domenica 27 dicembre 2015

CAPODANNO CON GABRIELE CIRILLI AL CONDOMINIO


Teatro Condominio Gallarate (Varese) 31 dicembre 2015 ore 22.00
#TaleEQualeAMe
 Costo biglietto € 60.00
(compreso spumante, panettone e pandoro)
 Prenotazioni e info: 392 8980187

La casa nasconde ma non perde… lo diceva nonna Concetta!”. Così, inizia lo spettacolo in esclusiva per Capodanno al Teatro Condominio di Gallarate con Gabriele Cirillli: artista a trecentosessanta gradi, se si considera la sua bravura  come attore, cantante, imitatore e comico. Infatti, ogni pezzettino di vita o ricordo è racchiuso in qualche album, oggetto o fotografia che vengono poi conservati, magari dentro a una scatola o un vecchio baule, in ogni soffitta o cantina delle case di noi italiani.

Ma, con l’avvento di Internet, tutto è cambiato ed è spuntato un hashtag (#) ”scrigno tecnologico post-moderno” per conservare o comunicare le proprie emozioni, i momenti più belli.

Gabriele Cirilli, “one man show” fra i più gettonati, aprirà così il suo hashtag davanti al pubblico…. unico luogo ove riesce, davvero, ad essere” tale e quale” a se stesso.Gabriele ha avuto la fortuna, la determinazione e il privilegio di imparare il “mestiere” con umiltà e rispetto dai più grandi artisti del teatro e cinema italiano.  A partire dal grande Gigi Proietti, grazie al suo Laboratorio di Esercitazioni Sceniche, per proseguire poi (già lavorando, ma sempre imparando) al fianco di Alberto Sordi, Michele Placido, Lino Banfi, Paolo Villaggio, Lina Sastri, Flavio Bucci, Piera Degli Esposti.

Gabriele canta, imita, fa ridere. Ma scrive, anche: ad esempio, insieme ad autori storici come Vincenzo Cerami, Nicola Piovani. Le regie dei suoi spettacoli, allo stesso modo, sono firmate da nomi altisonanti: Ugo Gregoretti, Antonio Calenda, Pietro Garinei. Sarà quest’ultimo, nel 2003, ad aprirgli le porte del tempio della commedia musicale, il Teatro Sistina di Roma. Cirilli, che ha appena concluso il  Tale & Quale Show su Rai Uno (fra i più alti della stagione come audience), privilegia Gallarate per l’ultimo dell’anno:non solo per offrire il suo repertorio (e le proverbiali battute che gli vengono al momento!), ma anche per il brindisi di mezzanotte, con panettone e pandoro per tutti.