martedì 28 aprile 2015

SARONNO EXPO MUSICA 2015

Cinque concerti di musica da camera di respiro nazionale e internazionale programmati nel periodo tra maggio e settembre, all’interno dell’Expo 2015, per dare la possibilità a coloro che visiteranno l’esposizione di Milano di trascorrere delle piacevoli serate di alto livello culturale anche nella vicina Saronno.



La rassegna verrà inaugurata in Villa Gianetti dal maestro Claudio Zampetti, pianista saronnese, con un programma tutto romantico dedicato ai più noti compositori per pianoforte, da Chopin a Listz, in un concerto che incanterà il pubblico.
I successivi quattro appuntamenti avranno luogo nel complesso di Casa Morandi, tra la sala del Teatro Giuditta Pasta e il palco all’aperto.
Il trio Disegual(IN FOTO), flauto, pianoforte e fisarmonica, ci sorprenderà con i suoni suadenti delle danze latino americane, in una versione sofisticata ma leggera, grazie alla presenza inusuale della fisarmonica, tipico strumento che richiama suggestioni jazzistiche, ritmi etnici e sonorità popolari. Il programma si alterna tra una bossa nova e un omaggio a Bach, un tango e una romance, in un percorso imprevedibile e leggero.
A seguire il Quartetto dei Salzburger Solisten, guidato dal celebre violinista salisburghese Luz Leskowitz con il suo meraviglioso Stradivari, “Ex Prihoda” del 1707. Un programma classico, tra Mozart e il Novecento, con una formazione quartettistica tra le più complete ed apprezzate dal grande pubblico mondiale.
Un altro quartetto, di formazione e struttura completamente diverse, il Quartetto K, ci accompagnerà in un viaggio nell’Est europeo, tra San Pietroburgo e Vienna, facendo rivivere la magia e il fascino delle musiche magiare e tzigane. La formazione prevede flauto, violino, contrabbasso e chitarra.
Conclude la rassegna, a settembre, il grande fagottista Paolo Carlini: il programma che viene presentato è tanto inusuale per uno strumento quale il fagotto, quanto popolare. La “Gazza ladra” di Rossini e il “Don Pasquale” di Donizetti si alterneranno a brani di Einaudi e Morricone scritti appositamente per il M° Carlini. Il pubblico avrà modo di apprezzare e conoscere questo strumento da un punto di vista diverso, solistico e raffinato.


Una rassegna in memoria dell’eccellente flautista saronnese M° Sergio Zampetti che ha voluto fortemente questo programma. Un caloroso ringraziamento va a Maria Paola Di Grigoli per la collaborazione all’organizzazione della stessa.

PROGRAMMA

Concerti

Sabato 30 maggio 2015 | ore 21.00
Sala Bovindo – Villa Gianetti (Saronno, via Roma 22)                
Il pianoforte racconta
Claudio Zampetti, pianoforte

F. Chopin
Notturni op. 9 n.1 e 2
Ballata n.1 in sol minore op.23
Ballata n.2 in fa maggiore op. 38

F. Liszt
Vallée d’Obermann (da “Années de Pèlerinage”)

M. Moussorgsky
Quadri di una esposizione

Recital pianistico dedicato ai più noti compositori romantici da Chopin a Listz. Il concerto prende la forma di un racconto, si narra dei momenti di “lunare” suggestione (notturni), di episodi mitici (ballate), di introspezione psicologica e filosofica (Vallée d’Obermann) e di rappresentazioni pittoriche e coloristiche (Quadri di una esposizione).

Claudio Zampetti, saronnese, diplomatosi al Conservatorio di Milano in Pianoforte ha poi conseguito il diploma in Composizione presso il Conservatorio di Como. Ha intrapreso una brillante carriera pianistica, sia come solista, sia in varie formazioni cameristiche. Grazie al sodalizio artistico con il fratello Sergio, flautista, ha tenuto concerti nei maggiori paesi europei e negli Stati Uniti. Come compositore ha ottenuto numerosi premi nei più prestigiosi Concorsi Nazionali.

Domenica 28 giugno 2015 | ore 21.00
Cortile di Casa Morandi – arena estiva Teatro Giuditta Pasta (via I Maggio)* 
DANZE IN CONCERTO
Disegual Ensemble
Mario Milani, fisarmonica
Nicoletta Curreli, flauto
Ornella Cipponi, pianoforte

Romance                (chanson française)
Movida                  (danza caraibica)
Profumo di donna  (Beguine)
Bach goes to sea   (omaggio a Bach)
Cubanera              (Habanera)
Tarantella             (danza popolare)
Tango storto                   (new tango concerto)
Sospiro
Est                        (danza balcanica)
Bossanovacris       (bossa nova)
Musette                 (new Jazz valse)
Duel                      (war dance)

Il trio Disegual Ensemble nasce con l’intento di divertirsi suonando, proponendo musica libera da vincoli e forme musicali classiche. La loro scrittura melodica evidenzia un fitto intreccio di idee tra pianoforte, fisarmonica e flauto. Suggestioni jazzistiche, ritmi etnici e richiami popolari circolano liberi tra gli strumenti creando suggestioni magiche dove il pathos e la serenità si alternano in un percorso alquanto curioso e coinvolgente.

Mario Milani si diploma in pianoforte e fisarmonica presso i Conservatori di Musica di Brescia e Pesaro. È docente di fisarmonica e pianoforte presso importanti istituti in Italia e in Svizzera. Ha ottenuto numerosi premi sia come solista che in formazione. Ha suonato con importanti ensemble orchestrali nazionali ed esteri.

Nicoletta Curreli è nata e cresciuta in Sardegna. Si diploma brillantemente al Conservatorio di Cagliari per poi proseguire i suoi studi a Roma presso la “Accademia Italiana di Flauto” ottenendo borse di studio e riconoscimenti importanti. Accanto all’insegnamento del flauto svolge attività concertistica collaborando con numerosi artisti internazionali sia in Italia che all’estero.

Ornella Cipponi di origini salentine, diplomata presso il Conservatorio di Lecce, è pianista e docente di pianoforte. All’attività didattica affianca quella concertistica, sia come solista che in formazioni cameristiche.

Sabato 4 luglio 2015 | ore 21.00
Teatro Giuditta Pasta (via I Maggio)            
Eleganze Viennesi
Salzburger Solisten
Luz Leskowitz, violino e solista
Tatiana Issaenkova, violino
Elena Issaenkova, violino e viola
Werner Christof, viola
Irina Smirnova, violoncello

W.A. Mozart
Overture to “Figaro”
Violin concerto in B KV 207
String quintet in G KV 516

Guidati dal celebre violinista Salisburghese Luz Leskowitz, che suona uno meraviglioso Stradivari, “Ex Prihoda” del 1707, propongono un programma classico, tra Mozart e il Novecento. I Salzburger Solisten sono una tra le formazioni cameristiche più complete ed apprezzate dal grande pubblico di tutto il mondo.

I Salzburger Solisten vengono fondati nel 1979 da Luz Leskowitz con lo scopo di divulgare la musica da camera e solistica. I componenti occupano prestigiose posizioni musicali in tutta Europa come prime parti di Orchestra e come professori dei più importanti Conservatori. Il gruppo si è esibito più volte in tutti i continenti del mondo nelle più prestigiose sale da concerto e hanno inciso numerosi CD venduti in tutto il mondo.

Venerdì 24 luglio 2015 | ore 21.00
Cortile di Casa Morandi – arena estiva Teatro Giuditta Pasta (via I Maggio)*          
San Pietroburgo Express
Quartetto K
Stefano Martini, violino
Matteo Salerno, flauto
Egidio Collini, chitarra
Fabio Gaddoni, contrabbasso

Fantasia Ungherese                            Brano tradizionale ungherese
Johannes Brahms (1833 – 1897)  Danza Ungherese n.5
Chanson Tzigane                      Djelem Djelem
Vittorio Monti (1868 – 1922)       Czarda
D. Shostakovich (1906 – 1975)    Romance
Brani Popolari Russi                           Ja Vstretil Vas, Mama
Alfred Schnittke (1934 – 1998)    Polka
Jeno Hubay (1858 – 1937)          Serenade
Jerry Bock (1928)                      To Life, dal musical “IL VIOLINISTA SUL TETTO”
Franz Lehar (1870 – 1948)          Frasquita
Friedrich Kreisler (1875 – 1962)   Marcia Viennese
Isaak Dunayevsky (1900 – 1955)  Tsvetyot Kalina ,dal Film Cossack the Cuban
Antonin Dvorak (1841 – 1904)     Umoresque
Brano Tradizionale Russo                   Dve Gitari

Viaggio sentimental-musicale nel cuore dell’Europa per rivivere la magia e il fascino delle musiche magiare e tzigane. Un viaggio nell’est europeo tra San Pietroburgo e Vienna.

Il Quartetto K rielabora secondo il proprio stile le più belle melodie provenienti da quell’area che va dall’Europa Centrale alla Russia, bacino inesauribile che da sempre ha ispirato i più grandi compositori della storia. Il Quartetto K riscuote immancabilmente i favori del pubblico che da sempre apprezza il tono informale con cui i musicisti si propongono unito alla grande capacità tecnica e strumentale e alla cura degli arrangiamenti. In oltre dieci anni di attività il quartetto si è esibito in festival e rassegne in tutta Italia.
Domenica 13 settembre 2015 | ore 18.00
Cortile di Casa Morandi – arena estiva Teatro Giuditta Pasta (via I Maggio)*
Classico, non troppo
Paolo Carlini, fagotto
Fabrizio Datteri, pianoforte

Gioacchino Rossini                   Cavatina dalla Gazza ladra
Gaetano Donizetti          Fantasia sul Don Pasquale
Nino Rota                       Toccata per fagotto e pianoforte
Giorgio Gaslini                Koralfandango per fagotto e pianoforte 2010 dedicato a P. Carlini
Camille Saint-Saens                  Sonata per fagotto e pianoforte op.168
Edward Elgar                           Romanza per fagotto e pianoforte op.62
Ennio Morricone             Totem 3 (segnali) per fagotto e pianoforte (2011) dedicato a P. Carlini
Ludovico Einaudi            Due tramonti per fagotto e pianoforte (2000) versione per P. Carlini

Il duo Carlini-Datteri presenta un programma dedicato al fagotto, strumento inusuale e
popolare al tempo stesso. La cavatina dalla “Gazza ladra” di Rossini e la fantasia sul “Don Pasquale” di Donizetti si alterneranno a brani di Einaudi e Morricone scritti appositamente per il grande fagottista. Il pubblico avrà modo di conoscere e apprezzare questo strumento da un punto di vista molto diverso: solistico e raffinato.

Paolo Carlini si diploma con lode presso il Conservatorio di Ferrara. Come primo fagotto solista collabora con le più prestigiose orchestre italiane. Viene diretto dai più grandi direttori come Abbado, Muti e Harding. Nella musica da camera ha tenuto concerti nelle sale più prestigiose di tutto il mondo. Da sempre interessato alla musica contemporanea la sua attività ha determinato un considerevole ampliamento del repertorio solistico per fagotto. È dedicatario di opere solistiche dei compositori: Ennio Moricone, Giorgio Gaslini e molte altri.

Fabrizio Datteri si diploma con il massimo dei voti presso l'Istituto Musicale "L. Boccherini" di Lucca, dove ultimamente ha conseguito il biennio di specializzazione laureandosi con lode. Svolge attività concertistica sia come solista sia in formazioni cameristiche, suonando per numerose Associazioni Concertistiche sia in Italia che all'estero. Svolge da anni attività didattica e divulgativa.


Biglietti e Abbonamenti

* I concerti all’aperto si terranno anche in caso di maltempo all’interno della sala.

Biglietti:
intero € 18
ridotto (speciale abbonati stagione 14/15) € 15
ridotto under30 € 12

Abbonamento 5 concerti:
intero € 50
ridotto (speciale abbonati stagione 14/15) € 40
ridotto under 30 € 35

Abbonamento 3 concerti a scelta:
intero € 45
ridotto (speciale abbonati stagione 14/15) € 35
ridotto under30 € 30

Biglietteria:
via I maggio snc
21047 Saronno (VA)
telefono: 02-96702127 | 02-96701990
mail: biglietteria@teatrogiudittapasta.it | info@teatrogiudittapasta.it