domenica 25 ottobre 2015

LA NUOVA STAGIONE DEL SOCIALE DI BUSTO


Diciannove spettacoli e due saggi di recitazione compongono il cartellone della sala di piazza Plebiscito per la stagione 2015/2016. Due i progetti artistici che formano l’offerta culturale della struttura bustese per i prossimi mesi: la «Stagione Produzioni», ideata dall’associazione culturale «Educarte» sotto l’egida del Comune di Busto Arsizio, e la
«Stagione Varietà», inserita nel circuito «VareseinScena», realizzato dall’associazione Teatro stabile dell’Insubria con il contributo economico della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus…

Dal cabaret al balletto classico, dall’one man show comico alla favola per bambini, dalla danza acrobatica allo spettacolo di impegno civile, dal live show alla commedia brillante: è un percorso tra generi scenici differenti a caratterizzare la nuova stagione serale del teatro Sociale di Busto Arsizio, la prima senza Delia Cajelli, per oltre quarant’anni anima e
direttore artistico della storica sala cittadina.

Diciannove spettacoli e due saggi di recitazione, distribuiti nell’arco di sette mesi (da sabato 7 novembre 2015 a venerdì 27 maggio 2016), compongono il programma, nato dalla fusione di due differenti progetti artistici che hanno visto all’opera l’associazione culturale «Educarte», presieduta da Simone Menato, e l’associazione «Teatro Stabile
dell’Insubria», guidata da Filippo De Sanctis, direttore dell’UCC Teatro di Varese.

Ne è nato un cartellone, realizzato sotto l’egida della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus (proprietaria della sala bustese dall’estate 2014) e del Comune di Busto Arsizio, capace di accontentare i gusti di un pubblico eterogeneo grazie alla combinazione di spettacoli “pop”, che vedranno calcare le assi del palcoscenico bustese volti noti del
piccolo schermo e conosciute compagnie di giro, con appuntamenti più «di nicchia», tesi a valorizzare le realtà produttive presenti sul territorio della provincia di Varese.

DALLA MANNINO A PUCCI: UNDICI APPUNTAMENTI DA «VARIETÀ»

Grande novità nella programmazione della sala di piazza Plebiscito è la «Stagione Varietà», inserita nel circuito provinciale «VareseinScena», realizzato dall’associazione culturale Teatro stabile dell’Insubria con il contributo economico della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus.

Undici gli appuntamenti in agenda, che avranno per protagonisti personaggi conosciuti anche da chi non è solito frequentare i teatri come Teresa Mannino, Cesare Cadeo e Andrea Pucci, che presenteranno rispettivamente gli spettacoli «Sono nata il ventitré» (sabato 28 novembre 2015, alle ore 21), «Il venditore di sogni» (sabato 16 aprile 2016,
ore 21) e «C’è sempre e solo da ridere» (sabato 7 maggio 2016, ore 21), tutti all’insegna della comicità leggera e del puro divertimento. La spensieratezza farà da filo rosso anche in «Caveman» (martedì 15 dicembre 2015, ore 21), one man show comico con Maurizio Colombi, per la regia di Teo Teocoli, che affronta con ironia le dinamiche di coppia sin
dalla preistoria, «mostrando al pubblico -si legge nella presentazione- come non si sia poi cambiati tanto nonostante i millenni». Prima attrice della «Stagione Varietà», insieme con il cabaret, sarà la danza. Quattro appuntamenti all’insegna dell’arte coreutica attendono, infatti, il pubblico bustese tra dicembre e aprile. Si inizierà con «Around. Urban Dance
Generation» (venerdì 18 dicembre 2015, ore 21), che vedrà in scena la crew dei Mnai’s. Spazio, quindi, agli spettacoli «In_evolution. Il racconto acrobatico più emozionante della tua vita» (venerdì 22 gennaio 2016, ore 21) con la compagnia «Liberi di…Physical Theatre», «Carmen» (domenica 7 febbraio 2016, ore 17) con il Balletto di Milano, e «An Irish Night»(sabato 9 aprile 2016, ore 21) con il gruppo bustocco dei Gens D’Ys e le sue danze irlandesi. Completano il programma della «Stagione Varietà» lo spettacolo «Rocky Horror Concert Live» (sabato 5 marzo 2016, ore 21), «un’esperienza collettiva -affermano gli organizzatori- nel segno della divertente trasgressione», e due riletture in chiave moderna,musicale e scanzonata di altrettanti capolavori della letteratura italiana, entrambi proposti da Sold Out Srl. Si tratta degli spettacoli «I promessi sposi show» (venerdì 26 febbraio 2016, ore 21 – replica alle ore 10 per le scuole) e «La Divina Commedia – Dante’s musical» (venerdì 11 marzo 2016, ore 21 – replica alle ore 10 per le scuole).

«PRODUZIONI», DIECI EVENTI NEL SEGNO DELLA CONTINUITÀ

Guarda, invece, al cammino tracciato da Delia Cajelli la «Stagione Produzioni», ideata dall'associazione culturale «Educarte» sotto l’egida del Comune di Busto Arsizio e in sinergia con alcune delle principali realtà produttive e culturali presenti sul territorio della provincia di Varese: l’Icma – Istituto cinematografico «Michelangelo Antonioni»,
l’associazione «Verba manent» di Marina De Juli, il «Centro arte danza» di Olgiate Olona e il coro «Amici della musica» di Busto Arsizio con il maestro Pieralberto Pizzolotto. «Radici e ali – Scrivendo il futuro con i colori del passato» è il titolo scelto per questa rassegna, composta da otto spettacoli e due saggi di recitazione che fanno propri quell’attenzione alla formazione dei più giovani e alla valenza educativa e sociale del teatro che ha caratterizzato fino alla fine il lavoro della regista bustese, scomparsa lo scorso aprile dopo aver combattuto, con grande dignità e forza,contro il male che l’aveva colpita.
Ad aprire il programma saranno due appuntamenti con Marina De Juli, autrice, regista e attrice di grande esperienza e capacità che ha iniziato la propria carriera artistica con Delia Cajelli e che ha lavorato per anni con due grandi interpreti del teatro italiano quali Franca Rame e Dario Fo, dei quali è considerata artisticamente un’erede. Si tratta
dello spettacolo «Faber… né per denaro, né per il cielo» (sabato 7 novembre 2015, alle ore 21), un raffinato omaggio alla poesia in musica di Fabrizio De Andrè, e della favola «La vera storia di Fortunello» (domenica 6 dicembre 2015, alle ore 16.30), che racconterà ai bambini, ma anche ai loro genitori, la vera vita di un attore e il «dietro le quinte» del mondo teatrale attraverso gli occhi di un gatto.
Seguiranno, quindi, due spettacoli di danza, che avranno entrambi come loro unica tappa in provincia di Varese il teatro Sociale di Busto Arsizio: la seconda edizione di «Natale,lirico incanto» (sabato 19 dicembre 2015, ore 21) e il balletto «Lo schiaccianoci»(mercoledì 6 gennaio 2016, ore 20.30), che per il quinto anno consecutivo porterà in città,
grazie alla preziosa collaborazione della Fondazione teatro lirico siciliano di Siracusa, il
«Ballet of Moscow».
Non mancherà nel cartellone di «Educarte» il tradizionale appuntamento con la Giornata internazionale della memoria, che vedrà in scena lo spettacolo «Se questo è un uomo»(mercoledì 27 gennaio 2016, ore 21 – replica per le scuole alle ore
10.15), tratto dall’omonimo romanzo di Primo Levi, proposto nella riduzione scenica e nell’allestimento registico ideato da Delia Cajelli nel 1997 e rappresentato negli ultimi diciotto anni in numerosi auditorium e teatri del nord Italia. Gli attori di «Educarte» saranno ancora sotto i riflettori della sala di piazza Plebiscito con gli atti unici «L’uomo dal fiore in bocca - La patente» di Luigi Pirandello (mercoledì 6 aprile 2016, ore 21 - replica per le scuole alle ore 10.15), nei quali vengono trattati argomenti cari allo scrittore siciliano quali il senso di ineluttabile incomunicabilità tra gli individui, la struggente consapevolezza della finitudine dell’esistenza umana e il tema della maschera sociale forzatamente imposta.

Anche ICMAttori si confronterà con il genio dell’autore agrigentino grazie alla commedia metateatrale «CecèFUORISCENA»(sabato 2 aprile 2016, ore 21 – replica per le scuole venerdì 1° aprile 2016, alle ore 10), una rivisitazione del celebre atto unico pirandelliano, per l’adattamento scenico e la regia di Andrea W. Castellanza e Nicola Tosi. La compagnia nata in seno all’istituto cinematografico «Michelangelo Antonioni»sarà, inoltre, protagonista nella stagione serale del teatro Sociale di Busto Arsizio con la commedia brillante «La strana coppia (tutta al femminile)» (venerdì 19 febbraio 2016,ore 21 – replica per le scuole alle ore 9.30), ispirata al lavoro teatrale del drammaturgo americano Neil Simon, portato
sul grande schermo da Walter Matthau e Jack Lemmon.

Chiudono il cartellone della «Stagione Produzioni» i saggi dei corsi «Il metodo» (sabato 21 maggio 2016, ore 21) e «Attori in erba» (venerdì 27 maggio 2016, ore 20.30). Ma l’associazione culturale «Educarte» ha in programma anche altri due eventi per il nuovo anno: la rassegna «Note di danza» (domenica 10 aprile 2016, ore 21), a cura del Cad di
Olgiate Olona e con le migliori realtà coreutiche del territorio, e la serata di gala «Dedicato a Delia» (domenica 17 aprile 2016, ore 21), proposta in occasione della giornata di intitolazione del teatro Sociale di Busto Arsizio alla regista bustese.

Per informazioni sui costi dei biglietti, sugli abbonamenti e sugli orari di apertura del botteghino è possibile consultare il sito internet www.teatrosociale.it.

1 commento:

  1. New Diet Taps into Revolutionary Plan to Help Dieters Get Rid Of 12-23 Pounds in Only 21 Days!

    RispondiElimina