sabato 2 maggio 2015

CORTISONICI DIVENTA 6 NAZIONI

CORTISONICI NUOVA EDIZIONE
http://www.associazionecortisonici.it/associazione/



Cortisonici 6 Nazioni – Come funziona? Concorsi c'è ne è tanti, che di Festival del Cinema siam pieni, e allora siam pieni di concorsi. Adesso, per esempio, adesso tra poco, inizia anche Cannes. E anche lì concorso. Che di film ne arrivano, da tutto il mondo, anche dall'Italia. Film italiani. Che ti viene voglia di fare il tifo. Però come fai? Non puoi mica. Cioè, puoi, però non è che proprio fai il tifo per l'Italia. Che anche a vincere, vince uno solo. Non è la stessa cosa, secondo me. È come se ai mondiali, vinci i mondiali, e la coppa la danno solo a quelli lì che hanno fatto i gol e gli altri niente. Che mestiere è? Puoi fare il tifo in quella roba lì? Lascia perdere. Ci vorrebbe un Festival che vince la nazione, non il film. Allora sì sarebbe bello. Così abbiamo pensato: lo facciamo noi, un Festival così. Che puoi fare il tifo, ma farlo bene, ecco. Cortisonici 6Nazioni.

Il piatto, per questa dodicesima edizione del Festival di Cortometraggi di Varese, è decisamente ricco e multicolore. Come un burrito con skilandis e mariscos. O un’amatriciana con senape e asado (che chissà che porcata, ma diciamo che siamo curiosi…). E se a servire fosse un cyborg con la maschera da luchador? E a tavola ci fosse un geniale comico abruzzese dalla testa perfettamente sferica, scortato da due nerboruti rugbisti ? Procediamo con ordine, che è meglio. Varese, 7 aprile 2015 - Cortisonici Sei Nazioni è un concorso internazionale di cortometraggi, che si svolgerà a Varese tra il 12 e il 16 maggio 2015 e vedrà sfidarsi opere provenienti da Argentina, Germania, Italia, Lituania, Messico e Spagna. Ciascuno dei sei paesi sarà presente con uno o più delegati, tra i quali i registi dei corti in gara, e un evento – musicale e gastronomico – dedicato. Lo spirito e le modalità della competizione sono prese dal rugby: si tratta di un vero e proprio torneo, dove l’attaccamento alla maglia e l’agonismo giocano un ruolo fondamentale. Così come il terzo tempo, incarnazione ideale della filosofia di Cortisonici. Non a caso, da questa affinità, con l’edizione 2015 si sono concretizzate Associazione Cortisonici info@cortisonici.org – stampa@cortisonici.org www.cortisonici.org - www.facebook.com/cortisonici - www.facebook.com/cortiraga twitter.com/cortisonici una serie di connessioni con Rugby Varese, che hanno dato vita tra le altre cose alle grafiche ufficiali del festival. Alla competizione vera e propria, che si svolgerà presso il Cinema Nuovo di Viale Dei Mille nelle serate di giovedì 14, venerdì 15 e sabato 16, si affiancheranno una serie di proiezioni, incontri, aperitivi e concerti che accompagneranno l’intera settimana. Su tutti, un incontro/intervista con Maccio Capatonda (al secolo Marcello Macchia), presente anche alla premiazione finale. Autore, attore, padre nobile di alcuni tra i più fortunati tormentoni comici degli ultimi anni, Maccio si è fatto conoscere proprio attraverso opere beffarde e surreali in taglio corto, delle quali verranno proposti alcuni assaggi (pescando tra i lavori meno noti al grande pubblico). Tra gli highlight dell’edizione 2015: • Concorso internazionale di cortometraggi #6nazioni: Argentina, Germania, Italia, Lituania, Messico e Spagna • Fanta-night: maratona per appassionati di fantascienza con corti e lungometraggi, tra cui l’acclamato Autómata con Antonio Banderas e Melanie Griffith, del regista spagnolo Gabe Ibáñez, già vincitore dell’edizione 2007 di Cortisonici • Cortisonici Ragazzi: sezione dedicata al cinema realizzato dai più giovani, a scuola e in altri contesti educativi • Inferno: sezione notturna con proiezioni difettose, scorrette ed estreme non stop • Incontro-omaggio con Maccio Capatonda, autore della serie Mario e del film Italiano Medio, creatore di Mariottide e di mille altri personaggi, faro della comicità italiana contemporanea • Serate a tema, per celebrare e scoprire aspetti noti e meno noti dei paesi ospiti, dal jazz lituano alla lucha libre.

Nessun commento:

Posta un commento