mercoledì 26 febbraio 2014

BASTERA' FAR FUORI FRATES PER RISALIRE?

Fabrizio Frates sollevato dall’incarico.

Basterà questo a far risorgere la Pallacanestro Varese?


Era già nell’aria da un po’, ma dopo la brutta prestazione di domenica, non è stato più possibile evitare il cambio sulla panchina della Pallacanestro Varese.
Già da tempo Frates era continuamente e apertamente criticato dal pubblico, ma domenica, appunto, mentre la squadra povera di gioco e di idee affondava,  i cori all’indirizzo dell’allenatore sono diventati forti, pressanti ed unanimi. E’ vero che davanti a una squadra come Sassari, che tirava con percentuali stratosferiche, non c’era poi molto da fare, ma la contestazione di domenica era solo l’ultima, e la più forte, delle tante. La società ha risposto puntualmente sollevando l’allenatore.
Ad onor del vero l’impressione è che sicuramente non tutte le colpe erano del tecnico, visto che anche la squadra ha evidenziato problemi strutturali fin dall’inizio. In corso d’opera alcuni aggiustamenti sono stati fatti (vedi cambio della guardia e del pivot), ma purtroppo ciò non è stato sufficiente a rimettere in assetto una squadra che  ha anche evidenti problemi di regia.
A Frates si potrebbe imputare il fatto di non aver saputo creare un’intesa  tra lui e la squadra e di aver impostato un gioco piuttosto approssimativo senza riuscire a ottenere il meglio dai suoi giocatori. Uno su tutti Sakota, giocatore sicuramente difficile da gestire ma certamente molto valido ed utile in alcune fasi del gioco, che è stato relegato per troppo tempo in panchina ed utilizzato con poca continuità, oppure altri giocatori testardamente tenuti sul campo anche quando era evidente un cambio sarebbe stato più utile al gioco. In ogni caso Frates ha pagato per le sue scelte, ed ora toccherà alla squadra dimostrare con i fatti che, cambiato l’allenatore, anche le prestazioni cambieranno, altrimenti tutto sarà stato inutile.  Ora la palla passa al nuovo allenatore, Stefano Bizzosi, che conosce già ambiente e giocatori: in questo senso la scelta potrà dimostrarsi sicuramente valida.
Roberta Leoni