LIBRI: UNA "FACCIA DA LIBRO" LA NUOVA AVVENTURA EDITORIALE DELL' ATTORE COMICO LUINESE FRANCESCO PELLICINI


Faccia da Libro
di Francesco Pellicini
edito dalla G. Cetti S.d.b.

Francesco Pellicini, attore comico della compagnia dei Legnanesi, scrittore e cantautore  presenta il Suo nuovo libro, edito dalla G. Cetti S.d.b., dal titolo“Faccia da libro”. 
Si tratta di una raccolta di 94 scritti composti dall'eclettico artista luinese giunto oggi alla sua quinta pubblicazione. Scritti, alcuni dei quali ironici, altri riflessivi, altri ancora composti sotto forma di massime e “freddure” tipicamente comiche.
L'idea - spiega Pellicini - mi è venuta prendendo spunto dai social. Con Facebook ho infatti da sempre un rapporto molto complesso e convulso: generalmente lo frequento per motivi di lavoro o per divertirmi nel pubblicare canzoni, scritti, riflessioni notturne post spettacolo create quando la mente, ancora sotto l'effetto dell'adrenalina della scena, fatica a prendere sonno.  

Tutto nasce quindi dal rapporto personale coi social - ci spiega nell'introduzione al libro l’autore - un rapporto che per Francesco spesso è sinonimo di superficialità e, paradossalmente, motivo di allontanamento sociale.  

Prosegue Pellicini: “Facebook per me è un “porto di mare”, un mondo folle e pericolante nel quale trovare foto di cibo a qualsiasi ora del giorno e della notte, gattini in mutande, sterili polemiche politiche strumentalizzate, frasi fatte, cattiverie gratuite, crudeli sfottò calcistici (a cui io stesso in realtà non si sottraggo mai!) e molte altre bizzarre sfumature di una percepibile follia umana.  Così - conclude  l'attore  -  ho pensato bene fosse un gesto follemente ardito, originale e certamente fuori dagli schemi, raccogliere ben otto anni di scritti, poesie, testi selezionati, canzoni, massime comiche e ironiche composte la notte sul mio diario al fine di dimostrare, anzitutto a me stesso, che si possono usare i social anche e semplicemente per fare poesia restando fedeli alla propria indole e personalità.  

Naturalmente ci sono altresì scritti inediti composti, ad esempio, durante il periodo del lock down appena trascorso. 
Il libro, del costo di 12 euro, disponibile la sera stessa della presentazione, si potrà trovare nelle librerie dell’alto Varesotto e, online, sul sito www.historianlugano.com




NOTE BIOGRAFICHE DELL’AUTORE

Francesco Pellicini(IN FOTO) nasce a Luino il 22 giugno 1973. 
Sposato dal 2006, è padre di due figli.  
Si laurea in Giurisprudenza presso l'Università Statale di Milano discutendo una tesi in diritto Ecclesiastico sulla censura teatrale e cinematografica in Italia.  
Dopo l'avvio della professione forense si dedica esclusivamente al teatro conciliando l'attività di attore e autore con quelle di direttore artistico di festival e stabili culturali.  
È stato consulente della direzione artistica del Teatro Nazionale di Milano dal 2012 al 2016 guidando in seguito la direzione artistica del Teatro Giuditta Pasta di Saronno dal 2016 al 2020.  
È ideatore e direttore artistico del Festival del Teatro e della Comicità Città di Luino Terre Insubri, manifestazione di spettacolo nata nel 2007 anche grazie all'impegno amichevole del comico Francesco Salvi al fine di omaggiare Luino quale indiscussa “Patria” della cultura comico popolare italiana. 
Nel 2010 fonda la prima Scuola di Teatro Comico Città di Luino partecipando, nell’autunno dello stesso anno, al Laboratorio Zelig Cabaret in Como in compagnia dell’amico scrittore e comico Davide Rota (i due lasceranno il laboratorio per scelta personale dopo 4 appuntamenti).
Nel 2017, con il sostegno dell'assessorato alla cultura di Regione Lombardia e della Fondazione Cariplo, crea e dirige la prima edizione del celebre Festival dei Laghi Lombardi, manifestazione di spettacolo “live in tour” di scena sui principali laghi della Lombardia oggi tra le più amate kermesse culturali del nord Italia. 
Scoperto artisticamente da Nanni Svampa (I Gufi) nel 1993, si diploma nel 2000 come attore alla scuola teatrale di Roberto Brivio (I Gufi). 
Ha pubblicato cinque libri di racconti, scritti e poesie.  
È legato, in qualità di cantautore, alla casa discografica Latlantide con la quale, nel 2017, raggiunge la vetta delle classifiche nelle radio indipendenti italiane con il singolo “Il Primo bacio” (Decio).  
Ha lavorato con la Fondazione Ippolito Nievo nel progetto culturale transfrontaliero Parchi letterari Chiara, Fogazzaro, Hesse.  
È autore e regista dello spettacolo di teatro canzone “Da Leggiuno in Nazionale”, pièce dedicata al calciatore del lago Maggiore Gigi Riva. 

Ha collaborato alla messa in scena degli spettacoli di racconto musicale di Mogol in compagnia del celebre autore lavorando, tra gli altri, con i principali artisti musicali e comici della penisola. 
Con i Delfini d'acqua dolce, gruppo musicale dallo stesso fondato, ha aperto i concerti di Enrico Ruggeri e Mogol nel tour del festival dei laghi Lombardi.  
Lavora oggi come attore nella compagnia teatrale dei Legnanesi ricoprendo i ruoli del “sosia del Giovanni” e di “Michelangelo Buonarroti”.  
Dirige infine gli spettacoli di teatro canzone letteratura tratti dai racconti del celebre romanziere del lago di Como Andrea Vitali. Negli show ricopre il ruolo, in compagnia dello stesso Vitali, di voce narrante e adattatore teatrale dei testi dello scrittore.  

Commenti

Post popolari in questo blog

MAGIA: APPUNTAMENTO DOMENICALE PER TUTTA L'ESTATE CON IL BOSCO SEGRETO DI WALTER MAFFEI

NEWS: ANCORA SOSPESE LE ATTIVITA' RICREATIVE A CAUSA DEL CORONA VIRUS IN VIGORE NUOVO DECRETO LEGGE

ARTE: LE ARMONIE DI ANA ELENA SASU IN MOSTRA IN SALA NICOLINI A VARESE