica da Ripostiglio” (23 giugno); il concerto della pianista di fama internazionale Gloria Campaner (1 luglio); lo spettacolo di Lella Costa “Se non posso ballare...non è la mia rivoluzione” (2 luglio) e le due opere di Menotti “The telephone, or l'amour à trois” e “The medium” con l’orchestra Canova diretta dal maestro Enrico Saverio Pagano e la regia di Serena Nardi (9 luglio).
Per ulteriori informazioni e prevendite biglietti: www.teatrogiornidispari.it/vef/vef-2022/

 

PROGRAMMA COMPLETO

 

Martedì 14 giugno alle 18 la presentazione del libro di Mario Visco, a cura di Enzo Laforgia, “Francesco III e il braccialetto di bosso” (Edizioni Macchione), nel Salone Estense a ingresso libero.
Mercoledì 15 giugno alle 21, nel Salone Estense, Teatro Blu in collaborazione con Cadegliano Festival - Piccola Spoleto presenta “Una Vita Per Due Mondi”, narrazione in opera multimediale dedicata al maestro Menotti con Silvia Priori, Fabio Bagatin (pianoforte), Francesca Patané (soprano) e Marco Chingari (baritono). Lo spettacolo è stato presentato in prima assoluta “Festival dei Due Mondi” di Spoleto 2011 in occasione delle celebrazioni del centenario della nascita del grande compositore.
Giovedì 16 giugno alle 18, nel Salone Estense incontro introduttivo all’opera di Mozart “Così Fan Tutte”, a cura della musicologa e giornalista Lidia Bramani. Ingresso libero.
Sabato 18 giugno, alle 21 alla fontana dei Giardini Estensi viene messa in scena l’opera “Così fan tutte” (ossia La scuola degli amanti) di Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte, nella nuova produzione InOpera Factory con l’Orchestra Canova diretta dal maestro Enrico Saverio Pagano per la regia di Serena Nardi.
Mercoledì 22 giugno alle 18 nel Salone Estense presentazione del libro di Giuliano Marco Mattioli “La famiglia Erard” (Edizioni Zecchini), con intermezzi musicali con arpa a cura dello stesso autore. Ingresso libero.
Giovedì 23 giugno alle 21 alla fontana dei Giardini Estensi, viene proposto lo spettacolo “Far finta di essere sani” di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, una produzione Tieffe Teatro Milano in collaborazione con Fondazione Giorgio Gaber, con Andrea Mirò, Enrico Ballardini e “Musica da Ripostiglio”. Adattamento e regia di Emilio Russo.
Sabato 25 giugno alle 15, nella Sala convegni di Villa Recalcati: “Francesco Tamagno e Giuseppe Verdi: Otello e il Teatro Sociale di Varese”. Incontro di approfondimento sul rapporto tra Verdi e il grande tenore Francesco Tamagno che visse a Varese nella dimora dove si costituì il primo nucleo edilizio dell’Ospedale di Circolo. Relatori: Massimiliano Broglia e Mario Chiodetti. Ingresso libero.
Venerdì 1 luglio alle 21 alla fontana dei Giardini Estensi, Gloria Campaner, pianista di fama internazionale presenta “Chopin: il viaggio delle emozioni”.
Sabato 2 luglio alle 15, nella Sala Convegni di Villa Recalcati, Fabio Vacchi e Attilio Piovano sono i protagonisti dell’incontro di approfondimento “Gian Carlo Menotti: un musicista varesino nel Mondo”. Ingresso libero.
Sabato 2 luglio alle 21, alla fontana dei Giardini Estensi è in programma lo spettacolo di Lella Costa “Se non posso ballare...non è la mia rivoluzione”, ispirato a il libro “Il catalogo delle donne valorose” di Serena Dandini.
Mercoledì 6 luglio alle 18, nel Salone Estense: “Donne e impresa culturale. I grandi circuiti lirici e musicali”. Incontro con Francesca Moncada di Paternò, fondatrice e amministratore unico de Le Dimore del Quartetto. Ingresso libero.

Sabato 9 luglio alle 21 alla fontana dei Giardini Estensi messa in scena di due opere di Gian Carlo Menotti nella nuova produzione InOpera Factory: “The telephone, or l'amour à trois” e “The medium” con l’orchestra Canova diretta dal maestro Enrico Saverio Pagano e la regia di Serena Nardi.
Giovedì 14 luglio alle 21 a Villa Recalcati l’Orchestra d’archi I Pomeriggi Musicali di Milano esegue “Le quattro stagioni” di Vivaldi nella riscrittura di Richter e la “Sinfonia n.10 per archi” di Mendelssohn. Direttore: Aram Khacheh; violino: Gennaro Cardaropoli.
Domenica 17 luglio alle 10.30 al Parco Giardini Estensi: “La festa Di Francesco III”, passeggiata con sorprese alla scoperta di luoghi segreti, amati da Francesco III d’Este, creatore dei Giardini e del Palazzo Estense. Presentazione a cura di Franco A. Piana. Partecipazione libera.
Sabato 23 luglio alle 21 alla tensostruttura dei Giardini Estensi, il gruppo vocale “Celtic Trees” presenta un concerto con brani di Enya e dalle colonne sonore de Il signore degli anelli, L'ultimo dei Mohicani e Vikings. A seguire la proiezione del film “Belfast” di Kenneth Branagh.

 

Per ulteriori informazioni e prevendite biglietti: www.teatrogiornidispari.it/vef/vef-2022/

Commenti

Post popolari in questo blog

ARTE: IL GIAPPONE AL CASTELLO DI MASNAGO

ARTE: STANZE D'ARTISTA AL SACRO MONTE DI VARESE

CINEMA: NUOVA EDIZIONE DI CORTISONICI AI GIARDINI ESTENSI DI VARESE