EVENTO: VARESE ESTENSE FESTIVAL AL VIA TRA OPERA E PROSA

 


Il Varese Estense Festival apre il sipario: dal 25 giugno all’11 luglio

opera e prosa protagoniste ai giardini estensi

Due prime assolute “made in Varese” - Le Nozze di Figaro e il Sogno di una notte di mezza estate - lanciano la rassegna promossa da Officine Teatrali Red Carpet e Giorni Dispari Teatro e il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate

 Tutto pronto per il Varese Estense Festival. Da venerdì 25 giugno la rassegna estiva apre il sipario nello spettacolare scenografia dei giardini estensi varesini con due prime assolute e un ampio programma di appuntamenti. Organizzato da Officine Teatrali Red Carpet e Giorni Dispari Teatro, con il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, il sostegno di Comune di Varese, Fondazione Cariplo, Fondazione Comunitaria del Varesotto e il patrocinio della Camera di Commercio di Varese, il Festival propone due nuove produzioni di prosa e opera interamente “made in Varese”: il “Sogno di un notte di mezza estate” di Shakespeare, prodotto da InDrama Factory per la regia di Vittorio Bizzi con Enzo Curcurù, Sarah Collu e Pino Pirovano, e l’opera “Le Nozze di Figaro” di Mozart prodotto da InOpera Factory per la regia di Serena Nardi con l’Orchestra Sinfonica Estense diretta da Stefano Giaroli, con gli interpreti: il baritono Nicola Ziccardi (Conte di Almaviva), il soprano Renata Campanella (Contessa di Almaviva), il soprano Giulia De Blasis (Susanna) e il baritono Filippo Polinelli (Figaro).


«Sono almeno due gli elementi che caratterizzano questa quarta edizione del Varese Estense Festival», spiega la direttrice artistica Serena Nardi. «Innanzitutto, la figura femminile quale centro, cuore e mente delle vicende portate in scena. E non è una sola questione numerica - il cast artistico e tecnico e artistico è infatti composto in maggioranza da donne -, ma anche di scelte di regia. Alle donne è affidata quindi la ripartenza culturale dopo un lunghissimo anno di silenzio forzato. Non certo secondo, i destinatari: i giovani. Le proposte di opera e prosa sono state portate ai giorni nostri ponendo in evidenza alcuni temi di oggi per permettere a tutti, soprattutto alle nuove generazioni, di comprendere quando appieno capolavori scritti secoli fa siano ancora attuali. E non è un caso che per Shakespeare e Mozart siano stati previsti anche due incontri di introduzione con lo scopo di consentire una migliore lettura della messa in scena».


Il Varese Estense Festival torna a far alzare lo sguardo sul mondo. «È un territorio che si interroga sulla società di oggi attraverso l’arte», osserva il vicepresidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Diego Trogher. «Il territorio di Varese dimostra di avere molto da dire in ambito culturale. Il tutto inserito in un contesto di assoluta bellezza come sono i giardini estensi varesini. E oggi di bellezza, c’è proprio bisogno».


IL PROGRAMMA


Venerdì 25 giugno alle 18, l’apertura è affidata alla presentazione del libro “Arpa che muta giaci. Cronache ottocentesche del fu Teatro Sociale di Varese” di Massimiliano Broglia. Alle 21.30, in collaborazione con Filmstudio90, è prevista la proiezione del film muto “Metropolis Opera Rock”, che Fritz Lang diresse nel 1927, con il concerto dal vivo di Sincopatici Group.


Sabato 26 giugno, ore 21, l’omaggio a Fabrizio De Andrè: in occasione del 50esimo della pubblicazione dell’album “Non al denaro, non all'amore ne’ al cielo”, in collaborazione con Amico Fragile onlus, viene messo in scena lo spettacolo “Dietro ogni scemo c’è un villaggio, dietro ogni blasfemo c’è un giardino incantato” tra le canzoni di De Andrè e le poesie di Edgar Lee Masters.


Domenica 27 giugno (ore 11) la presentazione del libro “Le nozze di Figaro. Mozart massone e illuminista” di Lidia Bramani, musicologa e giornalista.


Lunedì 28 giugno alle 18, la presentazione del nuovo cd del violinista Guido Rimonda “Smile. Uno Stradivari al Cinema” (edizioni Decca).


Giovedì 1 luglio, alle 18 nel salone estense incontro di un pomeriggio di mezza estate

Con il cast di “Sogno di una notte di mezza estate”. 


Venerdì 2 luglio (alle 21 alla fontana dei Giardini Estensi) InDrama Factory presenta “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare per la regia di Vittorio Bizzi.


Domenica 4 luglio alle 17.30, la presentazione del libro “Io sono Ludwig van Beethoven” di Alessandro Giusfredi, musicologo alle 19 il concerto del trio d’archi “Tre Rose di Maggio”.


Mercoledì 7 luglio, l’orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, diretta da Mario Roncuzzi, propone il concerto sinfonico per clarinetto e orchestra (K 622) di Mozart, in occasione del 250esimo anniversario del viaggio di Mozart in Italia.

Domenica 11 luglio, a chiusura del festival, alle 11 “Le tue scarpe sono rosse?” incontro con Amico Fragile Varese ed E.Va onlus per un focus sulle attività di prevenzione in merito alla violenza e alla discriminazione di genere. Alle 21 alla fontana dei Giardini Estensi InOpera Factory presenta “Le nozze di Figaro” di Wolfang Amadeus Mozart con l’Orchestra Sinfonica Estense diretta da Stefano Giaroli e la regia di Serena Nardi.

Biglietti: www.eventbrite.it/o/red-carpet-teatro-aps-e-giorni-dispari-teatro-33424248335 .

Per partecipare agli eventi gratuiti è necessaria la prenotazione scrivendo a organizzazione@redcarpetteatro.it.

www.redcarpetteatro.it/varese-estense-festival-2021

Commenti

Post popolari in questo blog

ARTE: MOSTRA DI RENATO GALBUSERA AL MUSEO BODINI DI GEMONIO "MEMORIA DEL TEMPO PRESENTE"

MOSTRA: AL CASTELLO DI MASNAGO VARESE “NEL SALOTTO DEL COLLEZIONISTA: ARTE E MECENATISMO TRA OTTO E NOVECENTO”

MUSICA : IN USCITA LA COLONNA SONORA DI “ITALY IN A DAY” DEI DEPRODUCERS: VITTORIO COSMA / GIANNI MAROCCOLO/RICCARDO SINIGALLIA / MAX CASACCI