ARTE: AL VIA LA MOSTRA "FELINI" A VARESE DI SAMUELE ARCANGIOLI


 

APRE AL PUBBLICO “Felini” di Samuele Arcangioli 

con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Varese-Musei Civici, organizzazione Musea sponsor Banca Generali Private Varese

Fino al 9 maggio 2021 l’esposizione al pubblico in Sala Veratti, via Veratti 20 Varese

Si apre, dopo tre rinvii e un mese di porte chiuse, in osservanza al nuovo DPCM, un altro evento per la città di Varese, sempre firmato Musea e Banca Generali Private, in collaborazione con i Musei Civici-Sala Veratti.

Da lunedì 26 aprile si può visitare nella prestigiosa sala affrescata dalla bottega di Magatti “FELINI”, un affascinante aggiornamento della produzione del pittore varesino Samuele Arcangioli che ha dedicato molte delle sue opere ai grandi felini africani e ai nostri felini domestici, curata da Debora Ferrari e Luca Traini e con una plaquette pubblicata da Trarari TIPI edizioni.

“Arte” ha la stessa radice di “artiglio” e “tecnica”- la “techne” greca - deriva da “tek”, “legno”. Questo il richiamo ancestrale dell’arte di Samuele Arcangioli quando fa emergere dalle tavole i suoi Felini - e ci si ritrova per magia immersi in quello sguardo. Perché l’essere umano ha iniziato a rappresentare anche ispirato da quei graffi sulla pietra. E l’artista, cresciuto e tornato più volte in Africa, conosce bene quel segno.

In altra parte della sua vasta produzione Arcangioli - uno dei più originali e importanti artisti che abbiamo la fortuna di avere in Italia – si è dedicato ad affrontare la contemporaneità, cimentandosi anche nella Game Art nella mostra NEOLUDICA alla Biennale di Venezia del 2011. Ma nel suo alter ego felino la creazione di Samuele è sempre preistorica. Sarà quindi un graffio elegante e gentile, ma profondo, a farci vedere il mondo con occhi diversi. Grazie a quegli occhi di gatto, leone, pantera. Alle sette vite degli occhi di un artista.

“Banca Generali Private -dichiarano Guido Stancanelli District Manager e Daniela Parravano della sede di Varese- testimonia una volta di più la volontà unire alla consolidata esperienza nel campo degli investimenti percorsi originali e fuori dagli schemi tradizionali di fruizione dell’arte, nel segno della migliore tradizione e innovazione italiana. Due leoni s’incontrano: il marchio storico di Generali e la cifra di stile di un artista. Una simbiosi che apparenta due felini anche nel contenuto. Entrambe le immagini rappresentano infatti un animale in pace, un’anima forte ma pacifica. Nel caso di Generali il rimando del logo leonino, fin dalla sua creazione del 1861. Un marchio sottoposto a successivi aggiornamenti e restyling in diversi anniversari - 1881, 1911, 1971, 1991, fino al più recente del 2014 - e rivisitato negli anni in campo pubblicitario da diversi importanti artisti (Achille Beltrame, Marcello Dudovich, Gino Boccasile, giusto per fare qualche nome). Un leone in sintonia quindi con i Felini di Samuele Arcangioli, anch’essi portatori pacifici e possenti di un messaggio di forza vitale”.

Le visite sono libere in settimana, artista in mostra il lunedì dalle 15 alle 18, per il weekend (artista in mostra la domenica dalle 15 alle 18) potranno essere prenotate via e-mail a culturalbrokers@gmail.com in orario e in sala 10 persone alla volta. Un grazie al grande pubblico che in questi mesi ha potuto pregustare l’evento online, tramite video e foto a cura di Gianmarco Taietti, sul gruppo di Musea Trarari Tipi in Facebook e che può continuare a seguire.

Info, contatti e prenotazioni: culturalbrokers@gmail.com

Obbligo di mascherina, 10 persone alla volta in sala, gel e termoscanner in loco.

Commenti

Post popolari in questo blog

ARTE: MOSTRA DI RENATO GALBUSERA AL MUSEO BODINI DI GEMONIO "MEMORIA DEL TEMPO PRESENTE"

TEATRO RAGAZZI: AL VIA LA STAGIONE PER LE FAMIGLIE AL GIUDITTA PASTA DI SARONNO

MOSTRA: AL CASTELLO DI MASNAGO VARESE “NEL SALOTTO DEL COLLEZIONISTA: ARTE E MECENATISMO TRA OTTO E NOVECENTO”